1956 incontro UFO che fu solo l'inizio

 

1956 incontro UFO che fu solo l'inizio

MUFON Case Submission Number: 17954
marzo 1956 nella contea di Ventura, California


Di ritorno da una serata fuori, un giovane marinaio e la sua ragazza hanno incontrato qualcosa che avrebbe cambiato entrambe le loro vite. Era il marzo del 1956, Santa Monica, California. La coppia stava guidando lungo l'autostrada della costa a Santa Monica per tornare alla sua base navale di Port Hueneme, quando notarono due giovani ragazzi sul lato della strada, entrambi vestiti in uniforme navale.  


Preoccupati, poiché gli autostoppisti sembravano essere molto giovani, (il testimone ha indovinato la loro età di 14 anni o meno) la coppia ha accostato e ha offerto ai ragazzi un passaggio. 


Durante la guida, il testimone chiese ai giovani marinai dove erano diretti.  I ragazzi risposero che stavano andando alla base navale di Coos Head a Charleston, Oregon.  A questo punto, il testimone si confuse, perché non aveva mai sentito parlare della base navale, ma decise di non fare altre domande.  Quando arrivarono ad una svolta, il testimone dichiarò che i suoi giovani passeggeri uscirono dal veicolo e gli fu augurato un buon viaggio.


Continuando il loro ritorno al porto, la coppia notò che si stava avvicinando ad una grande sfera di luce che si librava vicino al centro della strada. La sfera era bianca e il testimone stimò che fosse grande da 11 a 30 piedi.   Per quanto intensa fosse questa luce, il testimone affermò che non gli faceva male agli occhi fissarla direttamente durante l'avvicinamento.  


Mentre la coppia avanzava verso la posizione di questa luce sconosciuta direttamente sul loro cammino, la sfera semplicemente scomparve stordendoli entrambi. Il testimone ricorda che non appena hanno attraversato la precedente posizione della sfera, hanno sperimentato "un freddo agghiacciante che ha attraversato i [loro] corpi". 


Sconvolto dalla sensazione, il testimone guardò nel suo specchietto retrovisore e sotto shock notò che la sfera era ora dietro il veicolo e sembrava seguirli mentre guidavano. A questo punto, il suo accompagnatore era inorridito e crollò sulle assi del pavimento del veicolo urlando. Ugualmente terrorizzato, il testimone rimase alla guida guardando questo sconosciuto inseguitore nello specchietto. 


Mentre la coppia correva attraverso un piccolo burrone nella strada, notarono che la luce sconosciuta sembrava rimanere ferma lì. Guardando avanti il testimone si rese conto che non erano gli unici ad essere in pericolo, perché c'era un'auto in arrivo. Senza pensarci, il testimone segnalò freneticamente all'automobilista in arrivo di accostare lampeggiando i suoi fari, facendo uscire l'auto dalla strada. 


Con l'auto in arrivo, il testimone spiegò che questo veicolo era un taxi e mentre passavano lentamente accanto all'auto, la luce illuminava l'intera scena e, con suo grande shock, l'autista appariva rilassato, con la sua camicia bianca, appoggiando il braccio fuori dal finestrino e fissando dritto davanti a sé, senza alcuna idea di quello che stava succedendo. 


A questo punto, il testimone confuso ha continuato lungo la strada, con la sfera di luce proprio dietro di loro ancora una volta.  Ha dichiarato che ha iniziato a notare che la luce diventava più piccola e rimaneva dietro il veicolo mentre guidava. 


In lontananza, il testimone poteva vedere le luci della città in arrivo, internamente pensò tra sé e sé che se solo avesse potuto raggiungere i lampioni, lui e la sua ragazza sarebbero stati al sicuro. Infine, raggiungendo la città, il testimone notò che la sfera di luce si fermò bruscamente vicino ai lampioni e dopo essersi librata per un momento, salì dritta nel cielo con un angolo di 45 gradi. 


Scosso dalla situazione, il testimone trovò la prima cabina telefonica disponibile e chiamò la polizia. Dopo aver raccontato gli ultimi eventi, hanno inviato un agente di pattuglia che, con la coppia, ha ripercorso i passi della serata. Quando l'agente ha telefonato per contattare la compagnia di taxi coinvolta in precedenza, ha scoperto che c'era un autista nelle vicinanze in quel momento, anche se, scioccamente, l'autista ha dichiarato che non era successo nulla di strano quella sera e non ricordava di essere stato portato fuori strada o di essere a conoscenza dell'evento, lasciando il giovane marinaio e la sua ragazza allibiti. Il testimone ha persino riferito l'incidente ai suoi ufficiali superiori, che a loro volta hanno presentato un rapporto. 


Poco più di un anno dopo l'evento, per inciso, il testimone ricevette l'ordine di presentarsi alla struttura navale di Coos Head.  Il ricordo dei giovani ragazzi di quella orribile serata di un anno prima, divenne fin troppo spaventoso quando arrivò alla base, e si rese conto che non era ancora pronta per essere occupata e dovette alloggiare in un hotel locale a Coos Bay, fino a quando la costruzione della base non fosse stata completata. Chi ha raccolto il nostro testimone in macchina quella notte? Due giovani ragazzi diretti verso una struttura che non era ancora in funzione?


Questo testimone ha continuato ad avere strani avvenimenti per tutta la vita, derivanti dall'incontro ravvicinato di quella spaventosa notte di marzo. Ancora oggi cerca di trovare delle risposte.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia