20 arrestati nella protesta contro lockdown, "propaganda LGBTQ+" e vaccini in Lituania (VIDEO)

 

20 arrestati nella protesta contro lockdown, "propaganda LGBTQ+" e vaccini Lituania (VIDEO)

La polizia di Vilnius ha arrestato 20 persone dopo che una manifestazione di migliaia di persone contro le restrizioni Covid-19 e ciò che i manifestanti hanno criticato come "propaganda LGTBQ+" è finita in uno stallo con le forze dell'ordine.


Circa 5.000 persone si sono riversate nel centro della capitale lituana venerdì per un evento organizzato dal tradizionalista Lithuanian Family Movement. I manifestanti, che si sono riuniti in Piazza della Cattedrale a nord della Città Vecchia della città, sono stati visti sventolare le bandiere nazionali della Lituania e tenere cartelli che recitavano: "George Soros fuori dalla Lituania!" e "No ai passaporti per animali" - un riferimento all'introduzione di passaporti per l'immunità e altre restrizioni Covid-19 che entreranno in vigore lunedì.



I manifestanti hanno chiesto al governo di eliminare la politica, che impedirà l'accesso ad alcuni negozi, servizi ed eventi pubblici al chiuso a coloro che non hanno i certificati di immunità. I documenti sono forniti a coloro che sono completamente vaccinati, che si sono recentemente ripresi dalla Covid-19 o a chiunque sia risultato negativo al virus nelle ultime 48 ore.


La protesta è andata avanti senza incidenti fino alla fine, quando un gruppo di manifestanti si è incamminato verso il parlamento lituano, il Seimas, sfidando gli ordini della polizia e il leader del Movimento delle Famiglie, Raimondas Grinevicius, che ha esortato i sostenitori a rimanere in piazza ed evitare le provocazioni prima della manifestazione.  


I video postati sui social media hanno mostrato agenti di polizia in tenuta antisommossa che disperdevano la folla e arrestavano diverse persone.  



Delle circa due dozzine di persone che sono state arrestate, la maggior parte è stata arrestata per aver disobbedito agli ordini della polizia, tra cui camminare sulla strada, ha detto la polizia. Due persone sono state arrestate come parte di un'indagine su precedenti scontri fuori dal parlamento, mentre una è stata arrestata per possesso illegale di droga.

Nessuno è stato ferito durante il breve stallo e nessuna proprietà è stata danneggiata, ha detto la polizia.



Oltre a esprimere le loro rimostranze sulla gestione della pandemia da parte del governo, i partecipanti si sono anche opposti a un progetto di legge per legalizzare le unioni civili tra persone dello stesso sesso e a una proposta di ratifica della Convenzione di Istanbul - un trattato sui diritti umani volto a combattere la violenza contro le donne e la violenza domestica in generale - che è stato adottato dal Consiglio d'Europa nel 2011. 


Il trattato è percepito da diverse nazioni, tra cui Bulgaria, Slovacchia e Polonia, come sostenitore della causa LGBTQ+ e dannoso per i valori familiari tradizionali. La Lituania ha firmato la convenzione nel 2013 ma non l'ha mai ratificata.


Un saluto video preregistrato da rappresentanti di Fidesz, il partito del primo ministro ungherese Viktor Orban, è stato riprodotto durante la manifestazione, alla quale hanno partecipato anche membri del partito di destra tedesco Alternativa per la Germania (AfD).


Pensi che i tuoi amici sarebbero interessati? Condividi questa storia!


Origine: www.rt.com

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia