Nave bloccata nel canale di Suez riprende la navigazione

 

La nave Ever Given è vista dopo essere stata fatta galleggiare completamente nel Canale di Suez, in Egitto.

Settimana scorsa una enorme nave aveva bloccato il canale di Suez.

Il traffico marittimo attraverso il Canale di Suez in Egitto è ripreso lunedì dopo che una gigantesca nave container che aveva bloccato la trafficata via d'acqua per quasi una settimana è stata riportata a galla, ha detto l'autorità del canale.

La nave Ever Given, lunga 400 metri (430 yard), si è inceppata diagonalmente in una sezione meridionale del canale a causa dei forti venti all'inizio di martedì scorso, bloccando il traffico sulla rotta di navigazione più breve tra Europa e Asia.


Un filmato in diretta su una stazione televisiva locale (potete trovare qui in basso) ha mostrato la nave circondata da rimorchiatori che si muovevano lentamente nel centro del canale lunedì pomeriggio. L'emittente, ExtraNews, ha detto che la nave si muoveva ad una velocità di 1,5 nodi.


"L'ammiraglio Osama Rabie, il presidente dell'Autorità del Canale di Suez (SCA), annuncia la ripresa del traffico marittimo nel Canale di Suez dopo che l'Autorità ha salvato e fatto galleggiare con successo la gigantesca nave container panamense EVER GIVEN", dice un comunicato della SCA.


"È libera", ha detto un funzionario coinvolto nell'operazione di salvataggio.


La nave Ever Given, una delle più grandi navi container del mondo, è vista dopo essere stata fatta galleggiare completamente nel Canale di Suez, in Egitto
La nave Ever Given, una delle più grandi navi container del mondo, è vista dopo essere stata fatta galleggiare completamente nel Canale di Suez, in Egitto

Dopo il lavoro di dragaggio e di scavo durante il fine settimana, i soccorritori della SCA e una squadra della ditta olandese Smit Salvage erano riusciti a rimettere parzialmente a galla la nave all'inizio di lunedì, utilizzando dei rimorchiatori.


"La pressione del tempo per completare questa operazione era evidente e senza precedenti", ha detto Peter Berdowski, CEO di Smit Salvage, proprietario di Boskalis, dopo che la Ever Given è stata riportata a galla.


La società ha detto che circa 30.000 metri cubi di sabbia sono stati dragati per rimettere a galla la portacontainer da 224.000 tonnellate e un totale di 11 rimorchiatori e due potenti rimorchiatori marini sono stati utilizzati per tirare fuori la nave.


Evergreen Line, che ha in leasing la Ever Given, ha confermato che la nave è stata recuperata con successo e ha detto che sarebbe stata riposizionata in un lago che si trova tra due sezioni del canale e ispezionata per la navigabilità.


Bernhard Schulte Shipmanagement (BSM), i responsabili tecnici della nave container, ha detto che non ci sono stati rapporti di inquinamento o danni al carico, e i rapporti iniziali hanno escluso qualsiasi guasto meccanico o motore come causa dell'incaglio.



La Coda


Almeno 369 navi sono in attesa di transitare nel canale, tra cui decine di navi container, portarinfuse, petroliere e navi per gas naturale liquefatto (LNG) o gas di petrolio liquefatto (LPG), ha detto Rabie della SCA.


L'autorità ha detto in precedenza che sarebbe stata in grado di accelerare i convogli attraverso il canale una volta che l'Ever Given fosse stato liberato. "Non sprecheremo un secondo", ha detto Rabie alla televisione di stato egiziana.


Ha detto che potrebbero volerci fino a tre giorni per eliminare l'arretrato, e una fonte del canale ha detto che più di 100 navi potrebbero entrare nel canale ogni giorno. Il gruppo di spedizioni Maersk ha detto che le interruzioni a catena del trasporto globale potrebbero richiedere settimane o mesi per essere risolte.


Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi, che non aveva commentato pubblicamente il blocco, ha detto che l'Egitto ha messo fine alla crisi e ha assicurato la ripresa del commercio attraverso il canale.


I prezzi del petrolio erano più dell'1 per cento più bassi a 63,85 dollari al barile dopo che la nave è stata riportata a galla. Le azioni di Evergreen Marine Corp - il locatore della nave - hanno chiuso l'1,75% più in alto dopo che la nave è stata parzialmente liberata lunedì.


Circa il 15% del traffico marittimo mondiale transita per il Canale di Suez, che è un'importante fonte di entrate in valuta estera per l'Egitto. Il fermo stava costando al canale 14-15 milioni di dollari al giorno.


Le tariffe di spedizione per le petroliere di prodotti petroliferi sono quasi raddoppiate dopo che la nave si è arenata, e il blocco ha interrotto le catene di approvvigionamento globale, minacciando costosi ritardi per le aziende che già affrontano le restrizioni COVID-19.


Maersk era tra gli spedizionieri che dirottano i carichi intorno al Capo di Buona Speranza, aggiungendo fino a due settimane di viaggio e costi extra di carburante.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia