Le prove generali del piano COVID-19

 
COVID-19 Prove del Complotto

STORIA IN SINTESI

  • La sopravvissuta all'olocausto Vera Sharav avverte che la risposta globale a COVID-19 rispecchia le tattiche impiegate nella Germania nazista per segregare gli ebrei e altri indesiderabili, con l'intento di commettere un genocidio di massa

  • Le misure pandemiche messe in atto per COVID-19 sembrano essere il culmine di decenni di attenta pianificazione per alterare radicalmente e permanentemente il governo e le strutture sociali del mondo

  • Significative riduzioni della popolazione attraverso vari mezzi caratterizzano pesantemente tali piani, così come i mezzi per assicurare l'obbedienza del resto. Come durante il regime nazista, la professione medica viene nuovamente arruolata per eseguire direttive dubbie che avvantaggiano l'élite globale, non il popolo.

  • Il programma "T4" di Hitler era una campagna di eutanasia involontaria, dove i malati incurabili, gli handicappati fisici e mentali, i malati psicologici e gli anziani - tutti i cosiddetti "mangiatori senza valore" - venivano uccisi dall'establishment medico

  • Sharav avverte che la pandemia COVID-19 ha esposto le politiche di salute pubblica guidate dall'eugenetica in Europa occidentale e negli Stati Uniti, chiamandola "un agghiacciante replay del T4". Le direttive del governo di mettere i malati nelle case di cura hanno condannato a morte gli anziani

Analisi del Dr. Joseph Mercola

Nel video in evidenza, l'avvocato tedesco e cofondatore della Commissione extraparlamentare d'inchiesta tedesca Corona1,2,3 Dr. Reiner Fuellmich,4 intervista la sopravvissuta all'olocausto Vera Sharav, un sostenitore dei diritti umani e fondatore dell'Alleanza per la protezione della ricerca umana (AHRP).

Alla luce dell'ascesa del fascismo medico mascherato da risposta pandemica, l'avvertimento di Sharav al mondo è estremamente pertinente. Lei fa un parallelo diretto tra la risposta globale al COVID-19 e le tattiche impiegate nella Germania nazista per segregare gli ebrei e altri indesiderabili, con l'intento di commettere un genocidio di massa.

In effetti, quando si guarda alla storia, alle esercitazioni pandemiche nel corso degli anni e ai rapporti di pianificazione delle organizzazioni non governative globaliste, si ha la netta impressione che le misure pandemiche messe in atto per COVID-19 siano il culmine di decenni di attenta pianificazione per alterare radicalmente e permanentemente il governo e le strutture sociali del mondo.

Inquietantemente, riduzioni significative della popolazione attraverso vari mezzi figurano pesantemente in tali piani. Inoltre, è chiaro che il sistema medico è stato usato in passato per portare avanti questo Nuovo Ordine Mondiale/Grande Reset, e ora viene usato per implementare le fasi finali di questo piano.

I mandati medici, oggi, sono un grande passo indietro verso una dittatura fascista e un genocidio. I dettami del governo, l'intervento medico - questi minano la nostra dignità così come la nostra libertà. ~ Vera Sharav

Come notato da EnergyTherapy.biz, che fornisce una trascrizione dei primi sette minuti dell'intervista della Sharav:5 "Che le persone vedano o meno i piani di genocidio dipende in gran parte dal loro livello di consapevolezza, e se comprano nella propaganda mainstream ..."

"Come bambino sopravvissuto al regno del terrore nazista, ho imparato lezioni indelebili sulla natura del male", dice Sharav. "Conosco le conseguenze dell'essere stigmatizzato e demonizzato come un 'diffusore' di malattie. La mia prospettiva è informata dalla mia esperienza, dalla documentazione storica e dall'evidenza empirica".


Dove siamo diretti?

Come ebrea, a Sharav era richiesto di indossare sempre la stella gialla di David sui suoi vestiti, in modo da poter essere identificata, segregata e discriminata. Per legge, gli ebrei non potevano impegnarsi nella società come gli altri tedeschi. Erano esclusi dalle attività ordinarie, compresi gli incontri educativi, religiosi e culturali. La loro proprietà privata fu confiscata e fu loro proibito di viaggiare.


"Questi ricordi dolorosi della mia infanzia mi hanno sensibilizzato alla minaccia posta dagli attuali dettami restrittivi del governo", dice. "Nel 1776, Benjamin Rush, medico e firmatario della Dichiarazione d'Indipendenza, aveva previsto il pericolo che la medicina si organizzasse come quella che lui chiamava 'una dittatura sotto copertura'.


Sotto il regime nazista, le norme morali furono sistematicamente cancellate. La professione medica e le istituzioni furono radicalmente trasformate, la scienza accademica, l'esercito, l'industria e la medicina clinica erano strettamente intrecciate - come lo sono ora.


Il sistema nazista distrusse una coscienza sociale in nome della "salute pubblica". Le violazioni contro individui e classi di esseri umani furono istituzionalizzate. Le politiche di salute pubblica guidate dall'eugenetica sostituirono l'attenzione del medico per il bene dell'individuo.


La professione medica e le istituzioni tedesche furono pervertite. Le politiche coercitive di salute pubblica violarono i diritti civili e umani individuali. Metodi criminali furono usati per far rispettare la politica.


La propaganda nazista usava la paura delle epidemie infettive per demonizzare gli ebrei come diffusori di malattie; come una minaccia alla salute pubblica. Questo è un segno distintivo dell'antisemitismo, [incolpare] il popolo ebraico per le minacce esistenziali ...


La paura e la propaganda erano le armi psicologiche che i nazisti usavano per imporre un regime genocida. E oggi, alcuni cominciano a capire perché il popolo tedesco non si è ribellato. La paura ha impedito loro di fare la cosa giusta.


I mandati medici, oggi, sono un grande passo indietro verso una dittatura fascista e un genocidio. I dettami del governo, l'intervento medico - questi minano la nostra dignità così come la nostra libertà. Prima sono stati i mandati di vaccinazione per i bambini. Ora è per gli adulti.


La dura lezione dell'Olocausto è che ogni volta che i medici uniscono le loro forze con il governo e deviano dal loro impegno personale, professionale e clinico di non nuocere all'individuo, la medicina può essere pervertita da una professione curativa e umanitaria a un apparato assassino...


Ciò che distingue l'Olocausto da tutti gli altri genocidi di massa è il ruolo centrale giocato dall'intero establishment medico. Ogni passo del processo omicida fu avallato dall'establishment medico accademico e professionale. I medici e le prestigiose società e istituzioni mediche prestarono la patina di legittimità all'infanticidio [e] all'omicidio di massa dei civili.


Il T4 fu il primo progetto di omicidio medico industrializzato della storia. Le prime vittime furono i neonati tedeschi disabili e i bambini sotto i 3 anni. Venivano identificati dalle ostetriche, che ne denunciavano l'esistenza allo stato. Le vittime successive furono i malati mentali, seguiti dagli anziani nelle case di cura. Le operazioni omicide erano metodiche e seguivano il protocollo molto, molto attentamente".


Inquietante, e come menzionato in precedenza, la professione medica è di nuovo arruolata per eseguire direttive dubbie che beneficeranno l'élite globale mentre danneggiano la gente. L'unica differenza, in realtà, è che oggi, l'agenda viene attuata in tutto il mondo. Sharav avverte:


"La pandemia COVID-19 ha esposto le politiche di salute pubblica guidate dall'eugenetica in Europa occidentale e negli Stati Uniti. Questo è un replay agghiacciante del T4. Le direttive del governo di ricoverare [i malati] in case di cura hanno essenzialmente condannato gli anziani alla morte.


In Europa e negli Stati Uniti, agli ospedali è stato ordinato di NON curare, di non fornire cure mediche, compreso l'ossigeno, agli anziani nelle case di cura ... Prima di emettere l'ordine esecutivo che ha mandato a morte più di 15.000 esseri umani, il governatore Cuomo dello stato di New York ha predetto che il virus sarebbe stato come 'fuoco attraverso l'erba secca' nelle case di cura". 


Il programma T4 di Hitler

"T4" si riferisce alla campagna di eutanasia involontaria Aktion T4 di Hitler,6 dove i malati incurabili, gli handicappati fisici e mentali, i malati psicologici e gli anziani - tutti i cosiddetti "mangiatori inutili" - venivano uccisi dall'establishment medico. Si stima che solo 300.000 disabili siano stati uccisi nell'ambito del programma T4,7 iniziato nel 1939.8


L'organizzazione incaricata del programma di eutanasia era il Gruppo di Lavoro del Reich per i Sanatori e le Case di Cura, e il nome in codice "T4" sta per Tiergarten 4, la strada di Berlino dove si trovava il quartier generale di questa organizzazione.


Per i prigionieri nei campi di lavoro nazisti, il programma era colloquialmente conosciuto come "Operazione Invalidi". La sua designazione ufficiale sui documenti era "Operazione 14f13", o "Trattamento Speciale 14f13". Durante l'Olocausto, ai prigionieri selezionati per questo trattamento speciale veniva semplicemente detto che sarebbero stati mandati in una "casa di riposo". Alcuni si offrirono volontariamente per il trattamento, fino a quando le voci su ciò che stava realmente accadendo iniziarono a trapelare.


Dopo che il programma T4 fu ufficialmente terminato nel 1941,9 i medici tedeschi continuarono ad essere incoraggiati, e a volte diretti dal regime nazista, ad agire da soli quando si trattava di prendere decisioni di vita o di morte. Questo divenne noto come "eutanasia selvaggia "10 e continuò fino al 1945.11 Uno psichiatra ha offerto la seguente testimonianza dopo la guerra:12


"In una conversazione con altri partecipanti al programma ho appreso che non ci sarebbe stato alcun problema se qualche medico o altro in un istituto fosse stato pronto ad uccidere un paziente per iniezione o overdose, se era convinto che l'estinzione del paziente fosse desiderabile".


Come spiegato da Sharav, il T4 finì per essere un terreno di prova per iniezioni letali e farmaci. Non sorprende che l'élite aziendale - tra cui Standard Oil, IBM, Kodak, Ford, Coca-Cola, Nestle, IG Farben e Bayer - furono i principali beneficiari finanziari del regime del terrore nazista, che tutti sostenevano.


In "IBM Colluded With Hitler, Now Makes Vaccine Passports", esamino il ruolo crucialmente centrale giocato da IBM, nello specifico. Senza la tecnologia IBM, i nazisti non sarebbero stati in grado di identificare, rintracciare, imprigionare e sterminare gli ebrei in modo efficiente. Oggi, la tecnologia per identificare e rintracciare chiunque o qualsiasi gruppo di individui è migliorata esponenzialmente.


La pandemia di influenza aviaria

Nel 2006, ci fu un'altra prova generale della pandemia COVID-19. A quel tempo, l'influenza aviaria emerse come una pandemia globale, e i funzionari della sanità pubblica consigliarono all'amministrazione Bush di implementare quarantene, chiusure e chiusure misurate.


Il dottor Donald Henderson era l'autore principale di un rapporto13 che, senza mezzi termini, respingeva le giustificazioni di queste che lui chiamava "misure non scientifiche". Avvertiva che l'uso di questo tipo di misure poteva trasformare un'epidemia gestibile in una "catastrofe". All'epoca, questi avvertimenti non caddero inascoltati, e le quarantene, le chiusure delle aziende e le serrate non furono attuate.


Durante la pandemia di COVID-19, tuttavia, i medici e gli scienziati che hanno parlato contro le misure pandemiche di COVID-19 e i dettami del governo sono stati semplicemente censurati, diffamati e minacciati con la perdita dei mezzi di sussistenza. Sono stati ignorati dai leader del governo, e il virus è stato continuamente "sfruttato per mantenere uno stato di paura", dice Sharav.


Ora possiamo vedere che le chiusure sono un "mezzo molto efficace per il controllo sociale" e il trasferimento di ricchezza, aggiunge. In effetti, l'élite aziendale ha tratto immensi profitti dalla chiusura di piccole imprese private, quindi sarebbe ingenuo ignorare gli incentivi finanziari dietro questa tattica. Nel caso di Big Tech, le aziende che traggono profitto da queste misure draconiane sono anche quelle che censurano le obiezioni.


Le chiusure non hanno fatto nulla, tuttavia, per alterare il corso della pandemia, proprio come aveva avvertito Henderson. Invece, "le persone sono state condizionate a sottomettersi passivamente ai dettami del governo", dice Sharav, e i bambini, privati di un'educazione, sono stati "condizionati a diffidare delle persone". Questa, credo, è stata la vera intenzione per tutto il tempo.


"Le maschere obbligatorie sono un'arma psicologica insidiosa. Sminuiscono la nostra dignità di esseri umani liberi. Non funzionano in questa o in qualsiasi altra epidemia. E sono l'equivalente simbolico della stella gialla". 


La pandemia SPARS del 2025

In un articolo del novembre 202014 pubblicato su The Last American Vagabond, Derrick Broze esamina una simulazione di pandemia di coronavirus del 2017 (lo scenario di pandemia SPARS) tenuta dal Johns Hopkins Center of Health Security.


Ci sono stati molti esercizi di questo tipo. Più recentemente, c'è stato l'Evento 201, organizzato dalla Bill & Melinda Gates Foundation in collaborazione con la Johns Hopkins e il World Economic Forum. Quell'esercizio si è svolto nell'ottobre 2019, pochi mesi prima che scoppiasse la pandemia di COVID-19. Una delle tante suggestive prefigurazioni di quell'esercizio fu il radicale giro di vite e la censura della "disinformazione". Come riportato da Broze:


"Event 201 ha simulato come il mondo avrebbe risposto a una pandemia fittizia di coronavirus nota come CAPS, che ha spazzato il pianeta. La simulazione ha immaginato 65 milioni di morti, blocchi di massa, quarantene, censura dei punti di vista alternativi con la scusa di combattere la "disinformazione", e ha persino ventilato l'idea di arrestare le persone che mettono in discussione la narrazione della pandemia".


Solo due mesi prima, nell'ottobre 2019, il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti (HHS), guidato da Alex Azar, insieme a diverse organizzazioni nazionali, statali e locali, ha tenuto un esercizio pandemico noto come Crimson Contagion. Ha simulato un'epidemia di un nuovo virus dell'influenza aviaria originario della Cina.


Una simulazione chiamata Clade X si è tenuta nel maggio 2018. Qui, il virus in questione era un'arma biologica rilasciata da un gruppo terroristico. Sono stati discussi i requisiti, se il presidente dovesse emettere un ordine di quarantena federale. Il governo federale ha anche finito per nazionalizzare il sistema sanitario in questo esercizio.


Di queste, l'esercizio pandemico SPARS tenutosi nel 2017 è tra i meno noti, ma come l'Evento 201, presenta notevoli somiglianze con la nostra situazione attuale. Broze scrive:15


"Nell'ottobre 2017, il Johns Hopkins Center for Health Security ha pubblicato il suo rapporto,16,17 SPARS Pandemic, 2025-2028: A Futuristic Scenario for Public Health Risk Communicators. Il rapporto è scritto dal punto di vista di qualcuno nel 2030 che sta guardando indietro ad una pandemia che ha spazzato il mondo tra il 2025 e il 2028.


Il documento afferma che i creatori hanno identificato le principali tendenze socioeconomiche, demografiche, tecnologiche e ambientali che credono possano emergere durante questo periodo.


Le due tendenze che hanno detto sono suscettibili di influenzare le emergenze di salute pubblica sono "diversi gradi di accesso alla tecnologia dell'informazione" e una maggiore "frammentazione tra le popolazioni lungo linee sociali, politiche, religiose, ideologiche e culturali" ...


È interessante notare che il rapporto nota che "le prime stime di mortalità sono state gonfiate" con il CDC che stima il tasso di mortalità SPARS del 4,7%, e l'OMS che dice 14-15% e oltre il 50% per le persone di età superiore ai 64 anni. Studi successivi fornirebbero una stima più accurata di solo lo 0,6%.


Questo scenario simulato imita quello che abbiamo visto con COVID-19. Il CDC e l'OMS hanno inizialmente affermato che il tasso di mortalità era molto più alto, prima di ammettere più tardi che il tasso era inferiore all'1% ... Con l'arrivo del Ringraziamento e del Black Friday, la trasmissione dello SPARS ha accelerato a causa di individui asintomatici in viaggio ...


Proprio come nella vita reale, la simulazione afferma che il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani ha accettato di fornire una protezione di responsabilità al produttore del vaccino ... La simulazione rende chiaro che i funzionari sanitari hanno pianificato le potenziali lesioni da vaccino e l'obiezione ai mandati di vaccino.


In una sezione il rapporto chiede: "Come potrebbero le autorità sanitarie federali rispondere ai critici che propongono che la protezione della responsabilità per i produttori di vaccini SPARS mette in pericolo la libertà e il benessere individuale?


Sembrerebbe che i funzionari governativi e le autorità sanitarie stiano semplicemente ignorando questa domanda, censurandola, ed etichettando chiunque sollevi domande sulla sicurezza dei vaccini e sulla legalità dei passaporti dei vaccini come un nemico dello stato. Ci viene ripetutamente detto di "fidarci semplicemente degli esperti", ma come notato da Robert F. Kennedy Jr. nella sua prefazione al mio nuovo libro, "The Truth About COVID-19":


"Tale consiglio è sia antidemocratico che anti-scienza. La scienza è dinamica. Gli 'esperti' spesso differiscono su questioni scientifiche e le loro opinioni possono variare in base alle esigenze della politica, del potere e dell'interesse finanziario.


Quasi tutte le cause che ho intentato hanno visto contrapposti esperti altamente accreditati di parti opposte, con tutti loro che giuravano sotto giuramento su posizioni diametralmente antitetiche basate sullo stesso insieme di fatti. La scienza è disaccordo; la nozione di consenso scientifico è ossimorica". 


Come abbiamo comprato la grande bugia

Con il senno di poi, ora possiamo vedere come la narrazione intorno al COVID-19 ci ha portato al punto in cui siamo oggi, e tutto è iniziato con una doppia dose di paure. Come notato da Jordan Schachtel in un recente articolo su The Dossier,18 il panico mondiale è stato scatenato da una serie di "foto e video mozzafiato e terrificanti provenienti da Wuhan", di quella che sembrava essere "una piaga simile all'Ebola".


Egli indica i video che mostrano "cittadini in abiti da lavoro, in giro, apparentemente impegnati nella loro giornata, quando improvvisamente, sono stati ripresi mentre cadevano come mosche". Non molto tempo dopo, le autorità cinesi hanno annunciato un'ampia chiusura per fermare il virus.


"Pochi mesi dopo, Pechino ha annunciato di aver fermato con successo il virus, ma solo attraverso brutali misure di soppressione", scrive Schachtel.


"Il messaggio del partito comunista cinese era chiarissimo: i paesi di tutto il mondo devono bloccare immediatamente, e a tempo indeterminato, nel tentativo di impedire che questa presunta peste mortale infetti la popolazione della vostra nazione. La tattica dello spavento ha funzionato. In uno stato di panico totale, la stragrande maggioranza del mondo ha seguito il 'consiglio' del PCC sulla gestione del virus".


C'è solo un grosso problema. Da nessuna parte - tranne che in quei video virali convenientemente anonimi di Wuhan - la gente cadeva morta per strada. La malattia semplicemente non funziona così, e guardando indietro, nessuno dei filmati iniziali ha alcun senso, e non può avere nulla a che fare con COVID-19.


"C'è solo una spiegazione ragionevole per questo: siamo stati ingannati dal governo cinese, e la sua operazione di disinformazione continua ancora oggi", scrive Schachtel.


"COVID-19 dovrebbe essere intesa come una classica operazione di disinformazione in stile sovietico. Nell'impiegare precedenti campagne di disinformazione, il partito comunista cinese ha a lungo riflesso il playbook sovietico per eseguire le proprie pratiche ingannevoli.


Questo grafico del New York Times riassume accuratamente gli ingredienti chiave all'interno del playbook in stile sovietico che rende una campagna di disinformazione di successo:" 

COVID-19 Prove del Complotto

Nel suo articolo, Schachtel passa attraverso ciascuna di queste sette tattiche, e come sono state implementate durante questa pandemia. Se non avete ancora familiarità con il Grande Reset, vi starete probabilmente chiedendo perché qualcuno dovrebbe mai passare attraverso tutti i problemi per fingere una pandemia globale. Sembra troppo orribilmente disumano da considerare.


Inquietante, è lì che ti portano le prove, e quando inizi a familiarizzare con i contenuti dei piani e delle agende globali, concordati dalla maggior parte dei paesi del mondo, inizi a vedere come questa pandemia viene usata come una storia di copertura per imporre restrizioni impopolari alla popolazione globale.


Il gioco finale, sembrerebbe, non è altro che una presa di potere globale da parte di globalisti tecnocratici che cercano di ottenere la proprietà dei beni del mondo, mentre tolgono i diritti di proprietà e altre libertà di base al resto della popolazione, che è considerata come "mangiatori eccessivi" (per modificare il termine "mangiatori inutili" usato dai nazisti per descrivere gli indesiderabili che dovevano essere uccisi per preservare le risorse per quelli effettivamente "degni" della vita).


COVID-19 - Copertura per l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite

In un post sul blog del febbraio 2021,19 Henry Makow distilla il messaggio ricavato da un articolo del 2016 di Alex Newman, intitolato "Agenda 2030 delle Nazioni Unite: una ricetta per il socialismo globale". In quell'articolo, Newman ha sottolineato che, nel 2015, "praticamente ogni governo/dittatura nazionale del pianeta si è riunito alla 70a Assemblea Generale annuale presso la sede delle Nazioni Unite a New York per adottare un draconiano piano regolatore di 15 anni per il pianeta".


Il vertice ha approvato all'unanimità il piano, ufficialmente soprannominato Agenda 2030, riferendosi ad esso come un "Grande balzo in avanti", che guarda caso è un vecchio slogan elettorale del Partito Comunista Cinese. Il piano è composto da 17 obiettivi di sviluppo sostenibile con 169 obiettivi specifici da imporre in tutto il mondo.


Mentre lo "sviluppo sostenibile" sembra un obiettivo perfettamente ragionevole, questa nobile verbosità nasconde una verità orribile. Questi piani non sono quello che dicono di essere. Come notato da Patrick Wood in "The Pressing Dangers of Technocracy", lo "sviluppo sostenibile" è parte integrante del piano tecnocratico per un Grande Reset del sistema economico:


"La loro visione del futuro della società è questo futuro sostenibile dove controlleranno tutte le risorse e tutti i consumi. In altre parole, diranno alle imprese cosa possono costruire e ai consumatori cosa possono consumare. Punto, fine dell'argomento. Non avete bisogno di essere coinvolti in questo. Capiscono tutto questo in anticipo per voi.


Questa è la scienza dell'ingegneria sociale. Loro hanno la scienza, tu devi solo seguire e fare quello che ti dicono di fare. È molto insidioso. Naturalmente, hanno dei bei luoghi comuni come elimineremo la povertà, avremo un'istruzione per tutti, avremo lavori dignitosi.


Sono tutte cose meravigliose, ma quando si arriva in fondo ai loro cosiddetti obiettivi di sviluppo sostenibile [e green deal], si vede [che] tutto quello che si deve fare per ottenere queste cose è lasciarci avere tutto il controllo sulle risorse e la gestione di quelle risorse su base globale".


Newman, esaminando gli obiettivi dell'Agenda 2030, ha avuto lo stesso avvertimento già nel 2016. Ha scritto:20


"Forse la singola caratteristica più sorprendente dell'Agenda 2030 è la tabella di marcia praticamente non mascherata verso il socialismo globale e il corporativismo/fascismo. Per cominciare, considerate l'obiettivo 10 dell'agenda, che invita l'ONU, i governi nazionali e ogni persona sulla Terra a "ridurre la disuguaglianza all'interno e tra i paesi". Per fare questo, continua l'accordo, "sarà possibile solo se la ricchezza è condivisa e la disuguaglianza di reddito è affrontata" ...


I governi devono anche prendere il controllo dei mezzi di produzione - direttamente o attraverso mandati in stile fascista ... In parole povere, il documento Agenda 2030 sostiene che i modelli di 'consumo e produzione' di oggi sono insostenibili, quindi dovremo andare avanti con meno."


La classe media è ora il "mangiatore eccessivo

È importante rendersi conto che il "consumo insostenibile" di cui stanno parlando non è il consumo sfarzoso e esagerato dei ricchi, ma piuttosto il consumo quotidiano della classe media. 

Questo include:

  • Elevato consumo di carne, cibo congelato e cibi "convenienti".
  • Possesso di veicoli a motore
  • Possesso di apparecchi elettrici
  • Aria condizionata in casa e sul posto di lavoro
  • Abitazioni suburbane


In breve, l'Agenda 2030 mira a ridurre il consumo della classe media di beni ed energia di base, il che include la limitazione, con un occhio all'eliminazione, dei diritti di proprietà e della proprietà privata per le generazioni future. Se si volesse fare un altro parallelo con il programma T4 di Hitler, si potrebbe dire che la classe media di oggi è diventata "mangiatori eccessivi" destinati alla riduzione di massa, come accennato prima.


L'Agenda 2030 dettaglia anche come le giovani generazioni devono essere indottrinate per promuovere la realizzazione di questi obiettivi. Secondo l'accordo:


"I bambini e le giovani donne e uomini sono agenti critici del cambiamento e troveranno nei nuovi Obiettivi una piattaforma per incanalare le loro infinite capacità di attivismo nella creazione di un mondo migliore ...


Entro il 2030, garantire che tutti i discenti acquisiscano le conoscenze e le competenze necessarie per promuovere lo sviluppo sostenibile, anche attraverso l'educazione allo sviluppo sostenibile e stili di vita sostenibili, i diritti umani, la parità di genere, la promozione di una cultura di pace e non violenza, la cittadinanza globale e l'apprezzamento della diversità culturale e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile."


Come notato da Newman:

"Considerando ciò che l'ONU intende per 'sviluppo sostenibile' - controllo della popolazione, pianificazione centrale, governo globale e altro - l'agenda per i vostri figli assume un tono ancora più sinistro ...


In tutto l'accordo, l'ONU sostiene apertamente l'uso delle scuole per indottrinare tutta l'umanità in un nuovo insieme di valori, atteggiamenti e credenze in preparazione del nuovo ordine mondiale 'verde' e 'sostenibile'."


Riesci già a vedere il piano?

Come le maschere, le serrate e la stella gialla prima di questo, i passaporti vaccinali sono il prossimo passo nel piano per identificare gli indesiderabili in modo che possano essere facilmente segregati e discriminati. Alla fine, se il piano è permesso di svolgersi nella sua totalità, potremmo anche vivere per vedere un tempo in cui ci sarà una richiesta di incarcerazione ed eliminazione dei non vaccinati del tutto. Questo è il genocidio globale di cui ci avverte Sharav. Siamo su quella strada.


La giustificazione sarà che gli individui non vaccinati sono troppo "impuri", troppo "insicuri" per partecipare liberamente alla società pubblica e devono quindi essere identificati ed esclusi. In realtà, si tratta di identificare i non conformi. Il passaporto dei vaccini identificherà prontamente coloro che sono disposti a seguire la presa di potere tecnocratica, e chi non lo è.


Coloro che non sono disposti ad entrare nel nuovo mondo di regole tecnocratiche senza fare storie sono quelli che dovranno essere eliminati, e la disponibilità ad essere un soggetto di prova per un trattamento sperimentale non provato sembra essere la cartina di tornasole. Ci saranno altri test, comunque. Di questo si può essere sicuri. L'obbligo di obbedire, "altrimenti", non farà che espandersi e diventare più restrittivo. La schiavitù assoluta è il nostro futuro, se lo permettiamo. 


Articolo apparso originariamente su thelibertybeacon.com. La loro pagina facebook.

Fonti e riferimenti:

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia