William Cantelo il misterioso inventore del teletrasporto

William Cantelo  il misterioso inventore del teletrasporto


L'inventore britannico del XIX secolo William Cantelo era un uomo piuttosto eccentrico che allestì un negozio di curiosità nei primi anni 1870 in French Street a Southampton. In mostra c'erano varie invenzioni stravaganti che aveva inventato nel corso degli anni e che facevano sempre girare la testa, ma Cantelo stesso iniziò a passare sempre più tempo in un luogo più segreto a lavorare su qualcosa che sosteneva essere rivoluzionario e rivoluzionario. Cantelo era il proprietario di un pub chiamato Old Tower Inn, ed era qui che aveva un misterioso tunnel che portava nell'oscurità, in cui entrava e non usciva per giorni e giorni. Nessuno sapeva bene cosa facesse in quel tunnel, ma sembrava che avesse un laboratorio laggiù, che iniziò a produrre un sacco di voci. Poi un giorno sarebbe scomparso senza lasciare traccia, lasciando dietro di sé una storia di strane invenzioni, doppelganger, misteri inspiegabili e teletrasporto.


La gente nella zona del pub iniziò a raccontare di aver sentito strani rumori provenire dall'oscurità, come un bizzarro ronzio e occasionali rumori forti che sembravano spari, ma che arrivavano in rapida successione, e ci furono anche rapporti che a volte si potevano vedere strane luci tremolanti o fumo provenienti dall'oscurità del tunnel. Questo andò avanti per un po' di tempo, ma Cantelo non disse a nessuno cosa stava facendo, solo i suoi due figli sapevano la verità, e questo diffuse ulteriormente le voci. La gente sapeva che stava progettando una nuova invenzione e le speculazioni volavano su cosa potesse essere, con idee che andavano dal fatto che fosse una sorta di macchina della luce o un'arma, al fatto che fosse una macchina del tempo. Non sarebbe stato fino al 1880 che avrebbe finalmente annunciato di aver progettato e perfezionato un nuovo tipo rivoluzionario di pistola portatile, portatile e completamente automatica. All'epoca questo era un grosso affare e generò molta eccitazione. Cantelo la mise in una valigia e partì con la sua nuova invenzione, presumibilmente per trovare un compratore, ma non sarebbe più tornato.


Fu molto bizzarro, perché Cantelo non aveva parlato di un lungo viaggio, infatti, aveva pianificato di stare via solo per un giorno o due al massimo, così quando i giorni si trasformarono in settimane, le autorità furono avvisate e la famiglia assunse anche un investigatore privato. Si scoprì che aveva prelevato una grande quantità di denaro dalla sua banca, ma questo è tutto. A confondere ulteriormente le acque c'erano strane voci che giravano tra le persone nelle vicinanze dell'officina di Cantelo, che sostenevano di averlo visto entrare nel tunnel, seguito da una serie di luci lampeggianti e fumo, dopo di che non è più uscito. Un'altra voce era che fosse fuggito in America, cosa di cui l'investigatore privato aveva trovato alcune prove, ma a parte questo quello che era successo a Cantelo era un'ipotesi. E le cose sarebbero rimaste così fino al 1881, quando il caso sarebbe diventato ancora più strano.


In quell'anno, un inventore americano di nome Hiram Maxim si trasferì nel Regno Unito con un sacco di invenzioni sorprendenti e rivendicazioni fantastiche. Oltre a numerosi brevetti per ogni sorta di strani dispositivi, dalle trappole per topi agli arricciacapelli, sosteneva anche di aver sviluppato una lampadina funzionante e piani per il volo a motore, ma ciò che davvero spiccava era la sua invenzione per una mitragliatrice completamente automatica, che lui chiamava "Maxim gun". Fu per caso che un giorno i figli di Cantelo videro una foto di questo inventore e lo riconobbero immediatamente come il loro padre scomparso, era molto strano, dato che non era stato via abbastanza a lungo da aver fatto il lungo viaggio in America e ritorno, e non riuscivano a trovare alcuna ragione del perché avesse assunto una nuova identità, ma ne erano sicuri.

William Cantelo  il misterioso inventore del teletrasporto
Hiram Maxim (a sinistra) e William Cantelo (a destra)

I figli e l'investigatore privato fecero una nuova missione per scoprire di più su questo Maxim. Si scoprì che il design di questo fucile Maxim era quasi identico a quello che il loro padre aveva sviluppato, infatti, sembrava esattamente lo stesso, e le stranezze non si fermarono qui. Cantelo aveva anche sempre portato con sé un libro di massime in tasca, il che portò i fratelli a credere che potesse aver preso quello come suo nuovo nome, e ci furono presumibilmente alcuni testimoni che affermarono che Cantelo aveva anche chiamato la sua stessa invenzione "Maxim Gun". Tuttavia, c'erano molte prove che dimostravano che Maxim era effettivamente nato negli Stati Uniti e che aveva ottenuto 271 brevetti dal 1866. Sembrava che non potesse essere Cantelo, ma la sua famiglia non era convinta. Nel frattempo, giravano voci che Cantelo fosse fuggito negli Stati Uniti per continuare a vendere la sua invenzione sotto una nuova identità, e affermazioni ancora più stravaganti che avesse effettivamente costruito una macchina teletrasportatrice per viaggiare avanti e indietro tra i paesi. Queste voci furono ulteriormente alimentate quando Maxim si rifiutò di parlare con la famiglia Cantelo, limitandosi a inviare loro una lettera in cui insisteva di non essere dell'Isola di Wight, dove Cantelo era nato, il che era ancora più strano perché nessuno tranne la sua famiglia stretta sapeva che era di lì. In un'occasione riuscirono a scorgere l'inventore americano ed erano certi che fosse il loro padre, ma se ne andò su una carrozza prima che potessero affrontarlo. Alla fine, Maxim si rifiutò di commentare tutto questo, quindi all'epoca era un curioso mistero.


In anni più recenti il caso è stato riesaminato, in particolare nel programma della BBC Punt PI, in cui Steve Punt scoprì che Maxim si era apparentemente lamentato di qualcuno che lo impersonava negli Stati Uniti, e arrivò anche alla conclusione che le pistole di Maxim e Cantelo sono in effetti uguali dopo aver mostrato le foto alla Royal Armouries. Ha anche fatto confrontare le foto di Cantelo e Maxim da un esperto di riconoscimento facciale, che è giunto alla conclusione che, mentre i due uomini sembrano molto simili, ci sono alcune differenze, anche se le loro barbe prominenti rendono difficile un'analisi completa. La conclusione principale è stata che il caso è solo una serie di notevoli coincidenze e che i due erano in realtà uomini diversi. Tuttavia, questo ancora non spiega dove sia andato Cantelo o cosa sia successo con lui, e ci sono abbastanza caratteristiche strane del caso che sono riuscite a mantenerlo vivo come un vero mistero moderno.


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia