Esperimento quantistico: il presente può cambiare il passato

Un esperimento quantistico che mostra come il nostro presente ha la capacità di cambiare il nostro passato
Un esperimento quantistico che mostra come il nostro presente ha la capacità di cambiare il nostro passato
Un premio Nobel del XX secolo, di nome Richard Feynman, in uno dei suoi libri ha scritto:

Scegliamo di esaminare un fenomeno che è impossibile, assolutamente impossibile, spiegare in un modo classico e che ha in esso il cuore della meccanica quantistica. In realtà, contiene l'unico mistero.

Il concetto di "tempo" è strano, mentre il mondo della fisica quantistica è un concetto ancora più strano. Non mancano alcuni fenomeni osservati che sfidano la nostra comprensione della logica, portando sentimenti, emozioni e pensieri in gioco - la coscienza stessa, o anche una visione post-materialista del nostro Universo.

Il classico esperimento con doppia fenditura illustra meglio questo fatto, che è un esperimento che i fisici usano per esplorare quale ruolo ha la nostra coscienza nell'influenzare e plasmare la nostra realtà fisica. Inoltre, il ruolo dominante dell'universo materiale fisico è stato abbandonato quando la seconda meccanica quantistica è entrata nell'equazione, scuotendo le fondamenta della scienza, come continua a fare oggi.

Esiste un altro esperimento strano e rivoluzionario, che ha enormi implicazioni sulla comprensione della natura della nostra realtà o, più specificamente, sulla natura del tempo. Questo esperimento si chiama "gomma quantistica" o "scelta ritardata" e possiamo considerarlo la versione modificata del cosiddetto esperimento a doppia fenditura.

Per capire questo esperimento, dobbiamo prima capire l'esperimento della doppia fenditura. Nell'esperimento della doppia fenditura, alcuni piccoli frammenti di materia, come protoni, elettroni e qualsiasi oggetto con le dimensioni di un atomo, vengono proiettati verso lo schermo con due fessure al suo interno. Inoltre, sul lato opposto dello schermo, una videocamera ad alta tecnologia sta registrando dove atterrano tutti i fotoni.

Poi, quando gli scienziati chiudono una delle fessure, la telecamera ci mostrerà lo schema previsto. Tuttavia, quando due fenditure sono completamente aperte, emergerà il modello di interferenza e inizieranno a comportarsi come le onde. In realtà, questo non significa che gli oggetti atomici saranno osservati come onde, ma semplicemente agiranno in questo modo. Ciò che significa è che ogni fotone passa attraverso le due fessure individualmente e simultaneamente e interferisce con se stesso; tuttavia, passerà anche attraverso una sola fessura, e poi l'altra. Inoltre, non passerà attraverso nessuno di loro. Questo pezzo di materia singola diventerà l'onda dei potenziali e si esprimerà sotto forma di diverse possibilità, ecco perché c'è un modello di interferenza.

Quando l'osservatore decide di guardare e misurare attraverso quale delle fenditure attraversa questa materia, quell'onda di potenziali percorsi si accartoccia in un solo percorso. Di nuovo, la particella può diventare l'onda dei potenziali in una sola pratica, semplicemente prendendo una strada. Questo è come la particella sa che è guardata. L'osservatore influenza il comportamento della particella.

Gli scienziati definiscono l'incertezza quantistica riguardo alla capacità che governa alcuni affari subatomici, in particolare di particelle come un elettrone, al fine di esistere in uno stato oscuro di possibilità - essere ovunque, ovunque, o da nessuna parte - a meno che non venga cliccato nella sostanzialità di un bulbo oculare, o il rilevatore di laboratorio

Scappatoia di aggrovigliamento quantistico

Gomma quantistica / scelta ritardata / tempo

In che modo questa particolare informazione è pertinente al concetto di tempo? Semplicemente come il cosiddetto esperimento della doppia fenditura ha illustrato come i fattori connessi alla coscienza collassano la funzione delle onde quantiche in un pezzo di materia con caratteristiche fisiche definite, l'esperimento di scelta ritardata ha effettivamente dimostrato come le cose che accadono ora possano cambiare ciò che è successo nel passato. Inoltre, mostra come il tempo può tornare indietro, o come l'effetto e la causa possono essere invertiti, e in che modo il futuro causa il passato.

Proprio come nell'esperimento precedente, la gomma quantistica o la scelta ritardata è stata dimostrata e persino ripetuta più e più volte. Ad esempio, alcuni fisici dell'ANU o dell'Università Nazionale Australiana hanno condotto l'esperimento di pensiero a scelta ritardata di John Wheeler e le scoperte sono state pubblicate su Nature Physics negli ultimi tempi. Inoltre, nel 2007, alcuni scienziati francesi hanno sparato alcuni fotoni nell'apparecchio, dimostrando che le loro azioni erano in grado di cambiare una certa cosa che era già avvenuta in modo retroattivo.

Ci sono molte altre dimostrazioni di questo esperimento che è stato portato alla vita per la prima volta da John Wheeler, nel 1978.

Ecco la spiegazione di John Wheeler di questo esperimento. Secondo lui, l'esperimento è stato spiegato nel modo migliore sulla scala cosmica.

tempo

La spiegazione sulla scala cosmica.

Wheeler chiede alle persone di visualizzare una stella che emette fotoni miliardi di anni fa, e come quei fotoni stanno andando verso la direzione del nostro pianeta. C'è anche una galassia in mezzo. A causa delle lenti gravitazionali, per raggiungere il nostro pianeta, la luce deve andare a letto su tutta la galassia, quindi dovrà prendere solo un percorso, andare a destra oa sinistra. Dopo miliardi di anni, quando una persona deciderà di installare l'apparato per catturare quei fotoni, i modelli risultanti saranno modelli di interferenza. Questo dimostra sicuramente che i fotoni hanno preso uno dei modi.

Puoi anche dare un'occhiata a questi fotoni in arrivo impostando il tuo telescopio su ogni lato della galassia per determinare il lato che i fotoni hanno preso per raggiungere il nostro pianeta. Questo atto di guardare o misurare significa che può entrare solo da uno dei lati. Gli schemi non saranno più modelli di interferenza, rappresentando diverse possibilità, ma solo schemi che mostrano una direzione.

Ciò significa che il modo in cui scegliamo per misurare ora influirà sulla direzione che i fotoni hanno preso prima di miliardi di anni. La nostra scelta in questo momento influenzerà ciò che è già accaduto nel nostro passato.

Questo non ha senso, che è un fenomeno abbastanza frequente quando si parla di fisica quantistica. Tuttavia, indipendentemente dalla capacità di dargli un senso, sarà reale.

L'esperimento suggerisce persino che l'entanglement quantistico non esiste materia del tempo. Il tempo proprio come lo conosciamo e lo misuriamo, in realtà non esiste.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia