Richard Harward, il cestista che non potrà più giocare dopo essere stato costretto alla vaccinazione

 

Richard Harward, il cestista che non potrà più giocare dopo essere stato costretto alla vaccinazione


Un altro sportivo professionista è stato costretto a terminare la sua carriera a causa del vaccino COVID-19 della Pfizer.


Il giocatore di basket della BYU Richard Harward ha annunciato che non giocherà per il resto della stagione dopo essere collassato durante una partita di esibizione della BYU contro Colorado Christian il 4 novembre, meno di due settimane dopo essere stato costretto a prendere il vaccino dalla direzione della squadra.

Richard ha detto circa il calvario:


"La condizione che colpisce il mio cuore ha sviluppato ulteriori complicazioni. Per la mia salute e sicurezza, è stato stabilito che sarò fuori per il resto della stagione. Sono stato sopraffatto dall'effusione di gentilezza e sostegno".


Secondo sua madre, Alice, Richard originariamente non voleva il vaccino ma è stato "pressato, costretto e svergognato" dalla direzione della squadra che alla fine ha minacciato di impedirgli di giocare per "non andare avanti" e "tenere tutti al sicuro". Tuttavia, come è ovvio ormai, i vaccini non sono sicuri e Richard ha pagato un prezzo molto pesante, dal quale potrebbe non riprendersi mai più.

Richard, che prima era in ottime condizioni fisiche, si è ammalato gravemente pochi giorni dopo aver ricevuto il vaccino, svenendo e soffrendo di "orribile pressione e dolore al petto". Ha sviluppato una grave infiammazione del cuore così come coaguli di sangue.


È altamente improbabile che uno sportivo professionista possa mai tornare da tali lesioni per essere di nuovo un top player.


Come è usuale in questi casi, tutti i medici che ha visto, tranne uno, hanno negato in faccia che potesse avere qualcosa a che fare con i tamponi e hanno detto che tali lesioni "sono inevitabili ad un certo punto della vita per alcune persone". I medici hanno anche apparentemente raccomandato di non prendere diluenti del sangue come l'aspirina per combattere i coaguli.


Il resto dei suoi compagni di squadra BYU sono comprensibilmente scioccati per le sue lesioni e sono attualmente discutendo la presentazione di una causa contro la squadra, anche se se l'esperienza passata è una guida, l'unica tattica che avrà qualche effetto è uno sciopero della squadra.


La notizia dell'infortunio da vaccino di Harward arriva pochi mesi dopo che il giocatore NBA Brandon Goodwin ha annunciato che la sua stagione è finita all'inizio dello scorso anno a causa di coaguli di sangue come risultato del vaccino COVID-19. Il 26enne non ha firmato con una squadra NBA da allora e si specula che la sua carriera nella lega sia finita.


Fonte: thecovidworld.com

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia