L'operatore del mixer di bitcoin Helix si dichiara colpevole di cospirazione per riciclaggio di denaro

 

L'operatore del mixer di bitcoin Helix si dichiara colpevole di cospirazione per riciclaggio di denaro

Un operatore di un "mixer" di bitcoin si è dichiarato colpevole di cospirazione per riciclare denaro, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha detto mercoledì.


Larry Dean Harmon, che gestiva un mixer chiamato Helix, si è dichiarato colpevole mercoledì di cospirazione per riciclare strumenti monetari. Si è dichiarato attraverso una videoconferenza in una corte federale di Washington, D.C.


Harmon, che è attualmente fuori su cauzione ad Akron, Ohio, sarà condannato in una data successiva e potrebbe affrontare fino a 20 anni di prigione, secondo i documenti del tribunale.


Un "mixer" o "tumbler" di valuta virtuale fa pagare ai clienti una tassa per inviare criptovalute a un indirizzo designato in un modo progettato per nascondere la fonte o il proprietario della valuta.


L'indagine del Dipartimento di Giustizia è stata coordinata con il Financial Crimes Enforcement Network, un ufficio del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti che aveva già multato il signor Harmon per 60 milioni di dollari in ottobre per presunta violazione delle leggi antiriciclaggio.


Harmon, 38 anni, è stato arrestato l'anno scorso e accusato di cospirazione per riciclare denaro, gestire un'attività di trasmissione di denaro senza licenza e condurre una trasmissione di denaro senza una licenza di Washington, D.C.


Tra il 2014 e il 2017, il signor Harmon ha gestito Helix, che i pubblici ministeri hanno detto essere un servizio di riciclaggio di criptovalute basato su Darknet che ha riciclato più di 300 milioni di dollari in bitcoin. I procuratori hanno anche detto che Helix era collegato e associato a "Grams", un motore di ricerca gestito anche dal signor Harmon, ed era pubblicizzato ai clienti sul Darknet come un modo per nascondere le transazioni alle forze dell'ordine, secondo l'atto d'accusa svelato nel febbraio 2020.


Il signor Harmon ha ammesso durante l'udienza di mercoledì che ha cospirato con diversi mercati Darknet, tra cui AlphaBay, Evolution, Cloud 9 e altre piattaforme, per fornire servizi di riciclaggio di denaro bitcoin per i loro clienti. Ha anche ammesso di essere consapevole che AlphaBay ed Evolution offrivano piattaforme per acquistare droghe illegali e altri beni e servizi illeciti, come l'hacking e il riciclaggio di denaro.


I procuratori hanno detto che ha preso commissioni dallo scambio di circa 354.468 bitcoin - valutati a più di 300 milioni di dollari al momento - condotto attraverso Helix.


Charles Flood, un avvocato che rappresenta il signor Harmon, ha detto durante l'udienza che si sono riservati il diritto di sostenere alla sentenza che il signor Harmon non conosceva l'importo esatto delle transazioni riciclate attraverso Helix che coinvolgono i proventi del traffico di droga. Il signor Flood non ha elaborato.


Come parte del patteggiamento, il signor Harmon ha accettato di confiscare più di 4.400 bitcoin, valutati a più di 200 milioni di dollari ai prezzi attuali, e altre proprietà sequestrate, e di cooperare con le forze dell'ordine.


"Ritenendo Harmon responsabile, il dipartimento ha interrotto le pratiche illegali di riciclaggio di denaro di queste pericolose imprese criminali", ha detto in un comunicato stampa l'assistente procuratore generale Kenneth Polite Jr. della divisione penale del dipartimento di giustizia.


Il caso del signor Harmon è uno dei primi che coinvolge un mixer di criptovalute che ha portato ad una condanna, secondo Ari Redbord, un ex assistente procuratore degli Stati Uniti per il distretto di Columbia e un ex consigliere senior al Tesoro. La dichiarazione di colpevolezza mostra che l'applicazione della legge degli Stati Uniti sta perseguendo i miscelatori di criptovaluta con connessioni alla Darknet e attività illecite, mentre la trasparenza della blockchain permette loro di tracciare i fondi.


"La natura della criptovaluta è quella di permettere alle forze dell'ordine di avere una visibilità unica sul flusso finanziario dove non hanno mai avuto prima", paragonandola alla valuta fiat emessa dal governo, ha detto il signor Redbord, che ora è capo degli affari legali e governativi presso TRM Labs Inc, una società di tracciamento della valuta digitale.


Fonte www.wsj.com

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia