La verità sulla variante Delta

 

La verità sulla variante Delta

Di TYLER DURDEN su www.zerohedge.com


I futures azionari sono in rosso mercoledì mattina mentre gli avvertimenti del dottor Anthony Fauci sulla presunta "minaccia terribile" posta dalla variante Delta continuano ad essere drammaticamente amplificati dai media americani.


Ieri, abbiamo approfondito la questione della variante Delta quando i casi giornalieri di COVID riportati negli Stati Uniti sono aumentati dopo aver toccato i livelli più bassi dall'inizio della pandemia. I dati hanno fatto partire un altro giro di avvertimenti sulla fascia relativamente ampia di americani che si rifiutano di fare il vaccino.


Mercoledì, Bloomberg ha pubblicato l'ultima di una serie di storie che riaffermano efficacemente gli stessi fatti: il tasso di vaccinazione in una manciata di stati in profondo rosso ha sostanzialmente ritardato il tasso nel resto del paese. Il lead-in della storia di mercoledì era il fatto che il divario tra gli stati più e meno vaccinati ha continuato ad aumentare. Anche se persino Bloomberg ammette che "a livello nazionale, la notizia sembra buona... la campagna di vaccinazione del paese è tra le più riuscite al mondo..."

Fonte: Bloomberg

Un accademico citato nella storia di Bloomberg, Timothy Callaghan, che studia la salute rurale alla Texas A&M, ha avvertito che "avremo contee dove la vaccinazione è rara e da nessuna parte vicino all'immunità di gregge, e altre dove è alta. Potremmo essere diretti verso un paese diviso tra chi ha e chi non ha".

Hanno anche avvertito che un'analisi della scorsa settimana dei casi di COVID in 700 contee ha trovato che la nuova variante delta identificata per la prima volta in India (che, secondo Bloomberg, è "molto più contagiosa") è stata trovata più spesso nelle contee statunitensi meno vaccinate.

Ma la variante Delta è davvero "molto più contagiosa" delle precedenti iterazioni della SARS-CoV-2?

In un recente pezzo pubblicato dal Blaze, lo scrittore Daniel Horowitz spiega che i dati esistenti suggeriscono che Delta non è più letale o più contagioso di altri ceppi. Horowitz ha descritto gli avvertimenti degli epidemiologi e dei burocrati della salute pubblica come il Dr. Fauci come "panic porn travestito da scienza".

L'implicazione di questi titoli è che in qualche modo questa variante è veramente più trasmissibile e mortale (come le varianti precedenti sono state falsamente dipinte come tali), sfuggono all'immunità naturale e possibilmente al vaccino - e quindi, paradossalmente, bisogna farsi vaccinare e continuare a fare tutte le cose che non hanno funzionato per le altre varianti!

Dopo che ogni città e paese ha iniziato a farsi attribuire la propria "variante", penso che i mercanti del panico si siano resi conto che le masse avrebbero capito la truffa delle varianti, così hanno deciso di rinominarle Alpha (britannica), Beta (sudafricana), Gamma (brasiliana) e Delta (indiana), il che suona più come una gerarchia di progressione e gravità piuttosto che ogni regione viene semplicemente colpita quando è in stagione finché la zona raggiunge l'immunità di gregge.

Tuttavia, se la gente guardasse effettivamente i dati, si renderebbe conto che la variante Delta è in realtà meno mortale. Questi titoli sono in grado di guadagnare slancio solo a causa dell'assurda percezione pubblica che in qualche modo l'India è stata colpita peggio del resto del mondo. In realtà, l'India ha un settimo del tasso di mortalità pro capite degli Stati Uniti; è solo che l'India ha ricevuto la grande ondata invernale più tardi, quando i paesi occidentali avevano in gran parte finito, dando così l'illusione che l'India in qualche modo abbia sofferto peggio. Ora, i nazisti della salute pubblica stanno trasferendo la loro prima grande bugia su ciò che è successo in India al mondo occidentale.

Fortunatamente, il governo del Regno Unito ha già esposto questi titoli come una bugia, per coloro che vogliono prenderne atto. Il 18 giugno, la Public Health England ha pubblicato il suo 16° rapporto sulle "varianti di SARS-CoV-2 che destano preoccupazione e le varianti sotto indagine in Inghilterra", questa volta raggruppando le varianti per lettere greche.



Come si può vedere, la variante Delta ha un tasso di mortalità (CFR) dello 0,1% su 31.132 infezioni della sequenza Delta confermate dagli investigatori. Questo è lo stesso tasso dell'influenza ed è molto più basso del CFR del ceppo ancestrale o di qualsiasi altra variante. E come sappiamo, il CFR è sempre più alto del tasso di fatalità dell'infezione (IFR), perché molte delle infezioni più lievi e asintomatiche non vengono documentate, mentre i casi confermati tendono ad avere una polarizzazione verso coloro che sono più evidentemente sintomatici.

In altre parole, Delta è letteralmente l'influenza con un CFR identico ad essa. Questo è esattamente ciò che ogni pandemia respiratoria ha fatto nel corso della storia: morphing in forma più trasmissibile e meno virulenta che costringe le altre mutazioni fuori dal momento che si ottiene quello. Nulla delle maschere, delle chiusure o dei colpi sperimentali ha fatto questo. Nella misura in cui è davvero più trasmissibile, sarà meno mortale, come nel caso del comune raffreddore. Nella misura in cui ci sono aree al di sotto della soglia di immunità di gregge (per esempio, in Scozia e nelle parti nord-occidentali del Regno Unito) probabilmente otterranno la variante Delta (finché qualcos'altro la soppianterà), ma i decessi continueranno a scendere.

Secondo il suddetto rapporto, la variante Delta ha rappresentato più del 75% di tutti i casi nel Regno Unito da metà maggio. Se fosse davvero così letale, avrebbe dovuto fare strage nelle ultime settimane.



Si può vedere quasi una perfetta relazione inversa tra i tassi di ospedalizzazione per tutto il mese di aprile e maggio che crollano quando la variante Delta diventa il ceppo dominante del virus in Inghilterra. Alcune aree potrebbero vedere una leggera oscillazione di tanto in tanto mentre l'immunità di gregge si riempie, indipendentemente da quale variante è in circolazione. Tuttavia, il carico di morte è ben al di sotto di quello di una stagione influenzale e non è più un'epidemia.

Per quanto riguarda i vaccini, non c'è alcuna prova che in qualche modo forniscano una protezione migliore di un'infezione precedente da qualsiasi altro ceppo del virus, né la variante Delta giustifica un ulteriore uso di questi colpi sperimentali. Semmai, i dati del Regno Unito mostrano che, nella misura in cui ci sono stati decessi dovuti alla variante Delta, ci sono stati più decessi tra quelli già vaccinati rispetto al numero di casi confermati per stato di vaccinazione.



Di nuovo, i numeri sono bassi su tutta la linea e non c'è alcuna prova che la variante Delta sia meno mortale per nessuno. Ma certamente non ci sono prove che in qualche modo il vaccino sia un imperativo maggiore a causa di questa variante. L'India stessa sembra aver raggiunto l'immunità di gregge - con l'OMS che stima tassi di infezione tra il 60% e il 75% nella maggior parte dei luoghi - con un settimo del tasso di mortalità dell'Inghilterra, ma con un quarto della percentuale di persone che hanno ricevuto una dose del vaccino.

Quindi, la buona notizia è che ora che la maggior parte dei paesi ha raggiunto un ampio grado di immunità di gregge, non c'è nessuna minaccia che gli ospedali siano invasi da qualsiasi aumento stagionale in varie aree, non importa la variante. La cattiva notizia è che dopo il Delta, ci sono l'Epsilon e altre 19 lettere dell'alfabeto greco, che permetteranno al circuito di disinformazione, paura, panico e controllo di continuare. E ricordate, siccome c'è già un "Delta+", le opzioni sono infinite finché la nostra società non raggiungerà finalmente l'immunità al porno panico COVID.

Detto questo, gli Stati Uniti non sono l'unico paese a cadere vittima dell'isteria della variante Delta. I rapporti pubblicati mercoledì mattina hanno affermato che i leader dell'UE, tra cui la tedesca Angela Merkel e il francese Emmanuel Macron, stavano progettando di tenere una telefonata per discutere più potenziali restrizioni di viaggio. Sembra sempre di più che chiunque abbia piani di viaggio internazionali potrebbe vederli infranti a causa della paranoia di Delta. Ma c'è una ragione per cui il premier britannico Boris Johnson prevede di eliminare le ultime restrizioni rimaste in Inghilterra il 19 luglio, quando la recente estensione è destinata a scadere.

Ma non tutti sono stati ingannati. Come abbiamo sottolineato ieri, il senatore Rand Paul è stato uno dei critici più vocali dell'isteria della variante "Delta". In un tweet inviato ieri mattina, ha esortato il pubblico a non lasciar vincere i paurosi.


Traduzione:
Non lasciate vincere i paurosi. Un nuovo studio pubblico inglese sulla variante delta mostra 44 morti su 53.822 (.08%) nel gruppo dei non vaccinati. Hmmm.

Anche se, a giudicare dal mare di rosso a Wall Street mercoledì mattina, sembra che molti non abbiano seguito il suo consiglio.

E non dimenticate - come Horowitz ha sottolineato - se questa ondata di paura si spegne, ci sono ancora molte altre lettere nell'alfabeto greco che possono essere usate per provocare la paranoia.


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia