Ucraina-Russia: una guerra per procura, avanzano i piani del grande reset?

Di Peter Koenig


Dopo quasi quattro decenni di Guerra Fredda dalla metà degli anni '50 al 1991, e altri 2 decenni di Guerra Fredda 2.0, dall'inizio del 2000, quando Putin ha assunto la Presidenza della Russia, degli Stati Uniti tramite la NATO e con i suoi vassalli europei, sono ora impegnati in una guerra calda con la Russia, usando l'Ucraina come procura.

Questo è stato fatto in modo molto intelligente.

Dalla prima guerra mondiale istigata dagli Stati Uniti nel giugno 1914, l'interesse di Washington era di soggiogare l'allora impero russo, e poi l'Unione Sovietica e ora la Russia. Questo obiettivo vale fino ad oggi. L'obiettivo principale era ed è quello di conquistare questo enorme paese, la nazione più ricca di risorse del mondo, una posizione che probabilmente la Russia detiene ancora oggi.

I pretesti di Washington sono molti. Con l'inizio della rivoluzione sovietica, dicono, il comunismo era un pericolo per il mondo e soprattutto per gli Stati Uniti. La "sicurezza nazionale" è sempre un argomento intelligente - e vende bene, dal momento che ogni paese presumibilmente considera la "sicurezza nazionale" una priorità assoluta.

Negli ultimi due decenni, l'antagonismo guidato dagli Stati Uniti contro la Russia, seguito da vicino dall'Europa, è stato per lo più diretto contro un uomo, vale a dire il leader russo, il presidente Putin. È sempre più facile demonizzare una persona che un intero paese. Questo è ciò che l'Inner Circle di Washington sa fare meglio.

L'obiettivo di Putin era ed è quello di ripristinare la Russia come una società sicura e autosufficiente, pur mantenendo le relazioni, ma non dipendente dall'Occidente. L'autosufficienza per quanto possibile e la sicurezza è ciò che ogni leader dovrebbe considerare una priorità per il proprio Paese.

Il signor Putin, un ex alto funzionario del KGB, sa molto bene cosa sta succedendo nelle menti politiche dell'egemone occidentale.


Quando  Mikhail Gorbaciov , l'ultimo leader dell'ex Unione Sovietica (URSS), capitolò nel 1991, chiese agli alleati occidentali la promessa di NON espandere la NATO oltre Berlino, come condizione per consentire l'unificazione della Germania orientale e occidentale.

Immagine a sinistra: Gorbaciov con Reagan

Lo ha confermato l'allora segretario di Stato americano James Baker , con le ormai famose parole,

“La Nato non si sposterà di un centimetro oltre Berlino ”.

Documenti in tal senso sono disponibili nel Museo della Guerra di Berlino.

Sappiamo tutti cosa accadde allora. La promessa non è stata mantenuta e oggi la NATO si è allargata dai 16 paesi del 1997 agli attuali 30 paesi, 28 dei quali in Europa. Molti di quelli nuovi si trovano nell'Europa orientale, nelle ex Repubbliche Sovietiche – vedi mappa.

È ovvio che l'avvicinarsi sempre più a Mosca è una minaccia per la Russia. Sarebbe percepito come una minaccia da Washington, se la Russia o la Cina costruissero una base militare in Messico o in America Centrale.

Ricordi la crisi dei missili di Cuba, quando i negoziati segreti tra l'allora presidente JF Kennedy e il presidente russo del Partito Comunista, Nikita Khrushchev , salvarono potenzialmente il mondo da un Armageddon nucleare?

Perché ora Putin dovrebbe tollerare questa ovvia invasione del suo paese da parte delle forze NATO e l'ultimo tentativo di entrare in Ucraina?

03 giugno 1961 Il presidente Kennedy incontra il presidente Krusciov presso l'ambasciata degli Stati Uniti a Vienna.

L'Ucraina, tra l'altro, ha scritto nella sua Costituzione la sua intenzione di ottenere l'adesione alla NATO .

Com'è audace.

Ufficialmente gli Stati Uniti e la NATO affermano che l'Ucraina non diventerà un membro della NATO, ma le azioni mostrano diversamente.

Negli ultimi almeno 10-15 anni, e soprattutto dopo che gli Stati Uniti e la NATO hanno istigato il colpo di stato di Maidan a Kiev il 22 febbraio 2014, gli Stati Uniti e i paesi della NATO hanno fornito all'Ucraina miliardi e miliardi di materiale bellico, missili ad alta precisione, aerei e sistemi anticarro, la maggior parte dei quali prodotti negli Stati Uniti. Di fatto , questo potrebbe essere facilmente interpretato come un fatto che rende l'Ucraina un membro silenzioso della NATO.

Per il signor Putin, questo stava attraversando una linea rossa. Comprensibilmente. Soprattutto perché l'Accordo di Minsk del 2014 non è mai stato rispettato e rispettato. Il vertice di Minsk si è svolto con la partecipazione di Vladimir Putin , dell'allora presidente ucraino Petro Poroshenko , della cancelliera tedesca Angela Merkel , del presidente francese François Hollande , e dei rappresentanti e leader delle due province del Donbas, Alexander Zakharchenko , della Repubblica popolare di Donetsk (DPR) e il sig. Igor Plotnitsky , Repubblica popolare di Luhansk (LPR). (vedi sotto)

I punti chiave delle misure concordate, includevano un cessate il fuoco, il ritiro delle armi pesanti dalla prima linea, il rilascio dei prigionieri di guerra, la riforma costituzionale in Ucraina, la concessione dell'autogoverno ad alcune aree del Donbas e il ripristino del controllo del confine di stato al governo ucraino.

Nessuno di questi accordi è stato rispettato ei leader occidentali, che erano parte dell'accordo di Minsk, non si sono preoccupati di farli rispettare. Ad esempio, il battaglione nazista Azov di destra, che agisce nell'Ucraina orientale, ha bombardato e terrorizzato la popolazione del Donbas per 8 anni, dal colpo di stato di Maidan nel 2014. Hanno ucciso 14.000 civili, inclusi da 3.000 a 4.000 bambini, la maggior parte delle vittime sono di origine russa.

Questo è raramente menzionato nei media occidentali.

Per il signor Putin, disegnare una linea rossa era evidente. Niente più aggressioni della NATO, niente armi NATO o di paesi NATO in Ucraina, niente attacchi alle province del Donbas, niente personale NATO e addestramento NATO in Ucraina. In effetti, Putin ha chiesto un'Ucraina neutrale e smilitarizzata, neutrale come l'Austria e la Svezia.

Niente di tutto questo è successo.

E ciò che era del massimo pericolo per la Russia, erano i 25-30 laboratori di guerra biologica sul suolo ucraino e finanziati dagli Stati Uniti, negati da Washington come "teoria del complotto" per mesi, fino a quando, con sorpresa del mondo, il 9 marzo 2022, La signora Victoria Nuland, vice segretario di Stato americano, ha confessato in un'audizione al Senato che – sì, gli Stati Uniti avevano finanziato questi bio-laboratori (li chiamava eufemisticamente "centri di ricerca"), e ha aggiunto che gli Stati Uniti ora dovevano distruggere altrimenti potrebbero cadere sotto il controllo russo. Non ci sono parole per descrivere quanto sia ridicola questa affermazione. Fox News Tucker Carlson l'ha inquadrato e analizzato bene – guarda questo .

Con un'aggressione implacabile e l'ostilità occidentale contro la Russia e la persona del signor Putin, il presidente russo è stato messo in un angolo. Certamente non cerca una Terza Guerra Mondiale nucleare, ma vuole sicurezza per il suo Paese.

Una falsa bandiera occidentale potrebbe provocare un attacco nucleare della NATO alla Russia. Non sarebbe la prima volta che gli Stati Uniti iniziano una guerra basata su una "falsa bandiera", perpetrata dagli stessi Stati Uniti o da uno stretto alleato o procuratore: basti pensare all'incidente autoinflitto del Golfo del Tonchino, la USS Attacco Maddox, che scatenò la vera e propria guerra del Vietnam. E ce ne sono molti altri.

Ottima fase di ripristino 2.0

Questa è la storia. Ora al presente.

La Russia è intervenuta in Ucraina il 24 febbraio 2022. Da allora, tutti gli occhi sono puntati su Russia e Ucraina. Quasi al giorno in cui il covid scompare dall'arena mondiale, almeno ufficialmente. Il Covid è passato dai titoli dei giornali, ovunque. Questa non è una coincidenza. La geopolitica non conosce coincidenze, solo piani e strategie.

La provocazione sempre più forte e implacabile di trascinare la Russia in una guerra con l'Ucraina: potrebbe essere stata pianificata dal WEF e dai gestori del WEF? – Perché l'agenda completa e definitiva del WEF è molto più forte, più ampia, più ampia e più profonda – di Covid e Guerra messi insieme. Ma il Covid e la Guerra sono strumenti perfetti per promuovere l'Agenda (ONU) 2030, alias l'Agenda del Grande Reset.

L'immagine sopra potrebbe darti un'idea di chi sta conducendo lo spettacolo in Ucraina. Raffigura Klaus Schwab , presidente e CEO del WEF, con il presidente ucraino Zelenskyy in quella che sembra una conversazione intima.

Covid è uguale a Great Reset 1.0.

Era per mettere in soggezione le persone, indottrinarle con una menzogna abietta, diffondere la paura, rendere le persone sottomesse - e obbedienti alle autorità - pur credendo che queste autorità - di tutti i 193 paesi membri delle Nazioni Unite contemporaneamente - tutti vogliono solo il meglio per la loro gente. Come dovrebbe essere. Quindi, fai quello che dicono. I governi dovrebbero essere i protettori del loro popolo.

Avevamo e ci sbagliamo tuttora. Noi persone dobbiamo metterci in testa che questi tempi sono passati. I nostri governi, il più delle volte, sono nostri nemici.

Vogliono il peggio per le persone: un genocidio vaxx globale, il furto di beni attraverso fallimenti artificiali indotti dal covid, lo spostamento delle proprietà liquidate dal basso e dal centro verso l'alto, infliggendo crisi economiche e, infine, la piena digitalizzazione di tutto, comprese soprattutto le risorse finanziarie, i tuoi soldi (non più contanti) e – sì – il cervello umano – in modo da avere il controllo totale sugli umani sopravvissuti.

Klaus Schwab, CEO e fondatore del WEF la chiama trasformazione degli umani in transumani – così che al completamento dell'Agenda 2030, del Great Reset – “non possiedi nulla, ma sarai felice”.


Per chi ancora non lo sapesse – il Covid-19, alias SARS-Cov-2, non è mai esistito, non è mai stato identificato, non è mai stato scientificamente isolato.

Questo 4 min. trailer di The Viral Delusion , una nuova serie di documentari di 6 ore - con scienziati e fatti intervistati sul tavolo - il trailer ti dice quasi tutto di ciò che devi sapere per capire che sei stato ingannato criminalmente negli ultimi due anni. Il mondo è stato criminalmente ingannato. I criminali di guerra sono le élite occidentali, il WEF e i suoi gestori, funzionari del governo, che commettono consapevolmente questi crimini contro l'umanità.

Fare clic qui o sullo schermo per visualizzare il video

 

Questa truffa ha causato miliardi di vittime. Direttamente dagli effetti collaterali nefasti e mortali delle iniezioni di mRNA che venivano vendute come vaccini, ma in realtà erano tutto tranne che vaccini; erano punture di veleno, costituite da diverse sostanze dannose, una delle quali è l'ossido di grafene, che creano un campo magnetico del tuo corpo, accessibile da microonde 5G - scoperto dal team di ricerca spagnolo, "La quinta colonna". Vedi questo ; e indirettamente, provocando sia nel Nord del mondo che nel Sud del mondo innumerevoli rovine finanziarie, disoccupazione, miseria, carestia, malattie correlate - e sì, milioni di suicidi per disperazione.

Questa truffa ha causato miliardi di vittime. Direttamente dagli effetti collaterali nefasti e mortali delle iniezioni di mRNA che venivano vendute come vaccini, ma in realtà erano tutto tranne che vaccini; erano punture di veleno, costituite da diverse sostanze dannose, una delle quali è l'ossido di grafene, che creano un campo magnetico del tuo corpo, accessibile da microonde 5G - scoperto dal team di ricerca spagnolo, "La quinta colonna". Vedi questo ; e indirettamente, provocando sia nel Nord del mondo che nel Sud del mondo innumerevoli rovine finanziarie, disoccupazione, miseria, carestia, malattie correlate - e sì, milioni di suicidi per disperazione.

Tutto ciò è avvenuto con il consenso delle Nazioni Unite, dell'OMS e dei grandi Movers and Shakers, del FMI, della Banca Mondiale, della Banca Centrale Europea (BCE), della Banca dei Regolamenti Internazionali (BIS, la Banca Centrale di tutte le Banche Centrali), persino dell'UNICEF — e, naturalmente, le Fondazioni Gates e Rockefeller (i principali finanziatori di questa truffa di dimensione biblica). E per non dimenticare il World Economic Forum – il WEF – e quegli oscuri gestori del WEF, tra cui gli “imperatori finanziari” del mondo, BlackRock, Vanguard, State Street e Fidelity.

Insieme, gli imperatori finanziari controllano da 20 a 25 trilioni di dollari in attività, il che conferisce loro un potere di leva di oltre 100 trilioni di dollari, rispetto a un PIL mondiale di circa 90 trilioni di dollari.

Con questa potenza finanziaria, possono fare quello che vogliono con qualsiasi paese vogliono. Questo potrebbe spiegare perché da un giorno all'altro, il mondo intero, 193 paesi membri delle Nazioni Unite sono stati colpiti dallo stesso falso virus (totalmente senza senso, in realtà impossibile) e mandati tutti insieme in pieno lockdown l'11 marzo 2020, quando c'è erano solo qualcosa come 4.700 cosiddetti casi covid registrati in tutto il mondo.

I media occidentali sono stati e vengono ancora pagati miliardi e miliardi di dollari per perpetuare la propaganda della menzogna, la narrativa covid/vaxx. Il presidente Biden, capo dell'Impero delle bugie (copyright Presidente Putin), ha recentemente stanziato un altro miliardo di dollari per "sovvenzionare" i media statunitensi, quindi continueranno a ripetere la narrativa covid e vaxx - e ora la propaganda di guerra contro la Russia .

Qual è il prossimo?

All'ombra di The Great Reset 2.0, la guerra Russia – Ucraina – i preparativi per la fase successiva sono in programma e sono già in corso.

Le cose accadono a velocità di curvatura, in modo che la famigerata Agenda 2030 delle Nazioni Unite possa essere completata entro il 2030, prima che tutti si sveglino. Ad esempio, l'OMS non era un'agenzia delle Nazioni Unite originale, ma creata nel 1948 dalla Fondazione Rockefeller per diventare un organismo mondiale per controllare la salute della popolazione mondiale. Rockefeller "è riuscito" (il denaro compra tutto) a far incorporare l'OMS come agenzia sanitaria internazionale dell'organismo delle Nazioni Unite.

Per Rockefeller, un presunto eugenista, controllare la salute del mondo è una risorsa. Lui, a quel tempo, era anche il proprietario della Standard Oil, il più grande colosso mondiale di idrocarburi, e letteralmente il monopolio del petrolio e del gas.

Ciò ha portato Rockefeller and Co. a decidere di convertire i farmaci finora per lo più a base vegetale in farmaci a base petrolchimica; più redditizio e meglio controllabile.

Oggi, all'ombra della guerra, l'OMS è stata preparata per diventare il cane da guardia unico al mondo sulla salute delle persone. Se il piano andrà a buon fine, ci sarà un Trattato pandemico, in base al quale l'OMS avrà entro il 2024 il pieno controllo sulle questioni sanitarie, al di sopra della sovranità di ogni nazione.

L'OMS deciderebbe cos'è una pandemia (potenzialmente ogni influenza può essere una pandemia), quando c'è una pandemia e quando i governi devono sfoltire i propri cittadini . Vedi questo: la dottoressa Astrid Stuckelberger, un'ex insider dell'OMS, denuncia il monopolio criminale (vedi questo  e questo ).

Questo piano è attualmente in discussione in diverse Assemblee mondiali della sanità straordinarie, dove di solito decidono i ministri della salute dei paesi.

Tuttavia, questo Trattato sulla salute sarebbe un piano così mostruoso , che dovrebbe almeno essere ratificato dal parlamento di ogni paese sovrano – perché, se passasse, annullerebbe la sovranità di ogni nazione.

Mentre la tirannia sanitaria dell'OMS viene preparata, l'economia mondiale viene ulteriormente devastata dalla guerra tra Ucraina e Russia, cortina fumogena per le attività dietro le quinte e dalla conseguente carenza di energia, in particolare in Occidente.

Ci saranno interruzioni della catena di approvvigionamento – già ora evidenti, con il pretesto degli scioperi dei camionisti canadesi, statunitensi e australiani – ovvero Freedom Caravans. Queste Freedom Caravans stanno mostrando al mondo una lezione di coraggio contro la tirannia, in particolare quella canadese. Hanno portato l'attenzione del mondo sulla menzogna e il crimine perpetuati a livello globale sull'umanità - la vaccinazione forzata - e altre denigrazioni covid, come l'uso di maschere inutili e velenose - e soprattutto sui bambini.

L'Ucraina e la Russia sono il granaio del mondo (la Russia è il più grande esportatore di grano del mondo) . La guerra ridurrà la produzione alimentare e interromperà le catene di approvvigionamento alimentare.

A questa calamità si aggiungerà l'aumento esponenziale dei prezzi del carburante in Occidente - dovuto al petrolio e gas russo - guidati dalle sanzioni - non più accettati in Occidente, con conseguenti carenze estreme, inflazione - forse fino al 30% al 50% anche se temporaneo, l'impatto sarà una reazione a catena mondiale

  • ridotta produzione di fertilizzanti
  • prezzi più elevati dei fertilizzanti – con conseguente calo della produzione di colture agricole – meno cibo, carestia mondiale e in molti casi in cui la povertà è già estrema, può significare la morte per carestia;
  • l'aumento dei prezzi del carburante/dell'energia farà fallire innumerevoli piccole e medie imprese, provocando disoccupazione, più povertà, più miseria e carestia – malattie e morte;
  • carburante insufficiente interromperà ulteriormente le catene di approvvigionamento di quel materiale ridotto che altrimenti potrebbe essere disponibile... e così via – e così via.

La legge delle conseguenze indesiderate può entrare in gioco.

Circa due terzi delle materie prime per la fabbricazione dei semiconduttori provengono dall'Ucraina . Quando la fornitura viene interrotta a causa della guerra, l'industria automobilistica vacilla. Più di un terzo dei metalli leggeri necessari per la costruzione di aerei, civili e militari, come il titanio e l'alluminio, proviene dalla Russia. Oltre agli idrocarburi, la Russia è anche un importante esportatore di litio, cobalto e nichel, utilizzati nell'industria delle batterie e dell'elettronica. La Russia chiude il rubinetto di queste esportazioni verso ovest e un'altra parte delle industrie occidentali morderà la polvere.

La spirale verso la miseria e l'inferno è quasi infinita.

Olocausto economico

Gli olocausti economici, per così dire, favoriranno anche la riduzione della popolazione mondiale, giocando così nell'agenda eugenista. Sebbene non esplicitato nel Great Reset, la massiccia riduzione della popolazione è chiaramente un fattore per il raggiungimento del Great Reset, gli obiettivi dell'Agenda 2030.

Questo è il piano. Come si ripete spesso, non deve succedere. Se noi umanità, ci svegliamo in massa e ci opponiamo a questo piano, non per odio, ma ascendendo a un livello più alto di coscienza, dove siamo in grado di costruire un mondo alternativo.

Great Reset Phase 3.0: digitalizzazione completa di tutto, compresi gli esseri umani

Cosa potrebbe attivare Reset 3.0 ? Forse un'altra pandemia, questa volta vera? O meglio, un crollo monetario provocato artificialmente.

Un evento che potrebbe portare alla rapida caduta delle due principali valute fiat, il dollaro USA e l'euro. Potrebbe essere un'inflazione alle stelle – di cui stiamo vedendo l'inizio – e la prevista e incombente crisi energetica potrebbe essere la campana a morto.

La scomparsa della supremazia del dollaro è imminente, poiché il petro-dollaro viene sostituito dal Petro-Yuan. Sta già accadendo. I sauditi hanno detto al signor Biden che preferiranno vendere la loro benzina alla Cina e farsi pagare in Petro-Yuan piuttosto che in dollari USA instabili e sempre meno sicuri. E no, non aumenteranno la produzione per stabilizzare i prezzi. Un messaggio chiaro che potrebbe accelerare il crollo delle valute fiat.

Le previsioni e le previsioni economiche stanno vedendo una rapida discesa del dollaro ancora nel 2022, il che significa che un enorme debito potrebbe essere spazzato via. Sarebbe questo il momento di sollecitare una prima digitalizzazione completa delle valute nel mondo occidentale, fondendosi infine in due o tre valute digitali chiave? Ciò si adatterebbe al piano come parte del Reset. Digitalizzare tutto è il sogno di Klaus Schwab – è il fondamento della sua Quarta Rivoluzione Industriale – anche un sogno. Le sue idee hanno molti sostenitori influenti – e se non ci alziamo in solidarietà contro questo Schwab – la spinta del WEF verso questa apocalisse delle masse – siamo condannati.

Il codice di verifica QR

Quello che oggi è noto come il codice QR, o la tecnologia QR, è anche destinato a diventare la forza trainante non solo della piena digitalizzazione, ma anche della sorveglianza totale e completa.

Il codice QR può memorizzare circa 30.000 punti di informazioni, o più, su ogni cittadino, seguendoti in ogni passo che fai, persone che incontri, cibo che mangi, viaggio che fai. I maestri che gestiscono queste informazioni ti conoscono meglio di quanto tu conosca te stesso.

I codici QR si sono intrufolati silenziosamente nelle nostre vite. Molti ristoranti non hanno più i menu stampati: hai un'applicazione sul cellulare e fai uno screenshot QR... e bingo, mentre leggi il menu del tuo ristorante, "loro" sanno dove sei e cosa mangi.

Addio contanti. Arriva denaro digitalizzato.

È già quasi il caso in Svezia e in altri paesi nordici. La Svezia è in prima linea, testando e praticando il sistema su volontari con un microchip impiantato in mano. Il chip sostituisce i contanti, la carta di credito, il conto bancario e forse già altro.

Il tuo comportamento verrà registrato e mostrerà se segui le "Norme di sistema". Se fallisci, potrebbero bloccare il tuo flusso di denaro, temporaneamente o per sempre. Immagina le "sanzioni" su piccola scala individuale - possono farti morire di fame, o con le tecnologie 5G, l'Intelligenza Artificiale (AI), i robot, gli algoritmi, la polizia di sorveglianza può persino "neutralizzarti" - per sempre.

Questo è il quadro generale. Il grande ripristino: fasi da 1.0 a 3.0. Forse di più

Ma ricorda, tutto questo può accadere solo quando Noi, il Popolo, lasciamo che accada. Non è mai troppo tardi per opporsi pacificamente alla tirannia. Resisti alle bugie dei media, agli psyop, agli indottrinamenti dei media, alle narrazioni ufficiali e ai nostri governi criminali.

Una cosa è chiara, nel mondo di oggi – almeno in tutto il mondo occidentale – non ci si può fidare di nessun governo.

La soluzione definitiva potrebbe essere quella di ascendere a un livello più alto di coscienza, unirci in solidarietà e creare una società alternativa.

Con lo spirito non di odio ma di perseveranza – “Venceremos”!

Speranza – Obiettivo – e Azione congiunta – e Supereremo.

*

Nota per i lettori: fare clic sui pulsanti di condivisione sopra o sotto. Seguici su Instagram, @globalresearch_crg e Twitter su @crglobalization. Sentiti libero di ripubblicare e condividere ampiamente gli articoli di Global Research. 

Peter Koenig  è un analista geopolitico ed ex Senior Economist presso la Banca Mondiale e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dove ha lavorato per oltre 30 anni su acqua e ambiente in tutto il mondo. Insegna in università negli Stati Uniti, in Europa e in Sud America. Scrive regolarmente per riviste online ed è l'autore di  Implosion – An Economic Thriller about War, Environmental Destruction and Corporate Greed; e   co-autrice del libro di Cynthia McKinney “When China Sneezes: From the Coronavirus Lockdown to the Global Politico-Economic Crisis” (Clarity Press – 1 novembre 2020).

Peter è un Research Associate del Center for Research on Globalization (CRG). È anche Senior Fellow non residente dell'Istituto Chongyang della Renmin University di Pechino.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia