Dall'Austria l'idea di "rimuovere" dalla società le persone non vaccinate

 

Dall'Austria l'idea di "rimuovere" dalla società le persone non vaccinate

Ben Presto le persone che non dipendono da farmaci e quindi minacciano gli introiti di Big Pharma saranno escluse dalla vita sociale, private di ogni libertà, diritto e proprietà


Il popolo austriaco vuole che il governo lavori e non discuta, dicono sempre quando i partner della coalizione sono ai ferri corti. Tuttavia, queste persone si aspettano anche che il governo non minacci i suoi cittadini, ma che li convinca quando vuole far passare qualcosa che non è di loro gradimento - per una varietà di ragioni.


Minacciare le persone non vaccinate con reclusione coatta non è solo moralmente riprovevole, ma anche legalmente discutibile. Nessuno oggi può dire con assoluta certezza di essere un pericolo maggiore per l'ambiente rispetto alle persone vaccinate. Non è quindi realmente giustificabile dal punto di vista medico rinchiudere le persone non vaccinate quando viene dichiarato lo stadio 6, soprattutto perché questo caso è improbabile.


La minaccia non funzionerà

In questo caso, 600 letti di terapia intensiva dovrebbero essere occupati, cosa che è successa solo due volte dallo scoppio della pandemia. A quel tempo, tuttavia, molte persone non erano state vaccinate affatto. Non sarebbe comunque possibile controllare il confinamento delle persone non vaccinate. Pertanto, il governo avrebbe potuto risparmiarsi il suo gesto minaccioso, perché provoca solo problemi inutili e il piano di fondo per costringere la gente a farsi vaccinare non funzionerà.



Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia