Dipendente dell'ospedale John Hopkins di 45 anni muore dopo una reazione all'iniezione del Siero Covid

 

Dipendente dell'ospedale John Hopkins di 45 anni muore dopo una reazione all'iniezione del Siero Covid


Un'altra storia tragica e questa volta riguarda una donna di 45 anni dello stato del Maryland negli USA.


Robin Spring Saunders aveva accettato un impiego al John Hopkins Hospital. Era un medico certificato e non vedeva l'ora di lavorare con i bambini autistici all'ospedale. Parte del processo di assunzione per Robin, tuttavia, includeva un'iniezione obbligatoria di covid.


Robin ha annunciato sui social media di aver ricevuto la sua prima dose il 21 giugno 2021. Ha anche menzionato nel post che il suo lavoro lo richiedeva. A giudicare dal suo post, non sembrava entusiasta del fatto che fosse un requisito, ma l'ha rispettato.



Non molto tempo dopo l'iniezione Iona Sellers, la madre di Robin, aveva chiesto preghiere per Robin online e dichiarato "Robin ha avuto una reazione all'iniezione di covid". Robin non respirava ed era attaccata ad un respiratore in terapia intensiva, secondo sua madre.


Iona ha anche menzionato nel suo post che Robin aveva bisogno dell'iniezione per iniziare il suo nuovo lavoro.



Purtroppo a causa di problemi al cuore e del gonfiore del cervello dovuto alla reazione, Robin non si è ripresa. Il 27 giugno 2021 Robin Spring Saunders è morta. Lascia due figli.


Il funerale di Robin si terrà il 5 luglio 2021. Che possa riposare in pace e che i suoi cari siano confortati in un momento così difficile.


canale Telegram covidvaccineinjuries

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia