I GOVERNANTI ESEGUONO L'ESERCITAZIONE "CYBER POLIGON" DOMANI

 

I GOVERNANTI ESEGUONO L'ESERCITAZIONE "CYBER POLIGONO"

Da www.shtfplan.com


Cyber Polygon è un evento unico di cybersecurity che combina il più grande esercizio di formazione tecnica al mondo per team aziendali e una conferenza online con la partecipazione di alti funzionari di organizzazioni internazionali e aziende leader.  Gli elitisti globali stanno per testare come sarebbe un massiccio cyberattacco che abbatte le infrastrutture e la rete elettrica in tutto il mondo.


Per coloro che pensano che questo non sia un grosso problema, si prega di ricordare l'evento 201, che era una simulazione di una pandemia di coronavirus in cui i media sono stati utilizzati per spingere costantemente la paura manipolando il pubblico in obbediente conformità con qualsiasi quantità di comandi ridicoli.  Cosa porterà il cyber poligono? Niente di buono, dato che fa parte dell'agenda del World Economic Forum per il dominio globale totalitario.


Dopo la simulazione della pandemia informatica dell'anno scorso, il Cyber Polygon di quest'anno terrà esercizi di formazione dal vivo per rispondere a "un attacco mirato alla catena di approvvigionamento su un ecosistema aziendale in tempo reale", secondo un rapporto di Socialable


In parallelo all'esercizio di formazione ci saranno discussioni su come affrontare tutto, da ransomware e attacchi alla catena di approvvigionamento all'implementazione di valute digitali "resilienti", e il desiderio di una governance globale su Internet.


"Tutti conosciamo, ma non prestiamo ancora sufficiente attenzione, lo spaventoso scenario di un attacco informatico globale, che porterebbe a un arresto completo della fornitura di energia, dei trasporti, dei servizi ospedalieri, della nostra società nel suo complesso" - Klaus Schwab, WEF, 2020


E se i governanti togliessero davvero la corrente? E se per riaverla, la vostra conformità sarà obbligatoria? E le valute digitali? E i vostri salari da schiavi? Questi saranno contingenti e senza dubbio, tracciati, seguiti e sorvegliati. Sappiamo che questo è un obiettivo.  Queste sono solo domande, non sto affermando nulla.


"La crisi del COVID-19 sarebbe vista in questo senso come un piccolo disturbo rispetto a un grande cyberattacco", ha detto Schwab. E, in linea con il tema di ogni singolo sovrano e padrone di non lasciare mai che una buona crisi vada sprecata (anche una fabbricata dalla classe dirigente per controllare gli schiavi), Schwab ha aggiunto che era "importante utilizzare la crisi COVID-19 come un'opportunità tempestiva per riflettere sulle lezioni della comunità di cybersecurity per trarre e migliorare la nostra impreparazione per una potenziale pandemia informatica".


I primi argomenti di discussione nell'agenda del programma del Cyber Polygon 2021 di quest'anno sono:

Nuovo mondo - nuova moneta: Come rendere il sistema finanziario resiliente con il proliferare delle valute digitali?

 

Ci hanno già detto cosa stanno pianificando anche per noi.  Prima dei grandi attacchi ransomware alle infrastrutture critiche di quest'anno, il WEF ha rilasciato un breve video il 18 gennaio 2021 che avvertiva di un "cyber-attacco con caratteristiche simili al COVID" che si sarebbe "diffuso più velocemente e più lontano di qualsiasi virus biologico."


"Credo che ci sarà un'altra crisi. Sarà più significativa [...] Abbiamo bisogno di iniziare presto questa cooperazione e comprensione, in modo che quando la crisi colpisce, siamo in grado di rispondere efficacemente ad essa"


"Prevedo che quando vedremo la prossima crisi, sarà più veloce di quella che abbiamo visto con COVID, il tasso di crescita esponenziale sarà molto più ripido, l'impatto sarà maggiore, e di conseguenza le implicazioni economiche e sociali saranno ancora più significative" - Jeremy Jurgens, WEF, 2020


Le tendenze che emergono dalle discussioni sulla simulazione della pandemia cibernetica dell'anno scorso includono:

  • Un desiderio di maggiore consolidamento e centralizzazione del potere tra le aziende e gli stati
  • Un desiderio di censurare le notizie false, la disinformazione e la disinformazione
  • Un desiderio per l'adozione di schemi di identità digitale (Tony Blair è uno dei principali sostenitori del Cyber Polygon 2020)

Tutto quello che possiamo fare è continuare a prepararci, rimanere all'erta, ed essere pronti a tutto. Se la rete elettrica va giù per un sostanziale periodo di tempo, coloro che non hanno fatto alcun preparativo ricorreranno al furto e alla violenza per cercare di sfamare le loro famiglie o fornire loro acqua pulita. Prendetevi il tempo per assicurarvi di avere preparazioni adeguate e modi per difenderle.


Se abbiamo imparato qualcosa dalla truffa pandemica covid, è che questi sociopatici non si fermeranno davanti a nulla nel loro tentativo di controllare e governare il mondo.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia