OK per obbligo vaccinale perché il popolo australiano non ha diritti

 

L'Australia "non ha una carta dei diritti": Il giudice decide che i vaccini obbligatori sono legali

L'Australia "non ha una carta dei diritti": Il giudice decide che i vaccini obbligatori sono legali


Gli ordini di salute pubblica che richiedono agli insegnanti, agli operatori sanitari e ai lavoratori edili di essere vaccinati o di affrontare restrizioni alla loro libertà di movimento sono validi, secondo una sentenza del tribunale dello stato più popoloso dell'Australia, il New South Wales (NSW), il 15 ottobre.

Al-Munir Kassam, un operaio edile di Sydney; Natasha Henry, un'operatrice di assistenza agli anziani di Byron Bay; e altri otto querelanti, hanno lanciato un'azione legale a settembre contro il mandato statale per il vaccino, che secondo molti li avrebbe costretti a ricevere il vaccino altrimenti avrebbero rischiato di perdere il lavoro.

Durante il culmine della recente epidemia Delta a Sydney, il governo del NSW ha imposto a coloro che vivevano all'interno di un "hotspot" di ricevere una dose di vaccino prima di poter lasciare la loro area governativa locale (LGA) per lavorare. Queste restrizioni sono state rimosse.

Il ministro della salute Brad Hazzard, il capo ufficiale medico Kerry Chant, e il governo statale e federale sono stati i soggetti della causa.

Il giudice Robert Beech-Jones della Corte Suprema del NSW ha detto che la funzione del tribunale era di determinare se le restrizioni sanitarie erano legalmente valide e se un ministro "agendo ragionevolmente" avrebbe implementato misure simili per affrontare una crisi di salute pubblica.

...continua su theepochtimes.com

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia