Scienziati giapponesi sviluppano un vaccino per eliminare le cellule alla base dell'invecchiamento

 

Scienziati giapponesi sviluppano un vaccino per eliminare le cellule alla base dell'invecchiamento

Un team di ricerca giapponese ha detto di aver sviluppato un vaccino per rimuovere le cosiddette cellule zombie che si accumulano con l'età e danneggiano le cellule vicine, causando malattie legate all'invecchiamento tra cui l'irrigidimento delle arterie.


Il team, che include il professore della Juntendo University Toru Minamino, ha confermato che i topi a cui è stato somministrato il vaccino hanno mostrato una diminuzione delle cellule zombie, medicalmente note come cellule senescenti, e nelle aree colpite dall'irrigidimento arterioso.


"Possiamo aspettarci che (il vaccino) sarà applicato al trattamento dell'irrigidimento arterioso, del diabete e di altre malattie legate all'invecchiamento", ha detto Minamino.


I risultati della ricerca del team sono stati pubblicati venerdì nella versione online della rivista Nature Aging.


Le cellule senescenti si riferiscono a quelle che hanno smesso di dividersi ma non muoiono. Danneggiano le cellule sane vicine rilasciando sostanze chimiche che causano infiammazione.


Il team ha identificato una proteina trovata nelle cellule senescenti negli esseri umani e nei topi e ha creato un vaccino peptidico basato su un aminoacido che costituisce la proteina.


Il vaccino permette al corpo di creare anticorpi che si attaccano alle cellule senescenti, che vengono rimosse dai globuli bianchi che aderiscono agli anticorpi.


Quando il team ha somministrato il vaccino a topi con irrigidimento arterioso, molte cellule senescenti accumulate sono state rimosse e le aree colpite dalla malattia si sono ridotte. Quando somministrato a topi anziani, la loro progressione di fragilità era più lenta di quella dei topi non vaccinati, secondo il team.


Molti dei farmaci esistenti per rimuovere le cellule senescenti sono usati come agenti anti-cancro e possono causare effetti collaterali negativi. Gli effetti collaterali del nuovo vaccino erano minori, mentre la sua efficacia è durata più a lungo, ha detto il team.


Fonte: www.japantimes.co.jp

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia