Altre cattive notizie per chi indossa la mascherina

 

Altre cattive notizie per chi indossa la maschera

Scritto da: Dr. Joseph Mercola e originariamente pubblicato su www.mercola.com


In sintesi

  • I ricercatori hanno analizzato il contenuto di CO2 dell'aria inalata tra i bambini che indossavano due tipi di maschere, così come non indossavano nessuna maschera
  • La CO2 nell'aria inalata sotto maschere chirurgiche e filtranti è risultata compresa tra 13.120 ppm e 13.910 ppm; l'Ufficio federale tedesco per l'ambiente ha fissato un limite di CO2 per le stanze chiuse di 2.000 ppm
  • I bambini più giovani sembrano avere i valori di CO2 più alti; un livello di 25.000 ppm è stato misurato da un bambino di 7 anni che indossava una maschera.
  • I ricercatori ritengono che l'uso delle mascherine potrebbe portare a "danni attribuibili all'ipercapnia," che è un accumulo di CO2 nel sangue.
  • I bambini che indossano le mascherine a scuola hanno segnalato sintomi come mancanza di respiro, vertigini, mal di testa, irritabilità, affaticamento e difficoltà di concentrazione.



Obbligare i bambini a indossare maschere facciali per lunghi periodi di tempo mentre sono a scuola e partecipano ad altre attività è una mossa senza precedenti, che è stata messa in atto nonostante nessuna ricerca dimostri che la pratica è sicura. Non è semplicemente un caso di "qualcosa è meglio di niente", perché l'atto di indossare la maschera comporta un rischio di effetti negativi.


Ora che la pandemia è più di un anno dietro di noi, le prove cominciano ad accumularsi mostrando che l'uso delle maschere facciali nei bambini può causare più danni che benefici. Uno degli ultimi studi ha notato che la base di prove per rendere obbligatorie le mascherine nei bambini è "debole", e ha esaminato i loro effetti sull'anidride carbonica nell'aria inalata.1


Le maschere aumentano l'inalazione di anidride carbonica

Il tuo corpo produce anidride carbonica (CO2) come sottoprodotto delle funzioni cellulari.2 Questo gas inodore e incolore viene poi trasportato dal sangue ai polmoni, dove viene espulso dal corpo. Normalmente, il CO2 si disperde nell'aria intorno a te prima che tu faccia un altro respiro. All'aria aperta, l'anidride carbonica esiste tipicamente a circa 400 parti per milione (ppm), o 0,04% in volume.


L'ufficio federale tedesco per l'ambiente ha fissato un limite di CO2 per le stanze chiuse di 2.000 ppm, o 0,2% in volume. Se si indossa una maschera facciale, la CO2 non può uscire come fa di solito e invece rimane intrappolata nella maschera. In uno studio pubblicato su JAMA Pediatrics, i ricercatori hanno analizzato il contenuto di CO2 dell'aria inalata tra i bambini che indossavano due tipi di maschere, oltre a non indossare alcuna maschera.3


I bambini nello studio avevano un'età compresa tra i 6 e i 17 anni, con un'età media di 10,7 anni. Mentre nessuna differenza significativa in CO2 è stata trovata tra i due tipi di maschere, c'era un aumento significativo quando si indossano le maschere rispetto a non indossarle.


Il CO2 nell'aria inalata sotto le maschere chirurgiche e a filtro si è attestato tra 13.120 ppm e 13.910 ppm, "che è superiore a quello che è già considerato inaccettabile dall'Ufficio federale tedesco per l'ambiente di un fattore 6", hanno notato i ricercatori.4 Inoltre, questo livello è stato raggiunto dopo soli tre minuti, mentre i bambini indossano le maschere a scuola per una media di 270 minuti alla volta.


Anche il bambino che aveva il più basso livello di CO2 misurato aveva una misurazione tre volte superiore al limite di CO2 della stanza chiusa dello 0,2%. Tuttavia, i bambini più giovani sembravano avere i valori di CO2 più alti; un livello di 25.000 ppm è stato misurato da un bambino di 7 anni che indossava una maschera.5


Lo studio ha attirato critiche e richieste di ritrattazione da parte di coloro che mettono in discussione i rischi delle maschere per i bambini, ma in una sinossi ponderata dal Dr. Vinay Prasad, un ematologo-oncologo e professore associato di medicina presso l'Università della California San Francisco, si nota che ci sono sia benefici che rischi nel costringere i bambini a indossare maschere.6


Mentre grandi studi empirici potrebbero rispondere alla domanda se le maschere aiutano o danneggiano i bambini, "abbiamo fatto letteralmente zero di loro", ha detto Prasad, e lo studio CO2 sta cercando di aggiungere un po' di chiarezza. Ha aggiunto:7


"Ecco la vera risposta alla domanda se vale la pena mascherare i bambini: Nessuno ne ha la minima idea. Durante l'ultimo anno e mezzo, la comunità scientifica ha fallito nel rispondere a queste domande. Fallito completamente.


Non abbiamo idea se le maschere funzionano per i bambini dai 2 anni in su, dai 5 anni in su, dai 12 anni in su. Nessuna idea se funzionano solo per un certo periodo di tempo. Nessuna idea se questo è legato ai tassi di comunità. Nessuna idea se le preoccupazioni per la perdita del linguaggio compensino i guadagni nella trasmissione virale ridotta, e se sì, per quali età".


I disturbi della maschera dei bambini potrebbero essere causati da un'elevata CO2

Uno studio tedesco che ha utilizzato i dati di 25.930 bambini ha mostrato che il 68% ha riportato effetti avversi dall'uso di maschere facciali.8 Tra questi, il 29,7% ha riferito di sentirsi a corto di fiato, il 26,4% di avere le vertigini e il 17,9% non voleva muoversi o giocare.9

Altre centinaia hanno sperimentato "respirazione accelerata, senso di oppressione al petto, debolezza e compromissione a breve termine della coscienza". Altri sintomi sono stati riportati tra i bambini, che indossavano le maschere per una media di 270 minuti al giorno:10

  • Irritabilità (60%)
  • Mal di testa (53%)
  • Difficoltà di concentrazione (50%)
  • Meno felicità (49%)
  • Riluttanza ad andare a scuola/all'asilo (44%)
  • Malessere (42%)
  • Apprendimento compromesso (38%)
  • Sonnolenza o stanchezza (37%)

I segni di un'ipercapnia da lieve a moderata, che è un accumulo di CO2 nel sangue, includono mancanza di respiro, pigrizia diurna, mal di testa, sonnolenza diurna e ansia.11

L'ipercapnia è spesso associata alla broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), che rende più difficile la respirazione, ma può anche essere causata da attività che limitano la respirazione di aria fresca, come le immersioni subacquee o l'uso di un ventilatore.12,13 I ricercatori dello studio in questione ritengono, tuttavia, che l'uso di maschere facciali potrebbe portare a "danni attribuibili all'ipercapnia", aggiungendo:14

"La maggior parte dei disturbi riferiti dai bambini possono essere compresi come conseguenze di elevati livelli di anidride carbonica nell'aria inalata. Ciò è dovuto al volume dello spazio morto delle maschere, che raccoglie l'anidride carbonica espirata rapidamente dopo poco tempo.

Questa anidride carbonica si mescola con l'aria fresca ed eleva il contenuto di anidride carbonica dell'aria inalata sotto la maschera, e questo era più pronunciato in questo studio per i bambini più piccoli ... Suggeriamo che i responsabili delle decisioni pesino di conseguenza le prove concrete prodotte da queste misure sperimentali, che suggeriscono che i bambini non dovrebbero essere costretti a indossare maschere facciali".

Nanoparticelle, sostanze inquinanti rilevate nelle maschere facciali


Le mascherine di plastica usa e getta presentano un altro rischio in termini di inquinamento che contengono. Uno studio dei ricercatori dell'Università di Swansea ha notato che 200 milioni di mascherine di plastica usa e getta sono prodotte in Cina ogni giorno, e "lo smaltimento improprio e non regolamentato" ha portato a un significativo problema di inquinamento da plastica.15

I ricercatori hanno immerso in acqua sette marche di mascherine monouso per simulare ciò che accade con il littering, quando le maschere finiscono nei corsi d'acqua. Sono state rilevate fibre e particelle in micro e nanoscala e metalli pesanti, tra cui piombo, antimonio e rame, sollevando notevoli preoccupazioni per l'ambiente e la salute pubblica. Secondo un comunicato stampa dell'università:16

"I risultati rivelano livelli significativi di inquinanti in tutte le maschere testate - con micro/nano particelle e metalli pesanti rilasciati nell'acqua durante tutti i test.

I ricercatori concludono che questo avrà un impatto ambientale sostanziale e, inoltre, sollevano la questione del potenziale danno alla salute pubblica - avvertendo che l'esposizione ripetuta potrebbe essere pericolosa poiché le sostanze trovate hanno legami noti con la morte cellulare, la genotossicità e la formazione del cancro."

Non solo le maschere non vengono riciclate, ma i loro materiali le rendono suscettibili di persistere e accumularsi nell'ambiente. La maggior parte delle maschere monouso contengono tre strati - uno strato esterno di poliestere, uno strato intermedio di polipropilene o polistirene e uno strato interno fatto di materiale assorbente come il cotone.

Il polipropilene è già una delle plastiche più problematiche, poiché è ampiamente prodotto e responsabile di un grande accumulo di rifiuti nell'ambiente. I principali ricercatori della University of Southern Denmark e della Princeton University hanno anche avvertito che le maschere potrebbero diventare rapidamente "il prossimo problema della plastica".17

Uno studio sulle prestazioni pubblicato nel numero di giugno 2021 del Journal of Hazardous Materials18 ha anche evidenziato il fatto poco discusso che indossare maschere comporta un rischio di inalazione di microplastiche, e riutilizzare le maschere aumenta il rischio.

Il legame tra maschere e cancro ai polmoni in fase avanzata

Uno studio del National Institutes of Health19 pubblicato nel febbraio 2021 ha confermato che quando si indossa una maschera, la maggior parte del vapore acqueo che normalmente si esala rimane nella maschera, si condensa e viene nuovamente inalato.20 Si sono spinti fino a suggerire che indossare una maschera umida e inalare l'aria umida del proprio respiro è una buona cosa, perché idrata le vie respiratorie.

Ma i ricercatori della New York University (NYU) Grossman School of Medicine hanno rivelato che quando i commensali orali - microbi che vivono nella bocca - si "arricchiscono" nei polmoni, ciò è associato al cancro.21

In particolare, in uno studio su 83 adulti con cancro ai polmoni, quelli con cancro in stadio avanzato avevano più commensali orali nei loro polmoni rispetto a quelli con cancro in stadio iniziale. Quelli con un arricchimento di commensali orali nei loro polmoni avevano anche una minore sopravvivenza e un peggioramento della progressione del tumore.

Mentre lo studio non ha esaminato come l'uso della maschera potrebbe influenzare i commensali orali nei polmoni, hanno notato che "Il microbiota delle vie aeree inferiori, sia in salute che in malattia, è per lo più influenzato dall'aspirazione delle secrezioni orali, e i prodotti microbici delle vie aeree inferiori sono in costante interazione con il sistema immunitario dell'ospite. "22

Sembra altamente probabile che indossare una maschera acceleri l'accumulo di microbi orali nei polmoni, sollevando così la questione se l'uso della maschera possa essere collegato al cancro ai polmoni in fase avanzata.

Maschere sviluppate che testano il COVID-19


Aggiungendo un ulteriore supporto al fatto che il mascheramento porta a un accumulo di gocce di respiro, che si possono poi reinalare, gli ingegneri del Massachusetts Institute of Technology e della Harvard University hanno sviluppato una maschera facciale che testa tali gocce per la presenza di COVID-19.23

Le maschere facciali contengono minuscoli sensori liofilizzati circondati da acqua. Quando chi la indossa preme un pulsante, l'acqua viene rilasciata, idratando il sensore, che poi inizia il test.

Secondo quanto riferito, la maschera può diagnosticare il COVID-19 entro 90 minuti ed è "sensibile come il gold standard, i test PCR altamente sensibili "24 , che sono stati pieni di problemi fin dall'inizio della pandemia.

Lo studio del CDC trova che le maschere nelle scuole hanno avuto poco effetto sulla COVID


Se i bambini rischiano l'inalazione di livelli eccessivi di CO2 per indossare maschere a scuola, quale beneficio ricevono in cambio? Molto poco, se non nessuno, secondo uno studio del CDC che ha confrontato l'incidenza della COVID-19 nelle scuole della Georgia dall'asilo al grado 5 che erano aperte per l'apprendimento in persona nell'autunno 2020 con varie strategie di prevenzione raccomandate, come maschere obbligatorie e miglioramenti alla ventilazione.25

Lo studio ha rivelato che l'incidenza della COVID-19 era inferiore del 37% nelle scuole che imponevano agli insegnanti e al personale di usare maschere e del 39% nelle scuole che miglioravano la ventilazione, rispetto alle scuole che non utilizzavano queste strategie.26

Poiché l'incidenza del COVID-19 nelle scuole era estremamente bassa per cominciare, anche con una riduzione del 37% dell'incidenza da parte dei membri del personale che indossavano maschere, questo riduceva l'incidenza del COVID-19 solo di circa un caso nell'intera scuola. Anche quando gli studenti erano mascherati, non faceva praticamente alcuna differenza. Inoltre, la ventilazione ha portato a risultati migliori, riducendo l'incidenza del 39%.

I metodi di diluizione, che funzionano diluendo il numero di particelle trasportate dall'aria, includono l'apertura di finestre e porte o l'uso di ventilatori. Questo ha portato a un'incidenza inferiore del 35% di COVID-19, mentre i metodi per filtrare le particelle trasportate dall'aria, come l'uso di sistemi di filtraggio HEPA con o senza irradiazione germicida ultravioletta, hanno portato a un'incidenza inferiore del 48%.

Altri Stati vietano l'uso di maschere nelle scuole

Mentre il CDC continua a raccomandare "l'uso universale e corretto delle maschere e la distanza fisica" nelle scuole dall'asilo al 12° grado,27 un certo numero di stati, tra cui Texas, Iowa, South Carolina e Arkansas, stanno sfidando il consiglio insensato del CDC e procedendo a vietare i mandati delle maschere nelle scuole pubbliche o almeno a rendere facoltativo l'uso della maschera.28

Oltre ai rischi fisici, gli esperti hanno avvertito che è probabile che le maschere provochino danni psicologici ai bambini e interferiscano con il loro sviluppo.29 Tutti questi rischi comportano uno scarso beneficio per i bambini, dato che, come ha notato una relazione di esperti, "Le cifre illustrano che il rischio di morte per questa malattia per questa fascia di età è trascurabile... Introdurre queste [misure obbligatorie di copertura del viso] senza una dettagliata, approfondita e meticolosa valutazione del rischio, è potenzialmente sconsiderato. "30

Le proteste di massa e pacifiche sono spesso efficaci per costringere al cambiamento, quindi se non siete soddisfatti delle politiche sulle mascherine nella scuola di vostro figlio, contattate il vostro distretto locale e fateglielo sapere.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia