Supervisore no-profit scopre 350 milioni di dollari in pagamenti segreti a Fauci, Collins, altri al NIH



(theepochtimes)

Si stima che circa 350 milioni di dollari in royalty non divulgate siano stati pagati al National Institutes of Health ( NIH ) e centinaia di suoi scienziati, tra cui il direttore dell'agenzia recentemente scomparso, il dottor Francis Collins, e il dottor Anthony Fauci, secondo un organismo di vigilanza del governo senza scopo di lucro.

"Stimiamo che fino a 350 milioni di dollari di royalties da terze parti siano stati pagati agli scienziati del NIH durante gli anni fiscali tra il 2010 e il 2020", ha detto ai giornalisti Adam Andrzejewski, CEO di Open the Books  , in una conferenza stampa telefonica il 9 maggio.

"Traiamo questa conclusione perché, nei primi cinque anni, ci sono stati 134 milioni di dollari che siamo stati in grado di quantificare i numeri principali che sono passati da contribuenti di terze parti, ovvero aziende farmaceutiche o altri contribuenti, agli scienziati del NIH".


I primi cinque anni, dal 2010 al 2014, costituiscono il 40% del totale, ha affermato.

“Ora sappiamo che ci sono 1.675 scienziati che hanno ricevuto pagamenti in quel periodo, almeno un pagamento. Nell'anno fiscale 2014, ad esempio, sono stati pagati 36 milioni di dollari, una media di 21.100 dollari per scienziato", ha affermato Andrzejewski.

“Troviamo anche che durante questo periodo, la leadership di NIH è stata coinvolta nella ricezione di pagamenti di terze parti. Ad esempio, Francis Collins, l'immediato past direttore del NIH, ha ricevuto 14 pagamenti. Il dottor Anthony Fauci ha ricevuto 23 pagamenti e il suo vice, Clifford Lane, ha ricevuto otto pagamenti.

Collins si è dimesso dalla carica di direttore del NIH nel dicembre 2021 dopo 12 anni alla guida della più grande agenzia di salute pubblica del mondo. Fauci è il capo di lunga data del National Institute for Allergies and Infectious Diseases (NIAID) del NIH, nonché capo consigliere medico del presidente Joe Biden. Lane è il vicedirettore del NIAID, sotto Fauci.

I primi cinque dipendenti del NIH hanno misurato in termini di numero di pagamenti di royalty che hanno ricevuto mentre erano sul libro paga del governo, secondo una scheda informativa pubblicata da Open the Books , includono Robert Gallo, National Cancer Institute, 271 pagamenti; Ira Pastan, National Cancer Institute, 250 pagamenti; Mikulas Popovic, National Cancer Institute, 191 pagamenti; Flossie Wong-Staal, National Cancer Institute, 190 pagamenti; e Mangalaseril Sarngadharan, National Cancer Institute, 188 pagamenti.


Solo Pastan continua ad essere impiegato da NIH, secondo Open the Books.

“Quando un dipendente del NIH fa una scoperta in veste ufficiale, il NIH possiede i diritti su qualsiasi brevetto risultante. Questi brevetti vengono quindi concessi in licenza per uso commerciale alle aziende che potrebbero utilizzarli per immettere prodotti sul mercato", si legge nella scheda informativa.

“I dipendenti sono elencati come inventori dei brevetti e ricevono una quota delle royalties ottenute attraverso qualsiasi licenza, o 'trasferimento di tecnologia', delle loro invenzioni. In sostanza, il finanziamento dei soldi dei contribuenti della ricerca NIH avvantaggia i ricercatori impiegati da NIH perché sono elencati come inventori di brevetti e quindi ricevono pagamenti di royalty dai licenziatari.

Un portavoce del NIH non ha risposto entro il momento della stampa a una richiesta di commento.

Andrzejewski ha detto ai giornalisti che l'Associated Press ha riferito ampiamente sui pagamenti delle royalty del NIH nel 2005, inclusi dettagli specifici su chi ha ottenuto quanto da quali pagatori per quale lavoro, che l'agenzia sta negando di aprire i libri nel 2022.

"A quel tempo, sapevamo che c'erano 918 scienziati e ogni anno ricevevano circa $ 9 milioni, in media con ogni scienziato che riceveva $ 9.700. Ma oggi i numeri sono molto più grandi con gli Stati Uniti ancora in una dichiarata emergenza sanitaria nazionale. È abbastanza ovvio che la posta in gioco nell'assistenza sanitaria è molto più grande”, ha detto Andrzejewski.

Ha detto che i file che Open the Books sta ricevendo - 300 pagine di dati riga per riga - sono "pesantemente redatti".


"Questi non sono i file che l'AP ha ricevuto nel 2005 in cui tutto è stato divulgato: il nome dello scienziato, il nome del terzo pagatore, l'importo della royalty pagata dal pagatore allo scienziato", ha detto Andrzejewski. “Oggi, NIH sta producendo un database pesantemente redatto; non conosciamo l'importo del pagamento allo scienziato e non conosciamo il nome del pagatore di terze parti, tutto questo è stato oscurato".

I funzionari federali possono oscurare le informazioni dalle risposte alle richieste FOIA se il rilascio dei dati danneggerebbe il privilegio commerciale di un'azienda.

I pagamenti delle royalty non divulgati sono conflitti di interesse intrinseci, ha affermato Andrzejewski.

"Riteniamo che ci sia un conflitto di interessi empio inerente al NIH", ha detto. “Si consideri il fatto che ogni anno NIH distribuisce 32 miliardi di dollari in sovvenzioni a circa 56.000 beneficiari. Ora sappiamo che in un periodo di 11 anni, ci saranno circa 350 milioni di dollari che fluiranno dall'altra parte da pagatori di terze parti, molti dei quali riceveranno sovvenzioni NIH, e quei pagamenti torneranno agli scienziati e alla leadership NIH. "


Fauci e Lane hanno detto ad AP che erano d'accordo sul fatto che ci fosse l'apparenza di un conflitto di interessi nell'ottenere i diritti d'autore, con Fauci che affermava di aver contribuito con i suoi diritti d'autore in beneficenza. Lane non l'ha fatto, secondo Andrzejewski.

Il modulo di informativa finanziaria sull'etica governativa in passato definiva i pagamenti delle royalty come beneficiari di reddito ricevuti da NIH, il che significava che i destinatari non erano tenuti a elencare i loro pagamenti sul modulo.

Ma Andrzejewski ha detto che il NIH si è rifiutato di rispondere alla sua richiesta di chiarimenti sulla questione della divulgazione.


"Se non lo sono, nessuno di questi pagamenti riceve alcun controllo e nella misura in cui un'azienda effettua pagamenti a dirigenti o scienziati, ricevendo anche sovvenzioni ... allora questo è solo in apparenza un conflitto di interessi", ha affermato .

Open the Books è un watchdog (supervisore) del governo senza scopo di lucro con sede a Chicago che utilizza le leggi federali e statali sulla libertà di informazione per ottenere e quindi pubblicare su Internet trilioni di dollari di spesa a tutti i livelli di governo.


L'organizzazione senza scopo di lucro ha intentato una causa federale sul Freedom of Information Act (FOIA) chiedendo la documentazione di tutti i pagamenti da parte di società esterne a NIH e/o dipendenti attuali ed ex NIH.

Il NIH ha rifiutato di rispondere alla FOIA, quindi Open the Books sta portando l'agenzia in tribunale, facendo causa per non conformità alla FOIA. Open the Books è rappresentato nella corte federale nel caso da un altro organismo di vigilanza del governo senza scopo di lucro, Judicial Watch .

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia