Testate nucleari e UFO alla Malmstrom Air Force Base

Testate nucleari e UFO alla Malmstrom Air Force Base


Sembra che nel regno degli avvistamenti e degli incontri UFO, spesso sembrano essere attratti da certi luoghi o regioni del mondo. Per qualsiasi motivo, queste forze misteriose sembrano gravitare verso certe aree, con questi luoghi che sembrano vantare un numero inspiegabile di rapporti rispetto ad altre località. La maggior parte delle volte sembra che non si sappia perché questo accada, ma in alcuni casi sembra chiaro che se ci sono forze ultraterrene che visitano il nostro pianeta c'è una buona ragione per cui vengono in un tipo di luogo in particolare, e cioè gli impianti di armi nucleari. In modo piuttosto inquietante e spaventoso, gli UFO sembrano essere da tempo intensamente attratti da tali luoghi, e un luogo con la sua parte di incontri intensi è una base dell'Air Force e un impianto di armi nucleari nello stato americano del Montana.


Situata nella Contea di Cascade, Montana, appena fuori la città di Great Falls, la Malmstrom Air Force Base fu originariamente costruita nel 1942 come Great Falls Army Air Base. Fu concepita per essere una base di bombardieri strategici per la seconda guerra mondiale, servendo anche come base di addestramento per quattro gruppi di bombardamento, il 2°, 385°, 390° e 401°, così come un luogo di assemblaggio di vari aerei, tra cui P-39 Airacobra, C-47 Skytrain, B-25 Mitchell e A-20 Havoc. Dopo la seconda guerra mondiale, la base divenne importante come sito di difesa strategica durante l'era della guerra fredda, giocando un ruolo importante in molte missioni, e dal 1959 divenne la sede del 341st Strategic Missile Wing e del 10th Strategic Missile Squadron, agendo come base per i missili nucleari ICBM. Nel 1967 era la più grande degli Stati Uniti, coprendo 23.500 miglia quadrate, e non molto tempo dopo vantava un totale di 200 missili Minuteman II. I missili della base erano in prima linea nella difesa nucleare dell'America, in costante allerta durante l'era della Guerra Fredda, ed erano ad alto livello di allerta strategica e con il grilletto facile durante la crisi dei missili di Cuba. Eppure sembra che ci fossero altre forze oltre ai sovietici che erano interessate a tutte quelle armi nucleari.

Malmstrom Air Force Base
Malmstrom Air Force Base

Ci sono stati molti rapporti di attività UFO molto intensa alla Malmstrom AFB nel corso degli anni, molti dei quali compilati dal ricercatore UFO Robert L. Hastings, autore di The UFO/Nukes Connection, che attraverso richieste di Freedom of Information Act e interviste con numerosi testimoni è riuscito a mettere insieme un arazzo piuttosto inquietante di rapporti UFO da diverse basi dell'Air Force equipaggiate con materiale nucleare, tra cui la principale è Malmstrom. Hastings ha fatto ricerche sul fenomeno degli UFO e delle armi nucleari per oltre 30 anni, e alcuni dei rapporti che ha scoperto da Malmstrom sono a dir poco inquietanti. Una di queste persone con una storia da raccontare è l'ex ufficiale di puntamento USAF Minuteman ICBM 1st Lt. Robert C. Jamison, che dice che nel marzo del 1967, la polizia di sicurezza dell'Air Fore iniziò a chiacchierare via radio di un avvistamento UFO nelle vicinanze della base, dopo di che ci furono ordini dai loro superiori che li istruivano a scendere sottoterra se un UFO fosse apparso vicino a uno dei silos, così come gli ordini di tenere i superiori informati dei movimenti degli UFO, e poco dopo questo 10 dei Minuteman ICBM della base si spensero improvvisamente e inspiegabilmente, il che richiese alla sua squadra di andarli a riavviare. Questa non sarebbe nemmeno la fine della storia, come aggiunge Hastings:

Jamison ha detto che subito dopo l'incidente dello spegnimento dei missili, per un periodo di circa due settimane, la sua squadra ha ricevuto uno speciale briefing sugli UFO prima di essere inviata sul campo. Jamison ha detto che circa due settimane dopo lo spegnimento completo del missile, la sua squadra ha risposto ad un altro spegnimento parziale, che ha coinvolto quattro o cinque ICBM. Prima di essere inviata, la squadra di Jamison ricevette un rapporto secondo cui i guasti ai missili si erano verificati subito dopo l'avvistamento di un UFO sopra la Launch Control Facility del volo. Jamison ricorda che questo incidente ha avuto luogo in un volo situato a sud o sud-ovest di Great Falls, forse India Flight, e durante le ore del giorno. Jamison ha detto di aver successivamente parlato con diversi individui, per lo più guardie di sicurezza del missile, che avevano assistito a vari incidenti legati agli UFO. Egli riferisce che erano "visibilmente scossi" dalle loro esperienze. Le dichiarazioni di Jamison sono importanti perché indicano che l'Air Force era pienamente consapevole del coinvolgimento degli UFO in almeno due incidenti di spegnimento dei voli dei missili prima di inviare le squadre di manutenzione dei missili per riavviare gli ICBM. In particolare, secondo Jamison, il 341° Missile Maintenance Squadron ha preso alcune precauzioni e ha formalmente implementato varie procedure per proteggere la sicurezza delle squadre sul campo. Da questo punto di vista, la sua testimonianza è senza precedenti.


Erano questi UFO i responsabili degli spegnimenti dei missili, e i militari ne erano a conoscenza, da qui le loro dettagliate istruzioni su come procedere? Chi lo sa? Sembra che il 1967 sia stato l'anno in cui questi UFO si sono interessati molto alla base, perché ci sono stati diversi altri rapporti di quello stesso anno. Uno di questi proviene dall'ex capitano dell'aviazione americana Robert Salas, il quale dice che la mattina del 16 marzo 1967 le forze di sicurezza segnalarono una luce rossa che brillava nel cielo vicino al cancello d'ingresso. Questa luce fu presto raggiunta da un'altra, questa di colore bianco, ed entrambe volavano a zig-zag. All'inizio Salas non era sicuro di quanto seriamente prendere questo rapporto, ma quando arrivò un'altra chiamata in preda al panico dalla sicurezza che sosteneva che le luci erano ancora lì e che uno degli uomini era stato ferito, dopo di che la chiamata si spense.

Esplosione e fungo nucleare

Salas contattò immediatamente il suo superiore, il tenente Fred Meiwald, e mentre parlavano scattò un allarme di sicurezza che indicava un allarme "no go", il che significa che i missili erano stati in qualche modo disabilitati. In questo caso, come nel caso di Jamison, un intero volo di 10 missili era andato offline. Mentre questo accadeva, altri addetti al controllo aereo della sicurezza chiamavano per dire che le luci stavano ancora aleggiando intorno al cancello, e poi improvvisamente si sono allontanati, i missili tornando subito online non appena se ne erano andati. Un'indagine sull'incidente da parte di un team di ingegneri della compagnia Boeing non riuscì a trovare alcuna ragione razionale del perché i missili si fossero spenti e fossero stati messi fuori uso, la loro migliore ipotesi fu che fosse stato il risultato di una sorta di impulso EMP. Ma chi aveva diretto quell'impulso? Salas era convinto che fosse direttamente collegato agli UFO visti, ma che non fosse un gesto aggressivo, dicendo:

Potevano fare molti più danni, danni permanenti, ai nostri sistemi di armi, e non l'hanno fatto. Se avessero voluto distruggerli, con tutti i poteri che sembrano avere, penso che avrebbero potuto fare quel lavoro, quindi personalmente non credo che fosse un intento ostile.


Un altro rapporto proviene dal sergente Louis D. Kenneweg, che all'epoca di questi incidenti era di stanza a Malmstrom come addetto alla manutenzione dei Minuteman ICBM. La sua bizzarra storia inizia una notte, mentre stava guidando verso la base per presentarsi al servizio, quando vide qualcosa nel cielo, di cui avrebbe detto:

Mentre percorrevo una delle strade parallele alla linea di volo. Ho visto qualcosa che all'inizio ho pensato fossero le luci di un aereo privato, lampeggianti. Mentre lo guardavo avvicinarsi, mi sono reso conto che non lampeggiava affatto, ma andava a zig-zag. Prima qui, poi lì, viaggiando troppo velocemente per un aereo, poi incombendo sulla linea di volo. Mi sono alzato tardi e sapevo di avere poco tempo, ma mi sono fermato comunque. Ho aperto la portiera della macchina, sono sceso e mi sono concentrato sulle luci. L'ho guardato il più a lungo possibile, senza fare tardi al lavoro. Ricordo di essermi detto che questo pilota si sarebbe trovato in un mare di guai, attraversando la pista, o almeno la proprietà della base aerea. Non ricordo che viaggiava così vicino a me, ma ricordo l'immagine di esso che scompariva in una traiettoria bassa verso sud sopra l'hangar [MIMS]. Naturalmente, era molto più lontano di quanto apparisse. A quel punto, non era più 'lampeggiante' ma aveva più un bagliore. Appariva come una luce brillante delle dimensioni della luna, in una notte nuvolosa, anche se non ricordo che fosse nuvoloso.


Continuò verso la base e la trovò in uno stato di caos e alta attività quando arrivò. Ovviamente, non era stato l'unico ad aver visto lo strano oggetto, poiché l'intera area era in fermento per la frenetica attività, con diversi grandi camion che venivano caricati e squadre di manutenzione di missili che venivano inviate sul campo. Anche se nessuno lo informò direttamente di ciò che era successo o di cosa fosse tutto quel trambusto, non ci volle molto perché sentisse le voci sussurrate dagli altri uomini. Diceva:

La caserma era in fermento. Storie su come quando sono arrivati ai silos dei missili e non hanno trovato alcun danno, e come tutte le batterie fossero morte. Ho anche sentito una storia che gli UFO erano stati visti sul radar, poi erano spariti. I nostri siti missilistici avevano ciascuno un sistema di alimentazione terziaria. La fonte di energia principale era fornita dal Montana Power. Pali del telefono, trasformatori e cavi. Il secondo sistema erano i generatori diesel, e il terzo era la batteria di riserva all'interno del silo stesso. Numerosi rapporti sono tornati dicendo che non hanno trovato danni alle recinzioni, ai fili, ai trasformatori, al sistema d'intrusione a microonde, alle serrature delle porte di cemento armato spesse tre piedi, o alle batterie. Quindi, nessuna prova di danni da intrusi o animali, fulmini o incendi. Solo tre fonti di energia sono scomparse e le batterie erano morte. Se ricordo bene, ci sono state altre notti in cui i ragazzi tornavano e sembravano un po' scossi, tutto in quello stesso periodo di tempo.
Testate nucleari e UFO alla Malmstrom Air Force Base

 In quello stesso periodo abbiamo il resoconto dell'aviere di prima classe David Hughes, che era di stanza a Malmstrom tra il 1966 e il 1967 come poliziotto aereo con il 341° Squadrone di difesa da combattimento. All'epoca lavorava in quella che lui chiama la Flight Launch Control Facility "Foxtrot", e dice che in molte occasioni lui e gli altri vedevano una strana luce nel cielo tra Choteau e Augusta, Montana, che spesso si librava vicino alla base e sembrava girarci intorno. Anche se non sono stati segnalati malfunzionamenti inspiegabili dei missili, era decisamente inquietante, e lui ha detto in proposito:

Questa luce si muoveva a velocità incredibili, faceva movimenti ad angolo retto e continuava per ore. Quando cercavamo ulteriori informazioni dal comando aereo, venivamo spesso insultati quando ci veniva detto che era un satellite Telstar. In un'occasione ci fu detto da altri amici che lavoravano nella torre di controllo del traffico aereo della base che erano stati lanciati degli aerei per cercare di identificare una strana eco radar che era apparsa sui loro schermi e su quelli dell'aeroporto locale. Questo è stato poi smentito il giorno dopo, ma se la memoria non mi inganna, il giornale locale ha avuto un articolo su di esso il giorno dopo. Questo deve essere successo all'inizio del 1967, o alla fine del 1966. Tutto quello che so è che alcune cose strane hanno consumato la nostra attenzione molte notti mentre eravamo di pattuglia. Pattugliavamo da Augusta a Choteau ogni notte e spesso vedevamo qualcosa che dava credito al concetto di UFO. Per noi, 'UFO' significava semplicemente che si trattava di un oggetto volante non identificato, sia dei nostri militari che di qualche fonte sconosciuta. Non abbiamo mai creduto alla storia del satellite. Tuttavia, quando venimmo a sapere che i jet erano stati fatti decollare e il giorno dopo fu negato, allora sapevamo che c'era qualcosa sotto.


Negli anni successivi le segnalazioni di UFO alla base sarebbero continuate. Dal 1975 abbiamo il rapporto del sergente Joseph M. Chassey, un ex tecnico della manutenzione dei Minuteman ICBM del 341° Squadrone di Manutenzione Missili. Egli afferma che nell'autunno di quell'anno, sentì delle chiacchiere via radio tra la polizia di sicurezza dell'Air Force che parlavano eccitatamente di una strana luce che si librava proprio sopra il deposito delle armi. Il giorno seguente avrebbe sentito altre voci da un collega, che gli disse che due elicotteri erano stati effettivamente fatti partire per intercettarla, ma che era volata via ad alta velocità verso la città di Belt, solo per tornare indietro e librarsi di nuovo sopra l'area di stoccaggio, ogni volta accelerando e tornando indietro quando gli elicotteri hanno cercato di inseguirla, con Chassey che dice: "Ha superato gli elicotteri. Abbiamo sentito che ha sfrecciato fino a Belt e poi è tornato alla base in pochissimo tempo".


Cosa voleva questo velivolo e perché era così interessato a quell'area di stoccaggio? Nessuno ne ha idea. In quello stesso anno, il tenente colonnello Robert Peisher fu avvisato dalla polizia locale che c'era stata una serie di mutilazioni di bestiame vicino ai siti missilistici e alle strutture di lancio dell'ICBM, anche se non si sa quale connessione possa avere con ciò che veniva visto. I rapporti di attività UFO alla base continuarono fino agli anni '90. Nel 1992, un poliziotto della sicurezza della base di nome sergente Joseph M. Brown dice che lui e il suo compagno erano appostati presso uno dei silos missilistici, sorvegliandolo a causa di un malfunzionamento del sistema di allarme che aveva anche tolto la corrente a terra. Il loro compito era quello di assicurarsi che il silo fosse sicuro fino a quando i sistemi non fossero tornati online, e facevano i turni di guardia. Mentre il suo compagno dormiva, Peisher ha notato una luce bianca brillante nel cielo, "che si muoveva in modo irregolare". La luce apparentemente era in agguato vicino a uno dei silos, sfrecciando via e poi tornando a librarsi, il che è stato sufficiente per indurlo a svegliare il suo partner. Ha raccontato a Hastings quello che era successo:

Questa luce stava facendo delle cose strane nel cielo, cambi improvvisi di direzione, muovendosi molto velocemente, poi fermandosi, poi sparando via in un'altra direzione. Ho guardato questo per circa 15-20 minuti. Ho iniziato a spaventarmi, così ho allungato la mano fuori dal finestrino del camion e ho iniziato a battere sul guscio del camper per svegliare il mio compagno. Alla fine è venuto sul davanti, chiedendomi cosa c'era che non andava. Ho indicato la luce e gli ho detto che la stavo guardando da circa 20 minuti e non sapevo cosa fosse. È salito sul lato passeggero del camion e abbiamo continuato a guardare questa cosa che faceva le sue acrobazie.
Testate nucleari e UFO alla Malmstrom Air Force Base

 In breve tempo, la loro radio si animò di chiacchiere sulla sicurezza da parte di persone che stavano vedendo tutti la stessa identica cosa. L'oggetto misterioso si appostava nella zona fino a quando il sole cominciava a sorgere, dopo di che scompariva in lontananza. Secondo Peisher, tutte le squadre di sicurezza che avevano assistito all'oggetto furono in seguito interrogate e gli fu detto dai loro superiori, senza mezzi termini, di non discutere con nessuno di ciò che avevano visto. Nel 1995 abbiamo un caso del 20 gennaio di quell'anno, quando un Alert response Team avvistò una luce nel cielo che non riuscivano a spiegare. Lo comunicarono via radio ad una squadra di manutenzione di un silo vicino, che confermò di averla vista anche loro. Questa luce era apparentemente molto grande, con altre luci multicolori lungo i suoi lati, e descritta come si muoveva lentamente sopra il campo missilistico. Dopo un po' di tempo, si allontanò in lontananza. Si sarebbe poi scoperto che c'erano stati diversi avvistamenti di un UFO nella regione nei giorni precedenti e successivi a questo incidente.


Ancora più recente è un resoconto del febbraio del 1996 del sergente tecnico Jeff Goodrich. Sgt. Jeff Goodrich, che era il Capo Squadra di Manipolazione Missili per il 341° Squadrone di Manutenzione. Egli afferma che lui e la sua squadra stavano lavorando in un sito remoto chiamato Missile Roll Transfer Building quando osservarono una formazione di cinque oggetti di forma triangolare che volavano completamente in silenzio e all'unisono vicino alla base, e in due occasioni si fermarono per librarsi immobile. Le chiamate alla torre di controllo del traffico aereo di Malmstrom e a quella del vicino aeroporto civile mostrarono che non avevano rilevato nulla sul radar che potesse spiegare ciò che avevano visto. Nel frattempo, gli oggetti si muovevano lentamente sopra una parte del campo missilistico e poi continuavano in lontananza. Questi rapporti della Malmstrom AFB e altri simili sono solo la punta dell'iceberg, e ci sono stati racconti molto simili a questi da altre basi dell'Air Force che ospitano armi nucleari. Perché questo dovrebbe essere e cosa vogliono queste forze misteriose? Hastings crede che sia tutto legato ai nostri progressi nelle armi nucleari dalla seconda guerra mondiale, e che in effetti l'aumento degli avvistamenti UFO in tutto il mondo in generale da quel periodo è probabilmente legato alla nostra capacità nucleare. Egli dice di questo:

Considerando questi e simili resoconti - troppo numerosi e credibili per essere respinti - sosterrei, come altri hanno fatto prima di me, che l'accresciuta presenza del fenomeno UFO dalla fine della seconda guerra mondiale è una diretta conseguenza dell'avvento dell'era nucleare. Suggerire che questa sia l'unica spiegazione per i diffusi avvistamenti UFO durante la nostra epoca sarebbe presuntuoso, semplicistico e senza dubbio impreciso. Tuttavia, credo che gli incidenti legati alle armi nucleari siano parte integrante della comprensione del mistero in questione.

 

Rapporti come questo sono arrivati da vari impianti nucleari in tutti gli Stati Uniti e dipingono un quadro piuttosto inquietante. Sicuramente sembra esserci una certa correlazione tra i rapporti UFO e gli impianti nucleari, e ci lascia a chiederci cosa sta succedendo qui. Stanno osservando questi luoghi, forse di tanto in tanto facendoci sapere che sanno cosa stiamo facendo e che possono spegnere tutto? O tutto questo è dovuto a qualche altro fenomeno, che viene mal interpretato e mal identificato anche da questi uomini esperti? È difficile dire cosa stia succedendo qui, ma il fatto che così tante stranezze nei cieli sembrino accadere sopra gli impianti di armi nucleari sembra essere decisamente inquietante, come minimo.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia