Denuncia formale al Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite, richiesta di sanzioni contro i funzionari dell'amministrazione Biden

Denuncia formale al Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite, richiesta di sanzioni contro i funzionari dell'amministrazione Biden


Da lookaheadamerica.org


In una conferenza stampa oggi a mezzogiorno alle Nazioni Unite a New York, Look Ahead America e Citizens Against Political Persecution presenteranno una lettera congiunta al Comitato dei Diritti Umani delle Nazioni Unite per indagare e chiedere sollievo per i prigionieri politici dell'amministrazione Biden del 6 gennaio.


Dalla denuncia:


Oggi scrivo a sostegno dei diritti umani di base per un gruppo specifico di americani che sono stati trattati in modo disparato e inumano dal loro governo - individuati, imprigionati e persino abusati fisicamente - a causa del loro credo politico. Come descritto qui, LAA ha chiesto aiuto a diversi membri del governo degli Stati Uniti, così come ad altri gruppi di difesa dei diritti umani con sede negli Stati Uniti. Siamo stati ampiamente ignorati, e le violazioni dei diritti umani continuano senza sosta, senza alcun sollievo in vista. Esaurite queste vie, e in riconoscimento della lunga e prestigiosa storia di difesa dei diritti umani delle Nazioni Unite, chiediamo la vostra revisione e considerazione della situazione di questi prigionieri.


Matt Braynard, direttore esecutivo di Look Ahead America, ha fatto la seguente dichiarazione:


Non solo esortiamo le Nazioni Unite a indagare su questo abuso dei diritti umani, ma chiediamo che altri governi tengano i funzionari statunitensi agli stessi standard che i funzionari statunitensi hanno tenuto per altri nel mondo. Proprio come il governo degli Stati Uniti ha imposto sanzioni ai leader stranieri che ritengono siano venuti meno alle norme internazionali, noi esortiamo i governi di tutto il mondo a imporre restrizioni di viaggio e sanzioni finanziarie contro il presidente Biden, il procuratore generale Merrick Garland, il direttore dell'FBI Christopher Wray, e altri funzionari del governo degli Stati Uniti coinvolti in questa grave violazione dei diritti umani.


Cara Castronuova, direttore esecutivo di Cittadini contro la persecuzione politica, ha fatto la seguente dichiarazione:


Noi di Cittadini contro la persecuzione politica stiamo lottando da mesi per i detenuti del 6 gennaio. Il governo continua a detenere incostituzionalmente i nostri concittadini americani e sentiamo che presentare questa lettera alle Nazioni Unite è il prossimo passo logico verso la giustizia. Speriamo che le Nazioni Unite ascoltino il nostro appello, poiché noi siamo le voci dei prigionieri politici inascoltati in questo momento, che non sono in grado di parlare per se stessi.


Leggi la denuncia completa alle Nazioni Unite qui.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia