Guida per principianti ai sette chakra

Guida per principianti ai sette chakra

I chakra sono i centri di energia nel nostro corpo situati lungo il midollo spinale attraverso i quali scorre l'energia. Chakra significa ruota in sanscrito. Quindi, un chakra è simile a un vortice vorticoso, come una centrale elettrica di energia. Ci sono sette chakra principali nel nostro corpo e molti altri minori. I sette chakra sono collegati a diverse ghiandole e organi del corpo e regolano il flusso di energia in tutto il corpo. Questi centri di energia sono gruppi di nervi raggruppati insieme, che possono essere attivati e ricaricati attraverso la meditazione regolare. Ogni chakra ha un colore associato, uno yantra (un diagramma geometrico usato per la meditazione nel culto tantrico) e un mantra (una parola, sillaba o suono ripetuto per aiutare la concentrazione durante la meditazione).


L'energia cosmica, chiamata Kundalini, giace in uno stato dormiente come un serpente arrotolato alla base della spina dorsale nel chakra più basso. Durante la meditazione, l'idea è di sollevare questa energia Kundalini fino al chakra più alto, penetrando tutti i chakra lungo il percorso. Come e quando l'energia Kundalini penetra un chakra specifico, la persona sente, sente e vede (con gli occhi chiusi) le qualità attribuite a quel particolare chakra. Con la pratica, si può aumentare l'energia Kundalini e ricaricare tutti i chakra, il che porta armonia, prosperità, salute e beatitudine nella vita.

I chakra possono bloccarsi a causa di stress, squilibri emotivi o problemi fisici. Quando il flusso libero dell'energia è ostacolato, si verificano disturbi fisici e squilibri emotivi. Partendo dalla base della spina dorsale, guardiamo i sette centri energetici principali del nostro corpo.

1. La radice - Mooladhaara

Il Mooladhaara chakra è associato al colore rosso e si trova al perineo, alla base della spina dorsale. È il chakra più vicino alla terra e la sua funzione riguarda il radicamento terreno e la sopravvivenza fisica. Rappresenta le nostre credenze ereditate negli anni della formazione. Il Mooladhaara chakra è associato alle gambe, ai piedi, alle ossa, all'intestino crasso e alle ghiandole surrenali. Controlla anche il meccanismo dei riflessi del corpo. Un blocco in questo centro energetico può manifestarsi come paranoia, paura, procrastinazione e difensività.


2. Il Sacrale o Milza - Swadhishtana

Lo Swadhishtana chakra è associato al colore arancione e si trova a metà strada tra il Mooladhaara chakra e l'ombelico. Gli organi associati a questo chakra sono il basso addome, i reni, la vescica, il sistema circolatorio e gli organi riproduttivi e le ghiandole. Swadhishtana chakra riguarda le emozioni e rappresenta il desiderio, il piacere, la sessualità, la procreazione e la creatività. Il blocco di questo centro energetico può provocare problemi emotivi, comportamenti compulsivi o ossessivi e senso di colpa sessuale.


3. Il plesso solare - Manipura

Il Manipura chakra è legato al colore giallo e si trova pochi centimetri sopra l'ombelico nella regione del plesso solare dell'addome. È associato al fuoco, all'energia e alla carica. Questo chakra riguarda il sistema digestivo, i muscoli, il pancreas e le ghiandole surrenali. È considerato come la sede della vita emotiva. Emozioni come il potere personale, la risata, la gioia e la rabbia sono associate a questo centro energetico. Immagazzina anche l'energia della nostra sensibilità, ambizione e capacità di realizzazione. L'intasamento di questo chakra può presentarsi come rabbia, frustrazione, mancanza di direzione o senso di vittimizzazione.


4. Il Cuore - Anahatha

Il chakra Anahatha è rappresentato con il colore verde. Si trova nella regione del cuore. È il centro dell'amore, della compassione, dell'armonia e della pace. Gli organi associati a questo chakra sono i polmoni, il cuore, le braccia, le mani, il timo e le ghiandole linfatiche. Il blocco in questo chakra si manifesta come disturbi del sistema immunitario, problemi polmonari e cardiaci, o può anche manifestarsi emotivamente come disumanità, mancanza di compassione o comportamento senza principi.


5. La Gola - Vishuddhi

Il Vishuddhi chakra è rappresentato come di colore blu o turchese e si trova nella zona della gola. È il chakra della comunicazione, della creatività, dell'auto-espressione e del giudizio. Vishuddhi chakra è associato al collo, alle spalle, alle braccia, alle mani, alla tiroide e alle ghiandole paratiroidi. È strettamente legato ai sensi dell'udito interno ed esterno, alla sintesi delle idee, alla guarigione, alla trasformazione e alla purificazione. Poiché questo chakra si trova tra la testa e il cuore, mantiene l'integrità tra ciò che pensiamo e ciò che sentiamo. Quando si verifica un blocco in questo chakra, questo si traduce in blocchi creativi, disonestà o problemi generali di comunicazione efficace.


6. Il terzo occhio - Aagnaachakra

L'Aagnaachakra è anche chiamato il chakra della fronte perché si trova tra le sopracciglia. Il colore associato a questo chakra è l'indaco. Aagnaachakra è usato per la contemplazione e per interrogare la natura spirituale della nostra vita. È anche legato al potere della domanda, della percezione e della conoscenza. Visione interiore, intuizione e saggezza sono altre qualità attribuite a questo chakra. Si dice che i sogni di questa vita e i ricordi delle vite precedenti siano contenuti in questo chakra. Se l'energia in questo chakra è bloccata, può manifestarsi con problemi come la mancanza di lungimiranza, l'instabilità mentale, la scarsa memoria e persino la depressione.


7. La Corona - Sahasrara


Il Sahasrara chakra è il chakra più alto nel corpo umano. Questo chakra è rappresentato da un fiore di loto con mille petali. Il colore associato a questo chakra è il viola. Il Sahasrara è situato nella parte superiore della testa chiamata cranio. Nessun suono è associato a questo chakra perché si sperimenta il silenzio cosmico quando l'energia raggiunge questo chakra. Significa la trascendenza dal suono al silenzio e dalla forma all'assenza di forma. Le sue funzioni sono associate alla corteccia cerebrale, al sistema nervoso centrale e alla ghiandola pituitaria. Si dice che questo chakra contenga informazione, comprensione, accettazione e beatitudine. La nostra esperienza spirituale personale e la nostra connessione con Dio avvengono qui. Perciò è chiamato il chakra dello scopo divino e del destino personale. Il blocco dell'energia in questo chakra causa problemi psicologici e squilibri emotivi.


Come principiante, leggere dei vari centri di energia nel corpo è utile. Ma, per una vera comprensione dei chakra e dei suoi scopi, bisogna chiudere gli occhi e meditare. Meditare regolarmente ci rende mentalmente e fisicamente in forma, e migliora anche la nostra vita finanziaria e professionale. I chakra non sono organi visibili che possono essere osservati al microscopio, poiché appaiono solo come una massa aggrovigliata di nervi. Quando chiudiamo i nostri occhi esterni, il nostro terzo occhio si apre per rivelare un mondo completamente nuovo.


fonte

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia