La guerra per procura della NATO in Ucraina e i caschi bianchi legati ai nazisti

 


I Caschi Bianchi non promuovono la pace, sostengono guerre per procura


“Per quanto riguarda i Caschi Bianchi, sono terroristi e takfiri […] non hanno nulla a che fare con l'umanità […] quando vedevano un civile ferito, li finivano. Se venissi a "salvare" un uomo, lo macelleresti? I Caschi Bianchi e i terroristi sono la stessa cosa, sono mano nella mano”.  

Questa dichiarazione è stata fatta da Hassan Al Mahmoud Al Othman durante una conversazione che ho avuto con lui nel 2019 in seguito alla liberazione della Ghouta orientale, Damasco, da parte dell'esercito arabo siriano nel 2018. Al Othman è stato uno dei tanti prigionieri detenuti dal gruppo armato estremista Jaish Al Islam (Esercito dell'Islam) nella famigerata prigione di Tawba di Douma durante i sei anni di occupazione della periferia orientale di Damasco da parte di gruppi armati sostenuti da Regno Unito e Stati Uniti. 


Caschi Bianchi in Siria sono un costrutto di propaganda dello stato ombra inizialmente ostetrica dalle agenzie di intelligence statunitensi e britanniche e incorporato esclusivamente con gruppi armati estremisti dominati dal Fronte di Nusra o da Al Qaeda siriano. Sono stati fondati nel 2013 , addestrati in Turchia e Giordania, da un ex ufficiale dell'intelligence militare britannica - James Le Mesurier , impiegato da un appaltatore del Foreign and Commonwealth Development Office (UK FCDO) del Regno Unito, Analysis Research and Knowledge (ARK Group).

Il ruolo principale di questa pseudo organizzazione umanitaria è stato quello di produrre le " prove corroboranti " per sostenere la politica estera dell'FCDO del Regno Unito in Siria, che è il cambio di regime, la balcanizzazione della Siria e la destabilizzazione dell'intera regione nell'interesse della "sicurezza" israeliana e dell'espansionismo .


La campagna di pubbliche relazioni per Jaish Al Islam, un gruppo armato responsabile di alcune delle peggiori atrocità della guerra di cambio di regime contro la Siria, è stata gestita anche dall'FCDO del Regno Unito tramite un altro appaltatore: Innovative Communications and Strategy (InCoStrat ) fondato da un secondo Il veterano dell'intelligence militare Paul Tilley e una certa Emma Winberg Winberg divennero in seguito Emma Le Mesurier (dopo il suo matrimonio con James Le Mesurier) che continuò a gestire la "strategia" per i White Helmets al Mayday Rescue .


Questa ONG è stata fondata da Le Mesurier nel 2014 per supervisionare il finanziamento del Regno Unito/UE dell'organizzazione. L' incrocio tra i Caschi Bianchi ei gruppi armati settari può essere visto molto chiaramente qui ed è lo schema ripetuto in tutta la Siria. 

In particolare i Caschi Bianchi sono stati responsabili della messa in scena di scene relative a presunti attacchi con armi chimiche invariabilmente attribuiti al governo siriano e alle forze armate - forse il più noto dei quali è stato l'incidente di Douma (Eastern Ghouta) del 2018 che ha fatto precipitare Regno Unito, Stati Uniti, Aggressione illegale francese e bombardamento di Damasco nell'aprile 2018 prima ancora che l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) potesse accedere all'area e riferire i risultati della loro indagine ufficiale.


Successivamente è stato dimostrato che i Caschi Bianchi hanno messo in scena le scene dell'"ospedale" e che l'OPCW è stato politicamente compromesso nel corrompere le indagini dei propri alti ispettori per giustificare retrospettivamente l'aggressione criminale guidata da Stati Uniti e Regno Unito contro la Siria. 

Nel 2018 durante un'intervista con il Corbett Report l'autore ha fatto una previsione che il costrutto White Helmet sarebbe diventato un franchise globale e in seguito ho fatto una dichiarazione per chiarire ciò che era stato discusso: 

Il franchise dei Caschi Bianchi è una terrificante estensione dell'infiltrazione di soft power nelle profondità delle nazioni bersaglio, sfruttando la fiducia, la vulnerabilità e la povertà con il costrutto del "Primo soccorritore" di cui "tutti si fidano " , come ha affermato chiaramente James Le Mesurier in una recente intervista in Brasile. Questo pugno pseudo-umanitario, sanzionato dalla NATO, sarà usato per schiacciare molte altre nazioni in futuro se non verrà fermato in Siria. Proprio come la Siria ha contenuto il fuoco terroristico all'interno dei suoi confini, così ha smascherato i Caschi Bianchi come l'alter ego del terrorista, ma per quanto tempo saranno entrambi contenuti?

Il terrorismo si sta diffondendo in Europa attraverso le vie di uscita turche finanziate dall'UE, i Caschi Bianchi si stanno affermando anche più lontano , in Venezuela, Malesia, Filippine, solo per citarne alcuni. Il terrorismo e i Caschi Bianchi marciano a passo serrato e possono essere fermati solo confrontandosi con le culture cancerose in cui vengono coltivati: necolonialismo statunitense, imperialismo britannico, globalismo dell'UE, estremismo dello Stato del Golfo e parassitismo israeliano".



I Caschi Bianchi lanciati in Ucraina

"L'ambizione è quella di creare una versione ucraina dei Caschi Bianchi ", ha affermato [Macer] Gifford in un appello  per la raccolta di fondi .

Sopra - La presenza di alto profilo dei media occidentali di Gifford


Chi è Macer Gifford, il mercenario britannico che ha combattuto in Iraq, Afghanistan e Siria ora diretto in Ucraina per “fare qualcosa per la Gran Bretagna”. Gifford ama essere ritratto come un ex banchiere di investimento della London City di Cambridge e consigliere del Partito conservatore che, all'età di 27 anni, ha avuto un momento di "riccioli d'oro", ha rotto con il suo partner, si è ritirato dall'acquisto di una casa ed è stato contrabbandato in Iraq/Siria frontiera. Da lì ha combattuto a fianco delle YPG separatiste curde sostenute dalla coalizione statunitense, incluso Israele, come parte del progetto per annettere il territorio siriano, occupare i giacimenti petroliferi siriani e dividere la Siria in staterelli settari. 


Siria - il Progetto Rojava

Gifford promuove il progetto associato "Rojava" come "un esperimento vivo e vivo di confederalismo democratico, una miscela di socialismo, democrazia locale e femminismo" che è quello di allinearsi con la propaganda occidentale per presentare le YPG come una valida opposizione politica al siriano governo di Damasco e di spingere per una “regione autonoma” nel nord-est che, non da poco, ospita la maggior parte delle risorse petrolifere siriane ed è considerata il paniere di questa nazione assediata.  

Gifford non menziona la necessaria pulizia etnica della maggioranza araba, assira e armena avvenuta a seguito dell'emancipazione dei contras curdi, gli episodi di rapimento di civili, la brutale coscrizione forzata , il divieto del curriculum siriano nelle scuole , il furto di petrolio, grano, orzo e altri prodotti agricoli siriani facilitato dalla Coalizione degli Stati Uniti - e forse la cosa più importante è l'effettiva collaborazione con l'ISIS, la stessa entità che affermano di combattere. Molte prove di queste attività possono essere trovate in questa raccolta di articoli e video. 


Le ripercussioni delle attività dei Contra curdi per il popolo siriano includono la privazione di carburante ed energia, la fame e la povertà diffuse, una paralizzante crisi dei rifugiati a seguito della pulizia etnica e dell'occupazione militare illegale degli Stati Uniti nella regione nord-orientale e la conseguente insicurezza del confine siriano con Iraq e Giordania. 



Secondo una serie di articoli sui media britannici , la "missione" di Gifford era assicurarsi che il Rojava fosse visto come uno dei principali attori della cosiddetta comunità internazionale. Che Gifford lavori di pari passo con l'agenda della coalizione statunitense in Siria dovrebbe essere notato quando si esamina il suo attuale coinvolgimento in Ucraina. Gifford è un sostenitore del complesso del soft power USA/Regno Unito, promuovendo progetti CIA/USAID in Siria: 

"Più aiuti e investimenti, insieme a frontiere aperte e libere, garantiranno che la regione liberata della Siria nordorientale rimanga pacifica". 

 

Maggiori aiuti e investimenti da tali organizzazioni di cavalli di Troia assicureranno che la Siria rimanga intrappolata in un ciclo di guerra perpetuo determinato dall'istituzione di staterelli in guerra progettati per fratturare permanentemente l'integrità territoriale siriana. Gifford sta spingendo con forza le agende guidate dal Regno Unito e dagli Stati Uniti. 


Dalla Siria all'Ucraina 

Il titolo e lo slogan di questo articolo sono stati effettivamente modificati rispetto all'originale dopo il rapporto speciale che ho fatto per UK Column News il 4 maggio . L'originale (sotto) era più sottile. Il fatto che sia stato cambiato in "mercenario britannico" e che i Caschi Bianchi siano menzionati nel titolo come un'operazione speciale è forse un suggerimento per la nostra ricerca e l'esposizione dei Caschi Bianchi come costrutto di intelligence sponsorizzato dall'FCDO del Regno Unito: 

In Siria, Gifford ha combattuto al fianco di altri mercenari britannici durante il suo periodo di tre anni iniziato nel 2014. Ha creato pagine di reclutamento su Facebook tra cui "I leoni del Rojava" per incoraggiare ex veterani militari o attivisti ingenui ad arruolarsi nelle forze curde dei Contra. Ha fondato un ente di beneficenza con sede in Svizzera , The Friends of Rojava Foundation, che mira a promuovere l'istruzione e l'assistenza sanitaria nel nord della Siria . 


Gifford ha ricevuto una piattaforma regolare da BBC , The Guardian, The Times, The Telegraph, VICE e Jerusalem Post. Era un appuntamento fisso al Carlton Club del Partito Conservatore . Fece pressioni sul Congresso. Ammette di essere in contatto regolare con l'FBI e con i servizi di sicurezza britannici. 

Ha lavorato per ottenere sostegno per le YPG e ha partecipato a riunioni con i finanziatori in Svizzera, l'FBI a New York e all'interno del parlamento britannico... Sono stato al Carlton Club [un club conservatore privato nel centro di Londra], non saresti crederci, così tante volte", ha detto a The Guardian nel 2016.

Gifford attribuisce alla sua presenza di alto profilo nei media britannici il merito del fallimento dei servizi di sicurezza britannici nel perseguirlo per aver combattuto con le YPG . Si potrebbe anche sostenere che le prove che potrebbero essere rivelate in un tale processo sarebbero ugualmente schiaccianti per le agenzie di intelligence britanniche. Un esempio di questo ritorno di fiamma è stato il caso contro   Moazzam Begg e altri mercenari che avevano combattuto e assistito gruppi addestrati ed equipaggiati dall'intelligence britannica all'interno della Siria. Si ritiene che i processi di questi insediamenti militari siano crollati in modo spettacolare per impedire la rivelazione pubblica del coinvolgimento dell'MI6 nella guerra sporca contro la Siria. 

Macer Gifford è uno pseudonimo, uno che è stato preso per proteggere la sua identità e la sua famiglia, ma ci sono pochi mercenari di questo tipo che hanno un profilo mediatico più alto. Un follower di Twitter è effettivamente riuscito a rintracciare quello che sembra essere il vero nome di Gifford dal programma di un evento presso l' Ambasciata del Nuovo Mondo a Oslo, in Norvegia, nel 2016: Harry Rowe. Ciò è apparentemente confermato da un profilo di Harry Rowe alla Loughborough University nel Dipartimento di Storia, Politica e Relazioni Internazionali.  

Il libro di Gifford dal titolo drammatico " Fighting Evil " è stato pubblicato da Hachette nel 2020 con una prefazione dell'autore ed ex soldato di fanteria militare britannico Andy McNabb (vero nome Steven Billy Mitchell) e recensioni del premiato corrispondente di conflitto Damien Lewis. 

A parte le sue affermazioni di combattere in Iraq e Afghanistan, Gifford si descrive come un attivista per i diritti umani di lunga data. Ha condotto spedizioni nella foresta pluviale congolese, ha condotto una campagna per la "democrazia" in Zimbabwe, lavorando per Morgan Tsvangirai , il defunto leader dell'opposizione dello Zimbabwe. Ha lavorato per l'ammiraglia del complesso di soft power della Gran Bretagna globale, il British Council , partecipando al loro progetto Horn of Africa che identifica i futuri giovani leader. 


Con gli interessi neocolonialisti britannici emergenti ad Aden, nello Yemen meridionale e gli interessi economici nel Corno d'Africa, descritti come la " vena giugulare " del commercio tra Oriente e Occidente, dobbiamo mettere in discussione il coinvolgimento di Gifford come membro del team del British Council , con un background in finanza. Qual era il suo ruolo? Come fa questo mercenario "ordinario" ad essere elevato a un tale livello e così rapidamente? 


Il ruolo di Gifford in Ucraina 

Quando il presidente fantoccio della NATO dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky , ha lanciato la chiamata alle armi per una legione straniera internazionale dopo il 24 febbraio e l'inizio dell'operazione speciale russa, il ministro degli Esteri britannico Liz Truss ha detto che avrebbe "assolutamente sostenuto " i cittadini britannici che scegli di andare in Ucraina per combattere. Secondo un articolo di Newsweek : 

“ Gifford sta consigliando potenziali reclute su come arrivare in Ucraina e cosa aspettarsi quando ci arriveranno. Ha in programma di aiutare il personale ex-servizio, gli ingegneri e altri esperti".

Prima pagina di uno dei siti web di reclutamento della Legione straniera ucraina . 

È stato Macer Gifford a farsi avanti per produrre il sito web di reclutamento, anche se ha insistito per essere chiamato un "facilitatore" e non un "reclutatore". Il suo ruolo in Siria come facilitatore per le reclute separatiste curde si sta ora rispecchiando in Ucraina. Gifford immagina che "centinaia se non poche migliaia" di britannici si iscriveranno per combattere in Ucraina”. Le sue opinioni sul conflitto in Ucraina rispecchiano quelle dei funzionari del regime britannico. Truss ha affermato : 

"Il popolo ucraino sta lottando per la libertà e la democrazia, non solo per l'Ucraina ma per l'intera Europa"

 

Il ministero della Difesa ucraino ha dichiarato : 

“ Chiunque voglia unirsi alla difesa dell'Ucraina, dell'Europa e del mondo può venire e combattere fianco a fianco con gli ucraini contro i criminali di guerra russi. Non c'è contributo più grande che tu possa dare per il bene della pace”.

 

Parlando al The Telegraph Gifford ha detto: 

La guerra in Ucraina è più nobile perché è per la sicurezza europea".


Tra i mercenari nominati che combattono in Ucraina ci sono ex compagni di Gifford dalla Siria, incluso Aiden Aslin, ora catturato e processato per crimini di guerra contro la Repubblica popolare di Donetsk.

Questi mercenari non considerano le implicazioni per le persone dei paesi a cui stanno vendendo la loro esperienza. Non considerano la sofferenza universale del popolo siriano privato delle proprie risorse e dei prodotti agricoli dai gruppi di Contra curdi per i quali combattono i mercenari. Non tengono conto delle atrocità commesse dai battaglioni nazisti e ultranazionalisti a fianco dei quali stanno combattendo in Ucraina. Oltre a questo devono essere considerati strumenti per il globalismo guidato dal Regno Unito e dagli Stati Uniti che è responsabile di queste guerre. Le guerre vendute al pubblico come l'unica strada per la “pace”.


The Nightingale Squadron - un rebranding di Elmo Bianco legato ai nazisti

Macer Gifford e veicolo con il logo Nightingale Squadron. Foto: l' account Twitter di Gifford


Gifford non ha solo creato siti web di reclutamento, ma ora sta raccogliendo fondi per:

creare un sito Web che consentirà ai volontari con formazione medica di offrire i propri servizi al governo dell'Ucraina [..] per creare un'équipe medica di risposta rapida, composta da volontari internazionali che si schiereranno in prima linea entro il prossimo mese". (enfasi aggiunta)

 

Gifford fa eco agli slogan della NATO "Il particolare tipo di imperialismo nazionalista di Putin ha devastato la Siria e ora vuole fare lo stesso in Ucraina" - Gifford dimentica convenientemente che l'ISIS è fiorito in Siria con il potere e la copertura aerea della coalizione statunitense fino all'intervento russo in Settembre 2015, quando l'ISIS è stato finalmente espulso dalla maggior parte della Siria nella regione nord-occidentale, dove riceve ancora addestramento, armi e attrezzature dalla coalizione statunitense e britannica. Gifford era sul campo in Siria, non può pretendere di ignorare questi fatti. 


Gifford afferma di aver istituito un'unità medica in Siria chiamata TMU (Tactical Medical Unit). Ha finanziato il crowdfunding e ha acquistato due ambulanze e 15 medici da combattimento. Presumibilmente per un periodo di 16 mesi l'unità ha curato centinaia di vittime "siriane", ha formato centinaia di volontari locali sulle tecniche di salvataggio e ha distribuito aiuti vitali al governo locale". Sul web c'è molto poco da trovare sulla TMU, ho parlato con veri siriani nella regione che non hanno mai visto o sentito prove di operazioni della TMU. 


Gifford mira a raccogliere 15000 sterline per acquistare una land-rover corazzata, dispositivi di protezione individuale e forniture mediche per la prima squadra. La prima squadra si schiererà immediatamente in prima linea con "altre squadre che seguiranno non appena i fondi saranno disponibili". Poi Gifford ci informa: 

"Voglio essere assolutamente chiaro qui, l'ambizione è creare una versione ucraina dei Caschi Bianchi".

 

Gifford saluta con il saluto del battaglione nazista Azov " Slava Ukraini!"


Lo squadrone Nightingale è un ritorno al battaglione nazista Nachtigall 

Gifford ha fondato il marchio Nightingale Squadron . L'organizzazione opera da Leopoli. Con questi due fatti, Gifford dimostra la sua fedeltà e quella della Gran Bretagna globale agli elementi nazisti e ultranazionalisti che controllano l'Ucraina occidentale e che sono responsabili di molte delle atrocità e dei crimini di guerra commessi contro le Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk dal 2014, il massacro di Odessa a 2014 e sono stati accusati da civili ucraini di una moltitudine di altri crimini dall'inizio delle operazioni russe a febbraio. 

Proprio come i Caschi Bianchi in Siria erano incorporati esclusivamente con le fazioni controllate da Al Qaeda addestrate ed equipaggiate dagli stati membri della NATO, Gifford sta installando le sue squadre in un'area sotto il controllo dei famigerati battaglioni Azov e Aidar addestrati ed equipaggiati dagli stati membri della NATO. Quando è stato contestato su questo fatto e sulle sue affermazioni secondo cui è "difficile trovare un nazista ucraino", Gifford non ha risposto: 



Il battaglione Nachtigall - nel 2011 i deputati di estrema destra in una città vicina nel distretto di Leopoli hanno ribattezzato una strada (precedentemente Peace Street nell'era sovietica) Nachtigall street per commemorare una fazione nazista ucraina coinvolta nel massacro degli ebrei nel 1941. Il Nachtigall Il battaglione era direttamente collegato all'OUN-B fondato da Stepan Bandera, considerato un gruppo ultra radicale supportato dal funzionario della polizia segreta della Gestapo, Mykola Lebed, che sarebbe diventato "famigerato per il suo coinvolgimento nella tortura e nell'omicidio di ebrei della seconda guerra mondiale". Come ha scritto il giornalista Jonathan Marshall per Consortium News: 

L'OUN-B di Bandera ha collaborato a stretto contatto con il servizio di intelligence straniero tedesco, l'Abwehr, per formare una legione ucraina a guida tedesca. Il 30 giugno 1941, pochi giorni dopo l'invasione dell'URSS da parte di Hitler, l'OUN-B dichiarò uno stato ucraino indipendente con capitale Leopoli . Lebed è stato ministro di polizia del governo collaborazionista. (Enfasi aggiunta)

Nei giorni che seguirono, il battaglione Nachtigall dell'OUN-B ei suoi simpatizzanti civili apparentemente massacrarono diverse migliaia di ebrei e intellettuali polacchi prima di passare a unirsi alle forze tedesche sul fronte orientale. Altri 3.000 ebrei a Leopoli furono presto assassinati da uno squadrone della morte delle SS fuori città. Le pubblicazioni dell'OUN hanno definito questi "giorni esaltanti".


Si potrebbe obiettare che è una semplice coincidenza che Gifford abbia scelto il nome "Nightingale Squadron", ma il fatto che Gifford operi da Leopoli, nell'Ucraina occidentale, porta a ipotizzare che la scelta del nome risalga ai giorni di gloria del dominio nazista in Ucraina. 


LVIV - il fulcro dell'esercito della NATO e delle brigate naziste ucraine 

Lviv è stata storicamente armata dall'Occidente come punto di pressione contro l'Unione Sovietica (URSS) poiché la maggior parte dei collaboratori nazisti della seconda guerra mondiale risiede lì. Dopo il crollo dell'URSS nel 1991, l'Occidente ha promosso e spostato elementi nazisti nel governo e nelle istituzioni militari sfruttando la loro russofobia. 

“ Una grande percentuale della popolazione è di lingua russa e cristiana ortodossa, queste fazioni cattoliche di dialetto polacco hanno iniziato ad approvare leggi che vietavano la lingua russa nelle sfere pubbliche e contro la chiesa ortodossa russa. Quando la legislazione è fallita, sono tornati ai metodi nazisti di intimidazione ed esecuzione.


Leopoli è la sede dei battaglioni nazisti Azov e Aidar e si ritiene che sia il principale centro di addestramento militare occidentale in Ucraina. In effetti, gli elementi nazisti e di estrema destra si sono vantati pubblicamente di essere stati addestrati dagli Stati membri della NATO, incluso il Canada. Un rapporto prodotto a settembre 2021 e pubblicato dall'Institute for European, Russian and Eurasian Studies della George Washington University (GWU), è un'indagine approfondita su questo fenomeno: 

"Le prove scoperte in questo documento suggeriscono che dal 2018, l'Accademia dell'esercito nazionale Hetman Petro Sahaidachny (NAA), il principale istituto di istruzione militare dell'Ucraina e un importante hub per l'assistenza militare occidentale al paese, ospita Centuria, un ordine autodefinito di ufficiali militari "tradizionalisti europei" che ha gli obiettivi dichiarati di rimodellare l'esercito del paese lungo linee ideologiche di destra e difendere "l'identità culturale ed etnica" dei popoli europei contro i "politici e burocrati di Bruxelles". Il gruppo immagina un futuro in cui "le forze di destra europee si consolidano e il tradizionalismo nazionale viene stabilito come base ideologica disciplinante per i popoli europei".


Nel 2016 l' Ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR) ha pubblicato un rapporto contenente accuse contro il Battaglione Azov che includevano denunce di tortura e altri crimini di guerra dal colpo di stato del 2014 progettato dagli Stati Uniti . La Guardia Nazionale ucraina ha incorporato il Battaglione Azov nei suoi ranghi ed è stato legittimato come Reggimento Azov . 

L'autore del rapporto GWU, il ricercatore investigativo con sede a Washington DC, Oleksiy Kuzmenko , ha affermato di aver "scoperto prove che un gruppo di estrema destra composto da membri militari, ufficiali e cadetti con un'agenda internazionale chiaramente definita e apparentemente dozzine di membri è stato in grado di operare in una prestigiosa accademia militare sostenuta dall'Occidente in Ucraina, facendo proselitismo con i cadetti dell'accademia dal 2018", 



Se dovessi confrontare Leopoli con qualsiasi altra parte della Siria, sarebbe Idlib, dove Al Qaeda domina il panorama militare e religioso/estremista, estorcendo denaro ai civili siriani che vivono sotto la loro occupazione, usando i civili come scudi umani, rifiutando loro di lasciare la zone sicure del governo siriano attraverso i corridoi umanitari e attuando un pogrom sistematico di pulizia etnica delle minoranze religiose in tutte le aree che invadono e conquistano. 

Qualsiasi mercenario o giornalista incorporato in tali aree non sta difendendo i civili in queste zone militarizzate, sta mascherando i fanatici sostenuti dall'Occidente, nazisti o Al Qaeda, che stanno depredando i civili e costringendoli nel fuoco incrociato di una guerra che viene alimentata e sostenuto dagli Stati membri della NATO che stanno addestrando ed equipaggiando queste organizzazioni estremiste.


Gifford rientra in questa categoria, sia per disegno che per utilità al regime del Regno Unito è complice dell'omicidio del popolo ucraino in una guerra provocata dalla NATO e combattuta dagli ultranazionalisti nazisti contro tutti coloro che non rispettano il loro fascismo, agenda razzista.

Per ulteriori collegamenti sulla collaborazione tra gli stati membri della NATO e le brigate naziste di estrema destra a Leopoli, per favore vai qui , qui , qui e qui . 


La rinascita del Casco Bianco e il franchising globale

Al momento giusto, i Caschi Bianchi siriani che operano nel territorio detenuto da Al Qaeda a Idlib o Gaziantep in Turchia noto come Jihadi Express , hanno iniziato a rinfrescare il loro profilo pubblico. Dopo la morte sospetta del loro fondatore James Le Mesurier a Istanbul nel novembre 2019, il gruppo era in gran parte scomparso dai titoli dei giornali. 


Un rapido sguardo alla recente attività del loro "direttore" Raed Saleh , un ex venditore di telefoni cellulari di Idlib, dimostra che stanno riprendendo terreno nelle sfere politiche, diplomatiche e legate all'intelligence. Saleh ha parlato all'influenza politica dell'FCDO nel Regno Unito Chatham House, SOAS University London, incontrando funzionari statunitensi e canadesi tra cui Samantha Power ora amministratore di USAID sotto l'amministrazione Joe Biden.

I Caschi Bianchi hanno sfruttato il conflitto provocato dalla NATO in Ucraina per rilanciare il loro marchio offrendo persino di inviare membri della loro squadra in Ucraina per addestrare lì i primi soccorritori. Attualmente il loro coinvolgimento sembra essere limitato ai video didattici . Ausiliari di Al Qaeda che offrono assistenza e formazione agli ausiliari nazisti: 


ARK Group alla guida del franchising globale "Difesa civile".

Alistair Harris , CEO di ARK Group, l'appaltatore dell'FCDO del Regno Unito responsabile della maggior parte delle operazioni di intelligence della Gran Bretagna globale in Siria, Libano e Balcani, ha avuto il suo ruolo svelato da una serie di fughe di notizie di documenti dell'FCDO nel Regno Unito pubblicati da ANON nel dicembre 2020 . Il giornalista Kit Klarenberg ha coperto gran parte dell'infiltrazione di Harris nelle istituzioni di sicurezza, militari e governative libanesi e ha evidenziato la formazione di una protezione civile palestinese (caschi bianchi). Klarenberg scrive : 

File trapelati [..] rivelano che il Ministero degli Esteri britannico per molti anni si è intromesso segretamente nei campi profughi libanesi, per gentile concessione di ARK, un oscuro ritaglio dell'intelligence gestito dal probabile agente dell'MI6 Alistair Harris. L'agenda di Londra è piuttosto diversa da quella di Tel Aviv, tuttavia: cerca di suscitare sottilmente il fervore rivoluzionario e di sfruttarli come fanti inconsapevoli nella sua guerra clandestina in corso contro l'élite dominante del Libano.

 

Klarenberg mostra la manipolazione dei profughi palestinesi in Libano per mano dell'ARK. Secondo il giornalista francese Thierry Meyssan , l' ARK gestisce una "miriade di servizi sociali nei campi profughi libanesi amministrati dall'UNWRA". Ciò ha consentito agli agenti dell'ARK di propagare la politica estera britannica nelle menti delle comunità vulnerabili e di spingere per un "cambiamento politico" conforme all'agenda FCDO del Regno Unito nella regione, di istruire e reclutare "volontari" e "cittadini giornalisti" per istigare il 'cambiamenti' desiderati. Una ripetizione delle operazioni in Siria guidate anche da ARK e Alistair Harris, dai Caschi Bianchi e da "cittadini giornalisti".


Di conseguenza, nel bel mezzo della "rivoluzione" libanese dell'ottobre 2019 e delle violente proteste dell'agosto 2020, i palestinesi potevano essere visti "per le strade protestare contro l'establishment politico, incluso Hezbollah", la nemesi di Israele nella regione. 


Inclusa nel pacchetto soft power c'è la creazione di un'organizzazione che imita il casco bianco palestinese:

Lo screenshot sopra è tratto dal profilo LinkedIn di Harris. Rivela chiaramente il suo coinvolgimento nella creazione di un marchio di elmetti bianchi libanesi/palestinesi e menziona il potenziale per supportare le "attività di protezione civile" in Ucraina, proprio come Gifford lancia convenientemente il suo marchio  di protezione civile .

Harris allude anche alla possibilità di un'iniziativa di protezione civile simile nello Yemen, dove la Gran Bretagna globale sta riaffermando l'influenza . Il franchise globale di White Helmet non può più essere liquidato come una "teoria del complotto". È una realtà e verrà utilizzata più e più volte per supportare l'intelligence dell'FCDO del Regno Unito e le operazioni militari per procura in nazioni destinate a essere sacrificate alla guerra perpetua e allo spargimento di sangue, per garantire la supremazia globalista USA/Regno Unito. La guerra in Ucraina è di fatto una guerra per procura della NATO e il coinvolgimento di Elmo Bianco ne è un'ulteriore prova. 


I Caschi Bianchi saranno usati per sostenere e rafforzare la propaganda russofoba e le narrazioni anti-russe proprio come hanno corroborato le narrazioni del governo anti-siriano della coalizione statunitense negli ultimi nove anni. Forse la narrativa dell'"arma chimica" sarà al centro della scena in Ucraina come in Siria e la ricaduta utilizzata per giustificare un aumento dei finanziamenti e della fornitura di armi alle forze ucraine tra cui i battaglioni Azov e Aidar vengono spinti al dominio da virtù del sostegno degli Stati membri della NATO e del loro governo di brutali rappresaglie e punizioni delle popolazioni civili.


Inoltre, non si può negare che i Caschi Bianchi siano accusati di condurre operazioni transfrontaliere di traffico di organi in Siria insieme ai gruppi armati e siano anche accusati di rapimento di bambini e tratta di esseri umani.

L'arrivo dei Caschi Bianchi segnerà più guerra, più devastazione, più difficoltà economiche e più sofferenza per il popolo ucraino e per il popolo dell'UE, non meno. Il loro compito non è certamente quello di promuovere una soluzione pacifica perché non è nell'agenda dei loro gestori a Londra e Washington.  

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia