Donne e tatuaggi: La dolorosa verità scientifica

 

Donne e tatuaggi: La dolorosa verità scientifica

Da John O'Sullivan principia-scientific


Un'epidemia di donne che si tatuano? Esaminiamo cosa dicono gli studi accademici sulle donne tatuate e cosa può rivelare questa tendenza crescente.


Il messaggio prevalente dei media è che sei figo con i tatuaggi. La tendenza delle giovani donne a farsi tatuare è cresciuta notevolmente negli ultimi 20 anni. Tanto che ora è più probabile vedere una donna con un tatuaggio che un uomo. Attualmente, "quasi l'80% delle persone che entrano in un negozio di tatuaggi per farsi tatuare sono donne!" [1]


Ma qualcuno ha considerato seriamente cosa pensano gli uomini di questi pacchiani distintivi permanenti del narcisismo femminile ("it's all about me, baby!"). Si dice che le ragazze si fanno i tatuaggi per gli stessi motivi per cui si tagliano i capelli corti.


La logica delle ragazze, quando si tratta di tatuaggi, può essere meglio descritta parafrasando il personaggio di Lena Dunham in Girls: "Ho un tatuaggio, e questo mi rende naturalmente interessante". 


Quando la maggior parte delle ragazze sono tatuate, questo le rende ancora uniche? Molto presto, coloro che rifiutano l'inchiostro saranno veramente più unici e quindi interessanti, a differenza delle pecorelle sconsiderate che seguono una moda.


Il cambiamento è avvenuto in particolare nelle nazioni occidentali intorno all'arrivo del nuovo millennio. Abbiamo visto come un identificatore un tempo inedito di qualcuno che è eccentrico, caratteristico e diverso si è trasformato in una dichiarazione di moda quasi essenziale per ogni giovane donna alla moda.

Donne e tatuaggi: La dolorosa verità scientifica

Ma in paesi come il Giappone e le Filippine i tatuaggi e i piercing sono ancora ampiamente visti come il marchio della puttana, perché nei paesi più tradizionali, solo le puttane li hanno.


"Cerco sempre una donna con un tatuaggio", ha detto il comico americano Richard Jeni. "Vedo una donna con un tatuaggio e penso: 'Ok, ecco una ragazza che è capace di prendere una decisione di cui si pentirà in futuro'".


Per strada o in palestra è diventato difficile non notare che la popolarità dei tatuaggi in America e in altre nazioni occidentali è ai massimi storici. Oltre il 40 per cento degli adulti ha almeno un lavoro di inchiostro, e il 75 per cento di quelli con tatuaggi ne ha più di uno. [id.]


Le nazioni più tatuate

Confrontando i risultati del sondaggio per paese, abbiamo scoperto che l'Italia ha la più alta percentuale di persone tatuate al 48%. Dopo l'Italia ci sono la Svezia e gli Stati Uniti con il 47% e il 46%, rispettivamente. Un sondaggio Dalia (2018) ha mostrato che, contrariamente alla credenza popolare, più donne (40%) che uomini (36%) hanno tatuaggi.


Dalia distribuisce milioni di sondaggi in oltre 90 paesi per fornire ad agenzie di ricerca, università, istituzioni pubbliche, marchi e altre organizzazioni l'accesso a dati di mercato e di opinione di alta qualità.

Donne e tatuaggi: La dolorosa verità scientifica

E che dire di quelli che sono stati inchiostrati e sono rimasti con dei rimpianti?


Come riporta il Daily Mail:

"Una storia salutare per le giovani donne sui giornali l'altro giorno: Melanie Chisholm, meglio conosciuta come Sporty Spice, sarebbe pronta a spendere 10.000 sterline e a sopportare due anni e mezzo di tormento fisico intermittente per cancellare i suoi numerosi tatuaggi.


Si dice che Mel C, 34 anni, sia diventata sempre più infelice con i suoi dieci diversi esempi di "body art", che includono una croce celtica sul braccio sinistro, una fenice sulle spalle e la parola "Angel" sopra l'ombelico.


"Sono belli quando sei tonica e abbronzata", si dice che abbia detto, "ma quando ho messo su peso erano orribili". [2]


Per sapere cosa pensano i lettori 'normali' dell'articolo del sito www.returnofkings.com sulle donne tatuate, leggete le 528 risposte a questa polemica senza esclusione di colpi che aiuta a dimostrare che la maggioranza silenziosa degli uomini non è fan delle ragazze con i tatuaggi. [3]


In questa epoca politicamente corretta di empowerment delle donne e dove agli uomini viene detto di soffocare la loro "mascolinità tossica", i ragazzi stanno in gran parte tacendo su come si sentono quando gli viene chiesto in un contesto sociale. Ma nella privacy delle indagini scientifiche la verità diventa più evidente - gli uomini preferiscono in generale che le donne rinuncino alla body art permanente.


Lo vediamo evidente in Hawkes et al. (2004) che hanno mostrato gli atteggiamenti chiaramente negativi verso le donne con tatuaggi visibili:

"Questa valutazione negativa è stata tenuta anche dai partecipanti allo studio che avevano essi stessi dei tatuaggi. Eppure c'erano altre previsioni significative sulla personalità che sembravano dipendere dalla body art (o dalla sua mancanza) del valutatore: Gli uomini tatuati valutavano le donne tatuate come più potenti e attive delle controparti senza tatuaggi. Le donne vedevano le donne tatuate come più potenti e meno passive delle loro controparti con la pelle chiara, che avessero o meno un tatuaggio. In altre parole, le donne vedevano le altre donne con tatuaggi meno positivamente, ma le consideravano più potenti. [4]


La ricerca di Nicolas Guéguen (2013) ha scoperto che un uomo si avvicina ad una donna con un tatuaggio piuttosto che ad una senza - e più velocemente.  Per ulteriori approfondimenti su questo, guarda Nicolas Guéguen, "Effetti di un tatuaggio sul comportamento e gli atteggiamenti degli uomini verso le donne: Uno studio sperimentale sul campo". Archives of Sexual Behavior 42, no. 8 (2013): 1517-1524, che ci dice:

"Gli uomini erano più propensi ad avvicinarsi alle donne con tatuaggi - non perché trovavano le donne tatuate più attraenti, ma perché credevano che le donne tatuate sarebbero state più propense a fare sesso al primo appuntamento".


Sito web molto pro-tatuaggi, thoughtfultattoos.com ammette che gli studi scientifici dimostrano che gli uomini vedono le donne tatuate come facili e sessualmente disponibili, ammettono che la ricerca scientifica conferma che agli uomini non piacciono i tatuaggi sulle maniche. Quasi la metà degli intervistati maschi dello studio (42%) crede che i tatuaggi facciano semplicemente apparire le persone più avventurose sessualmente, non più attraenti. (sondaggio su 1.000)


Il Daily Mail riporta:

"Una storia salutare per le giovani donne sui giornali l'altro giorno: Melanie Chisholm, meglio conosciuta come Sporty Spice, sarebbe pronta a spendere 10.000 sterline e a sopportare due anni e mezzo di tormenti fisici intermittenti per cancellare i suoi numerosi tatuaggi.


Si dice che Mel C, 34 anni, sia diventata sempre più infelice con i suoi dieci diversi esempi di "body art", che includono una croce celtica sul braccio sinistro, una fenice sulle spalle e la parola "Angel" sopra l'ombelico.


"Sono belli quando sei tonica e abbronzata", si dice che abbia detto, "ma quando ho messo su peso erano orribili".  [5]

Donne e tatuaggi: La dolorosa verità scientifica

 Ora torniamo al vasto numero di studi scientifici in cui è dimostrato ripetutamente che essere tatuati è associato con un maggior numero di partner sessuali nel corso della vita (Heywood 2012), un'iniziazione sessuale più precoce, una maggiore frequenza di rapporti sessuali e una maggiore preferenza per il sesso orale (Nowosielski 2012). Negli adolescenti, i tatuaggi sono anche correlati alla probabilità di avere rapporti sessuali non protetti (Yen, 2012), ma non negli adulti (Nowosielski 2012).  [6]


I tatuaggi indicano mancanza di lungimiranza

I tatuaggi indicano impulsività (Kim, 1991). Negli studenti, il tatuaggio è associato a comportamenti a rischio, tra cui il fumo e il consumo di cannabis (Heywood, 2012). I partecipanti con tatuaggi o piercing sul corpo erano più propensi non solo ad avere comportamenti a rischio, ma con un maggior grado di coinvolgimento rispetto a quelli senza nessuno dei due. Questi includevano l'uso di droghe di partenza, l'uso di droghe pesanti, l'attività sessuale e il suicidio.


Le giovani donne tendono ad essere più impulsive, ma questo è corrisposto da donne molto più anziane in una crisi di mezza età? La ricerca di Dalia (sotto) mostra che l'età di picco per entrambi i sessi che si tatuano è intorno ai 30 anni. Quindi non è necessariamente appannaggio della gioventù spericolata!

Donne e tatuaggi: La dolorosa verità scientifica

Un numero considerevole di studi mostra una chiara correlazione con la droga d'ingresso e la più giovane età sia del tatuaggio che del piercing. L'uso di droghe pesanti era associato al numero di piercing (Carroll 2002). Nei prigionieri croati, i tatuaggi erano correlati con un QI più basso e coloro che li possedevano dimostravano livelli significativamente più alti di impulsività rispetto al gruppo non tatuato (Pozgain 2004). Una rassegna di rapporti autoptici ha anche rivelato che le persone con tatuaggi sembrano morire prima di quelle senza. Un tatuaggio negativo può suggerire una predisposizione alla morte violenta, ma è eclissato dalla presenza di qualsiasi tatuaggio (Carson 2014).  [7]


Viene rivelata una tendenza per cui è dimostrato che le donne tatuate sono più inclini ad avere caratteristiche di impulsività, maggiore comportamento di assunzione di rischi, maggiore cambiamento di morte che può essere riassunto come; Mancanza di lungimiranza


È stato anche dimostrato che le modifiche del corpo sono collegate con le malattie mentali

Ci sono collegamenti tra tatuaggi e disturbi psichiatrici come la depressione (Heywood, 2012), disturbi alimentari (Carroll, 2002), disturbo borderline di personalità (Raspa, 1990), nevroticismo (Pozgain, 2004) e aumento del rischio di suicidio (Carroll, 2002). Sette o più piercing, o piercing intimi, hanno descritto comportamenti a maggior rischio e disagio emotivo (Owen 2013). Negli studenti delle scuole superiori, i tatuaggi sono correlati a idealizzazione suicida, tentativi di suicidio e depressione (Yen 2012).


Come ha riassunto Matt Forney nel suo articolo:

"Nessuna ragazza ha mai migliorato il suo aspetto con un vistoso murale iniettato sotto la pelle o un pezzo di metallo che penzola dalle narici. Non c'è nessun uomo sulla Terra che abbia mai pensato alla sua ragazza o moglie: "Amico, sai cosa la renderebbe ancora più sexy? Una farfalla blasonata proprio sopra il suo culo". Eppure, nonostante questa realtà oggettiva, migliaia di ragazze continuano a mutilarsi ad un ritmo impressionante".


Concludo con questo fatto spaventoso del NHS del Regno Unito, che ha scoperto che le donne sono ora ad un rischio maggiore di sviluppare disturbi mentali rispetto agli uomini.  L'epidemia di tatuaggi è un indicatore qui?


[1] https://fupping.com/tattooguy/2018/07/13/who-has-more-tattoos-women-or-men/

[2] https://www.dailymail.co.uk/femail/article-510827/What-men-REALLY-think-women-tattoos.html

[3] https://www.returnofkings.com/81129/5-reasons-why-girls-with-tattoos-and-piercings-are-broken

[4] https://www.psychologytoday.com/us/blog/why-bad-looks-good/201804/what-people-assume-about-women-tattoos

[5] https://www.dailymail.co.uk/femail/article-510827/What-men-REALLY-think-women-tattoos.html

[6]Nowosielski: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22616886 also, Heywood: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22153289 and Yen: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22726901

[7] Kim: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1781185 Heywood: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22153289 Carroll: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12042538 Pozgain: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15119003 Carson: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24926092

[8] Raspa: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2333825 Owen: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23938068

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia