DDL Zan dal regno unito un segnale di questo crimine

 

Pastore cristiano arrestato per aver detto che il matrimonio è tra un uomo e una donna

Mentre Fedez, servo della propaganda di regime, da omofobo è diventato omofilo e forse con qualche euro in più cambierà pure sesso, dal Regno Unito, dove sono stati adottati regolamenti simili a quelli proposti dal ddl zan, ci arriva un video in cui un pastore cristiano è stato arrestato dalla polizia dopo che un membro del pubblico lo ha denunciato per il commento "omofobico" di dire che il matrimonio è tra un uomo e una donna.

Sì, davvero.


L'incidente è avvenuto fuori dalla stazione di Uxbridge a ovest di Londra. Un video mostra l'anziano pastore affrontato dalla polizia e ammanettato con forza prima di essere portato via.


"Non stavo facendo alcun commento omofobico, stavo solo definendo il matrimonio come una relazione tra un uomo e una donna. Stavo solo dicendo quello che dice la Bibbia - non volevo ferire nessuno o causare offesa", ha detto John Sherwood, che è stato pastore per 35 anni.

"Stavo facendo quello che dice la descrizione del mio lavoro, che è predicare il vangelo all'aria aperta così come in un edificio di chiesa", ha aggiunto.

Dire "STAVO SOLO" in dittatura non è possibile, o elogi il governo criminale o non ti espirimi.


Sherwood è stato arrestato in base alla legge sull'ordine pubblico, per aver usato "parole offensive o ingiuriose" che causano "danno" a un'altra persona dopo che un membro del pubblico ha segnalato gli agenti che hanno fatto la spia su di lui.

Anche se il pastore è stato rilasciato senza accuse dopo aver trascorso una notte in carcere, è ancora sotto inchiesta da parte del Crown Prosecution Service e potrebbe essere accusato in un secondo momento.

"Quando la polizia mi ha avvicinato, ho spiegato che stavo esercitando la mia libertà religiosa e la mia coscienza", ha aggiunto. "Sono stato tirato giù con la forza dai gradini e ho subito alcune lesioni al polso e al gomito. Credo di essere stato trattato in modo vergognoso. Non sarebbe mai dovuto accadere".


Il Regno Unito è noto per le leggi sui crimini d'odio, dove le autorità indagheranno su presunti "incidenti d'odio" se la "vittima" percepisce semplicemente di essere stata vittima.


All'inizio di quest'anno, abbiamo evidenziato come gli agenti nel Merseyside hanno partecipato a una campagna pubblicitaria elettronica fuori da un supermercato che sosteneva che "essere offensivi è un reato".

Nel 2019, la polizia britannica ha indagato sul potenziale "crimine d'odio" di una donna transgender che è stata rifiutata per un ruolo porno perché ha ancora un pene.

Un video pubblicato dal governo britannico Home Office l'anno scorso ha anche suggerito che insultare l'aspetto di qualcuno ora costituisce un "crimine d'odio", nonostante questo non sia la legge.


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia