Umani e Dinosauri: Statuette di Acambaro

Una famosa figurina Acámbaro raffigurante un umano apparentemente in sella a un dinosauro.
Una famosa figurina Acámbaro raffigurante un umano apparentemente in sella a un dinosauro. 
La maggior parte dei paleontologi e geologi tradizionali collocano i dinosauri sulla linea temporale terrestre a circa 220 milioni e 65 milioni di anni fa, durante l'era mesozoica. L'Homo sapiens d'altra parte, non appare nel registro fino a circa 200.000 anni fa - nel Pleistocene medio, nel Paleolitico medio (Eurasia) o nell'età della pietra media (Africa). Ci sono, tuttavia, affermazioni occasionali di prove che i dinosauri e gli esseri umani non erano così distanti temporalmente l'uno dall'altro, e infatti coesistevano in una sola volta. Le bizzarre figure di Acámbaro sono un esempio di questo fenomeno.

Le figure di Acámbaro emergono

Nel 1944, il negoziante tedesco Valdemar Julsrud dichiarò di essersi imbattuto in misteriose figurine mentre era a cavallo vicino ad Acámbaro a Guanajuato, in Messico. Ha detto di aver trovato oltre 30.000 di loro con l'aiuto di un contadino. Ciò che distingue le figurine è che sembrano raffigurare dinosauri e esseri umani che vivono insieme. Inoltre, ci sono anche alcune strane figurine che molte persone assomigliano a dischi volanti e persino alieni.
'Flying Saucer' e figurine umanoidi della collezione Acámbaro.
‘Disco volante’ ed umanoidi della collezione Acámbaro.
La maggior parte degli archeologi li ha respinti come falsi perché gli studi di termoluminescenza e l'analisi delle superfici dei manufatti rivelano un'età molto recente. Ma questi studi non hanno fermato coloro che sono al di fuori del mainstream archeologico che hanno altre idee sulle origini delle figurine.

Coloro che credono che i manufatti siano genuini possono essere divisi in tre gruppi: criptozoologi che dicono che le statuette sono la prova di una popolazione relitta di dinosauri nella regione che è venuta a contatto con gli umani, coloro che credono che le statuette siano state lasciate indietro da alieni interdimensionali che potevano viaggiare indietro nel tempo dei dinosauri e portare conoscenza di loro ai popoli dell'America centrale, e giovani creazionisti della terra che sostengono che umani e dinosauri dovevano coesistere per adattarsi alla loro interpretazione dei capitoli Genesi 1-11 nel Bibbia. La prima posizione è probabilmente la più coerente con la visione mainstream. Tuttavia, nessuno di questi punti di vista importa molto prima di esaminare le domande sull'autenticità della collezione.

Alcune delle mitiche raffigurazioni di dinosauri di Acámbaro.
Alcune delle mitiche raffigurazioni di dinosauri di Acámbaro.

Dubbi sull'autenticità

Alla base, uno dei principali problemi con le raffigurazioni Acámbaro che siano genuine è che ci sono pochi, se non nessuno, fossili di dinosauri nelle vicinanze. Non ci sono nemmeno resoconti scritti o tradizioni orali che parlano di creature simili a dinosauri che vivono nella zona. Sembra che se fossero abbastanza comuni da produrre migliaia di figure che le raffigurassero, le bestie giganti si presenterebbero anche più spesso nelle tradizioni locali, proprio come fanno i giaguari e le farfalle. Un sito web a favore della loro autenticità afferma che non esiste una recente tradizione nativa della ceramica nella zona. D'altra parte, se questa affermazione è accurata, non è necessario che le figurine siano state prodotte nella zona, anche se si tratta solo di una mistificazione elaborata.

Alcune delle figure di creta della grande collezione.
Alcune delle figure di creta della grande collezione.
Nel 1952, l'archeologo americano Charles Di Peso esaminò i manufatti e scoprì che le loro superfici non mostravano segni di agenti atmosferici o di raccolta di sporco nelle fessure (ciò avrebbe suggerito che avessero migliaia di anni.) Usò queste osservazioni per concludere che le figurine non erano antichi Affermò anche che la famiglia che aveva originariamente fornito le statuette a Julsrud le aveva fatte per un peso per articolo. Inoltre, le statuette assomigliavano a creature e personaggi che la famiglia può aver visto nei film di un cinema di Acámbaro o alla lettura di fumetti disponibili in un museo di una grande città vicina. Questi risultati mettono in dubbio l'autenticità dei manufatti.

Figurine umanoidi della collezione Acámbaro.
Figurine umanoidi della collezione Acámbaro.
La datazione a termoluminescenza fu usata anche su alcune statuette tra il 1969 e il 1972. L'analisi produsse una data di circa 4500 anni B.P. (Prima del presente) ponendo l'età dei manufatti intorno al 2500 aC. I credenti hanno proclamato queste informazioni come prova della loro autenticità. Tuttavia, ulteriori studi nel 1976 e 1978 hanno rivelato che la vecchia data era errata e che le figurine non soddisfacevano le condizioni di temperatura richieste per una datazione affidabile di termoluminescenza. Le date che si potevano ottenere rivelavano che gli oggetti erano della fine degli anni '30 o dei primi anni '40 - poco prima che venissero "scoperti".

Alcune figure di combinazione umanoidi e animali.
Alcune figure di combinazione umanoidi e animali.

Le figure sono davvero dei dinosauri?

Queste scoperte mettono in dubbio l'autenticità delle statuette. Un altro problema è che, anche se sono autentici, non è chiaro che in realtà essi raffigurino dinosauri. Ad esempio, molte delle figurine che si dice rappresentino i dinosauri hanno solo due zampe - non le quattro zampe che sono normalmente associate a creature specifiche. Alcuni archeologi hanno suggerito che, se fossero autentici, potrebbero effettivamente raffigurare animali stilizzati non sauriani o mostri mitici.
Dettaglio di una delle figure di Acámbaro dall'aspetto mitico.
Dettaglio di una delle figure di Acámbaro dall'aspetto mitico.
È possibile che umani e dinosauri coesistessero, ma questo risultato non sembra essere una prova a sostegno. Persino la prominente organizzazione creatrice della giovane terra, Answers in Genesis, che sarebbe molto interessata a qualsiasi prova per dinosauri ed esseri umani che coesistono, ha affermato che probabilmente si tratta di una bufala.

I risultati dei vari studi suggeriscono che le figure di Acámbaro non sono la prova di dinosauri che coesistono con gli umani - e quindi non creano problemi per paleontologi e geologi che dicono che i dinosauri si estinsero 65 milioni di anni fa, alla fine del periodo Cretaceo.

Alcune delle figurine che assomigliano a rettili o creature marine.


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia