9 nuovi miliardari grazie ai vaccini Covid

9 nuovi miliardari grazie ai vaccini Covid

Questi miliardari sono il volto umano degli enormi profitti che molte corporazioni farmaceutiche stanno ottenendo dal monopolio che detengono su questi vaccini.

Una nuova analisi pubblicata giovedì mostra che il controllo monopolistico immensamente redditizio delle aziende farmaceutiche sui vaccini per il coronavirus ha prodotto nove nuovi miliardari dall'inizio della pandemia del Covid-19, che continua a devastare le nazioni in via di sviluppo lasciate in gran parte senza accesso ai vaccini salvavita.

"È un triste atto di accusa sulla lealtà di alcuni governi attuali che una manciata di persone che lavorano per le aziende farmaceutiche sono state autorizzate a diventare miliardarie grazie agli sforzi finanziati pubblicamente per porre fine alla pandemia". -Heidi Chow, Global Justice Now

Secondo la People's Vaccine Alliance - una coalizione globale di organizzazioni umanitarie e di salute pubblica - i nove miliardari di recente conio hanno un valore netto combinato di 19,3 miliardi di dollari, "abbastanza per vaccinare completamente tutte le persone nei paesi a basso reddito 1,3 volte".

Il CEO di Moderna Stéphane Bancel e il CEO di BioNTech Ugur Sahin hanno accumulato le più grandi fortune dei miliardari appena creati, con una ricchezza di 4,3 miliardi di dollari e 4 miliardi di dollari rispettivamente. Altri sulla lista includono l'investitore fondatore di Moderna Timothy Springer (2,2 miliardi di dollari), il presidente di Moderna Noubar Afeyan (1,9 miliardi di dollari), e il co-fondatore di CanSino Biologics Zhu Tao (1,3 miliardi di dollari).

"I vaccini altamente efficaci che abbiamo sono grazie a massicce quantità di denaro dei contribuenti, quindi non può essere giusto che i privati stiano incassando mentre centinaia di milioni di persone affrontano la seconda e terza ondata completamente senza protezione", ha detto Heidi Chow, senior policy and campaigns manager del gruppo di difesa Global Justice Now, con sede nel Regno Unito.

"È un triste atto d'accusa sulla lealtà di alcuni governi attuali che una manciata di persone che lavorano per le aziende farmaceutiche sono state autorizzate a diventare miliardarie grazie agli sforzi finanziati pubblicamente per porre fine alla pandemia", ha aggiunto Chow.

Di seguito è riportato l'elenco completo dei nuovi miliardari, ordinati per valore netto:


  1. Stéphane Bancel, CEO di Moderna (4,3 miliardi di dollari)
  2. Ugur Sahin, CEO e co-fondatore di BioNTech (4 miliardi di dollari)
  3. Timothy Springer, immunologo e investitore fondatore di Moderna (2,2 miliardi di dollari)
  4. Noubar Afeyan, presidente di Moderna (1,9 miliardi di dollari)
  5. Juan Lopez-Belmonte, presidente di ROVI (1,8 miliardi di dollari)
  6. Robert Langer, scienziato e investitore fondatore di Moderna (1,6 miliardi di dollari)
  7. Zhu Tao, co-fondatore e direttore scientifico di CanSino Biologics (1,3 miliardi di dollari)
  8. Qiu Dongxu, cofondatore e vicepresidente senior di CanSino Biologics (1,2 miliardi di dollari)
  9. Mao Huihua, cofondatore e vicepresidente senior di CanSino Biologics (1 miliardo di dollari)

Oltre ad aggiungersi al totale globale dei miliardari - che è cresciuto a centinaia dall'inizio della pandemia - la stretta delle aziende farmaceutiche sulla produzione di vaccini ha aumentato significativamente la ricchezza dei miliardari esistenti i cui portafogli includono produttori di vaccini.

La People's Vaccine Alliance ha scoperto che otto miliardari con investimenti "estesi" nei produttori di vaccini contro il coronavirus hanno "visto la loro ricchezza combinata aumentare di 32,2 miliardi di dollari, abbastanza per vaccinare completamente tutti in India".

"La pandemia ha avuto un costo umano terribile, quindi è osceno che i profitti continuino a venire prima di salvare delle vite". -Winnie Byanyima, UNAIDS

L'analisi della coalizione arriva giorni dopo che l'India ha riportato più di 4.500 morti per il Covid-19 mercoledì - il peggior numero di morti in 24 ore che qualsiasi paese abbia registrato durante la pandemia - mentre la nazione lotta per aumentare il suo programma di vaccinazione in mezzo a grandi carenze di fornitura.

Il Covid-19 continua anche a diffondersi nelle nazioni povere in Africa, Sud America e Medio Oriente, dove i governi hanno avuto difficoltà a ottenere i vaccini grazie all'accaparramento di dosi e tecnologie chiave da parte dei paesi ricchi e delle grandi aziende farmaceutiche.

"C'è un'enorme disconnessione in crescita, dove in alcuni paesi con i più alti tassi di vaccinazione, sembra esserci una mentalità che la pandemia è finita, mentre altri stanno vivendo enormi ondate di infezione", ha avvertito il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus durante una conferenza stampa lunedì.

"La pandemia è ben lungi dall'essere finita", ha sottolineato Tedros, "e non sarà finita da nessuna parte finché non sarà finita ovunque".

Winnie Byanyima, direttore esecutivo di UNAIDS, ha detto in una dichiarazione giovedì che "mentre le aziende che fanno enormi profitti dai vaccini Covid si rifiutano di condividere la loro scienza e tecnologia con gli altri per aumentare la fornitura globale di vaccini, il mondo continua ad affrontare il rischio molto reale di mutazioni che potrebbero rendere i vaccini che abbiamo inefficaci e mettere tutti a rischio di nuovo."

"La pandemia ha avuto un costo umano terribile", ha aggiunto Byanyima, "quindi è osceno che i profitti continuino a venire prima di salvare vite umane".

La nuova analisi della ricchezza dei miliardari è stata rilasciata appena prima di un vertice sulla salute globale di giovedì a cui hanno partecipato i leader del G20, molti dei quali stanno facendo ostruzionismo su uno sforzo dell'Organizzazione Mondiale del Commercio per rinunciare ai brevetti sui vaccini e accelerare la produzione in tutto il mondo.


Il Regno Unito, il Canada, la Germania e altre nazioni ricche hanno rifiutato di unirsi agli Stati Uniti e a più di 100 altri paesi nel sostenere la rinuncia temporanea ai brevetti, che i sostenitori dicono essere un passo necessario per portare la fornitura di vaccini in linea con le esigenze globali e porre fine alla devastante pandemia.


"Che testimonianza del nostro fallimento collettivo nel controllare questa malattia crudele è il fatto che creiamo rapidamente nuovi miliardari del vaccino, ma non riusciamo a vaccinare i miliardi di persone che hanno disperatamente bisogno di sentirsi al sicuro", ha detto Anna Marriott, responsabile delle politiche sanitarie di Oxfam International, in una dichiarazione giovedì.


"Questi miliardari sono il volto umano degli enormi profitti che molte corporazioni farmaceutiche stanno ottenendo dal monopolio che detengono su questi vaccini", ha continuato Marriott. "Questi vaccini sono stati finanziati con denaro pubblico e dovrebbero essere prima di tutto un bene pubblico globale, non un'opportunità di profitto privato. Abbiamo bisogno di porre fine urgentemente a questi monopoli in modo da poter aumentare la produzione di vaccini, abbassare i prezzi e vaccinare il mondo". 

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia