Enochiano: il misterioso linguaggio perduto degli Angeli

La pittura dei tre ordini della Gerarchia Angelica in tutta la loro gloria: "Assunzione della Vergine" di Botticini, 1475.
La pittura dei tre ordini della Gerarchia Angelica in tutta la loro gloria: "Assunzione della Vergine" di Botticini, 1475.
L'Enochiano è un linguaggio misterioso che gli occultisti del 16 ° secolo John Dee e Edward Kelley hanno registrato nelle loro riviste private. Sostenevano che questo "discorso celeste" permettesse a maghi e occultisti di comunicare con regni angelici.

Nell'anno 1581, gli occultisti John Dee e Edward Kelley, sostenevano di aver ricevuto comunicazioni dagli angeli, che fornivano loro le basi di una lingua con cui comunicare con "l'altra parte". Questo linguaggio "angelico" conteneva il suo alfabeto, la sua grammatica e la sua sintassi, che scrissero nei diari. Il nuovo linguaggio fu chiamato "Enochian" e deriva dall'affermazione di John Dee che il patriarca biblico Enoch era stato l'ultimo umano a conoscere la lingua.

John Dee, l'occultista influente

Il Dr. John Dee, 1527-1609, era un occultista, matematico, astronomo e astrologo che visse a Mort Lake, nella parte ovest di Londra per la maggior parte della sua vita. Un uomo istruito che ha studiato al St. John's College di Cambridge, alla fine è stato accettato in circoli influenti dell'élite dirigente e ha lavorato come consulente scientifico e confidente alla regina Elisabetta I. È associato a coniare la frase "Impero britannico". Durante la prima parte della sua vita, Dee aveva scarso interesse per il soprannaturale. Più tardi, è rimasto deluso dalla scienza e ha iniziato a sperimentare con la magia e l'occulto. Dee stava cercando di scoprire la conoscenza spirituale perduta e recuperare la saggezza che credeva fosse nascosta nei libri dell'antichità. Tra questi libri c'era il leggendario Libro di Enoch, che ha concepito come un libro che descrive il sistema magico usato dal Patriarca nella Bibbia.

Ritratto di John Dee dipinto nel XVII secolo da un artista sconosciuto. È preso dal National Maritime Museum di Greenwich. 1609
Ritratto di John Dee dipinto nel XVII secolo da un artista sconosciuto. È preso dal National Maritime Museum di Greenwich. 1609

Enochiano, lingua degli angeli

Il termine Enochiano deriva dalla figura biblica Enoch, che era una fonte di conoscenza mistica nascosta e fu portata fino al cielo. Secondo Genesi 5:24, egli "camminava con Dio" ed Ebrei 11: 5 afferma che "fu tratto da questa vita, in modo che non sperimentasse la morte".

Dal 1581 al 1585, Dee iniziò a eseguire una lunga serie di eventi magici. Nel 1581, all'età di 54 anni, Dee scrisse nel suo diario personale che Dio aveva inviato "buoni angeli" per comunicare direttamente con l'umanità. Nel 1582 collaborò con il compagno occultista e veggente Edward Kelley (1555-1597) per comunicare con questi angeli. Furono registrate centinaia di conversazioni spirituali, incluso quello che sostenevano essere un linguaggio angelico chiamato Enochiano, composto da lettere non inglesi. L'Alfabeto Enochiano fu rivelato al Dr. John Dee e Edward Kelley durante "sessioni di scrying", quando vari testi e tavole furono ricevuti dagli angeli. Scrying è una tecnica usata dai veggenti, dai sensitivi e dagli stregoni per predire il futuro e coinvolge lo sguardo su una superficie riflettente per ricevere messaggi.

John Dee esegue un esperimento davanti alla regina Elisabetta I. Dipinto ad olio di Henry Gillard Glindoni. 1913
John Dee esegue un esperimento davanti alla regina Elisabetta I. Dipinto ad olio di Henry Gillard Glindoni. 1913

Oggetti magici e discorso celeste

È documentato che Dee e Kelley usarono certi oggetti come uno specchio nero di ossidiana e una sfera di cristallo per sperimentare queste visioni. Dee ha agito come oratore, dirigendo le preghiere a Dio e agli Arcangeli per 15 minuti a un'ora. Quindi una pietra scriba fu posta su un tavolo e gli angeli furono chiamati a manifestarsi.

Dee e Kelly guardavano la pietra e registravano tutto ciò che vedevano e sentivano. Agli angeli fu detto che la magia avrebbe conferito poteri superumani ai suoi praticanti, avrebbe cambiato la struttura politica dell'Europa e annunciato l'avvento dell'Apocalisse.

Dee credeva che ciò che stava facendo sarebbe stato di beneficio per i posteri e avrebbe documentato le informazioni in una serie di manoscritti e cartelle di lavoro. Non ha mai descritto la lingua usata durante le sedute come "Enochian", ma ha preferito chiamarlo "Angelico", il "Discorso Celestiale", il "Primo Linguaggio di Dio-Cristo" e in particolare "Adamical", perché ha affermato che era usato da Adamo nel Giardino dell'Eden per nominare tutte le creature di Dio.

Lo specchio di ossidiana di John Dee usato per sessioni di "scrying"
Lo specchio di ossidiana di John Dee usato per sessioni di "divinazione"
Sigillo di Dio di John Dee
Sigillo di Dio di John Dee

Alfabeto enochiano

Ci sono due diverse versioni dell'alfabeto di Enochian con uno script leggermente diverso dall'altro. La prima versione si trova in Dee's Manuscript, i primi cinque Books of the Mysteries, e la seconda, e in genere la versione più accettata, è in Liber Loagaeth, quest'ultimo essendo i disegni originali di Kelley.

Lo script è scritto da destra a sinistra e potrebbe includere accenti. Le lettere di Enochian hanno equivalenti di lettere inglesi con alcuni nomi di lettere pronunciati come sarebbero in inglese, ma molti sono pronunciati in modo diverso.

L'alfabeto è usato nella pratica della Magia Enochiana su Chiavi Angelici o Enochiani. Furono ricevuti attraverso Edward Kelley nel 1584, a Cracovia, in Polonia. Quell'anno scrisse nei suoi diari una serie di diciannove magici incantesimi. I Keys comprendono 48 versi poetici e corrispondono a varie funzioni all'interno del sistema di Magia Enochiana. Sono dati nella lingua originale di Enochian e in una traduzione inglese moderna, basata sulle versioni in inglese antico di John Dee.

Le lettere di Enoch sono lette da destra a sinistra, hanno forme di lettere, nomi di lettere e alcuni equivalenti inglesi. Sono scritti dal diario di John Dee.
Le lettere di Enoch sono lette da destra a sinistra, hanno forme di lettere, nomi di lettere e alcuni equivalenti inglesi. Sono scritti dal diario di John Dee.

Interpretazione

A causa della perdita di parti dei manoscritti originali di John Dee, sono sorte interpretazioni riguardanti il ​​significato, la validità e l'autenticità dietro la lingua enochiana.

Alcuni maghi hanno affermato che è la lingua più antica del mondo, precedente a tutte le altre lingue umane.

In alcuni ambienti è considerato tra i più potenti ceppi di magia ed è un metodo per contattare le intelligenze da altre dimensioni. I detrattori hanno sottolineato che la sintassi di Enochian ha una forte somiglianza con l'inglese, il linguaggio naturale di Dee e Kelley.

Tali somiglianze includono la parola luciftias, un termine che significa "luminosità", che porta una connessione a Lucifero, il cui nome significa Light Bringer. "Londoh, la parola enochiana per regno, potrebbe rappresentare solo la connessione di Dee con il suo protettore reale, la regina d'Inghilterra . L'analisi computerizzata ha anche mostrato che Enochian ha una relazione grammaticale con l'inglese. I testi del Liber Loaga mostrano caratteristiche fonetiche che non compaiono nei linguaggi naturali. Le caratteristiche fonetiche sono associate più con glossolalia, o parlando in lingue.

Necromanzia: l'arte di evocare i morti e comunicare con loro, l'immagine di John Dee e Edward Kelley. Dall'astrologia (1806) di Ebenezer Sibly.
Necromanzia: l'arte di evocare i morti e comunicare con loro, l'immagine di John Dee e Edward Kelley. Dall'astrologia (1806) di Ebenezer Sibly.
Gli occultisti moderni hanno trovato difficile ricostruire il sistema enochiano, sebbene i progressi siano stati compiuti studiando i manoscritti originali trovati nella collezione di Sir Hans Sloane. Da questi studi, vari gruppi e autori hanno creato un sistema funzionale di magia.

La lingua Enochiana fu raccolta e resa popolare dagli occultisti, come l'Ordine Ermetico della Golden Dawn, Aleister Crowley, Israel Regardie e Anton LaVey, fondatore della chiesa di Satana. Molti Satanisti hanno persino incluso Chiavi Enochiane nei loro rituali, alcuni adottando l'intera lingua per l'uso.

La lingua enochiana fu anche studiata dallo scienziato missilistico statunitense Jack Parson dell'O.T.O. Nel 1994 le lettere Enochiane furono usate come glifi per operare l'angolo dell'arco nel film "Stargate", un anno prima che il programma di visione remota degli Stati Uniti, "Stargate", fosse reso pubblico.

Un altro aspetto della moderna magia di Enoch è rappresentato dagli scacchi di Enochian. È allo stesso tempo uno strumento di gioco e di divinazione, derivato dalle tavolette originali di John Dee. È un sistema complesso che richiede una solida base nello studio della Cabala, della geomanzia, dei tarocchi, dell'alchimia e dell'astrologia. Molti degli oggetti originali usati da Dee e Kelley possono essere trovati nel British Museum di Londra, in Inghilterra.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia