Elizabeth Holmes: la fondatrice di Theranos condannata per frode

 

Elizabeth Holmes: la fondatrice di Theranos condannata per frode

I pubblici ministeri hanno sostenuto che la Holmes ha mentito consapevolmente sulla sua azienda di analisi del sangue e sulla tecnologia in grado di rilevare le malattie con poche gocce di sangue.


I giurati hanno trovato Holmes colpevole di quattro accuse, compresa la cospirazione per commettere frodi contro gli investitori e tre capi d'accusa di frode telematica.


La 37enne potrebbe affrontare fino a 20 anni di prigione.


Holmes è stata trovata non colpevole di altre quattro accuse, tra cui mentire consapevolmente al pubblico. I giurati non sono stati in grado di raggiungere un verdetto su altri tre capi d'accusa che stavano considerando.


Il verdetto diviso è arrivato dopo che il giudice ha detto che la giuria, avendo deliberato per sette giorni, potrebbe emettere un verdetto parziale.


Theranos, ad un certo punto valutata a 9 miliardi di dollari , una volta era la beniamina della Silicon Valley.


L'azienda ha promesso che avrebbe rivoluzionato l'industria sanitaria, ma ha iniziato a sbrogliarsi nel 2015 dopo che un'indagine del Wall Street Journal ha riferito che la sua tecnologia principale di analisi del sangue non funzionava. È stata ufficialmente chiusa nel 2018.


Per quasi quattro mesi al processo, la giuria di otto uomini e quattro donne è stata presentata con due conti nettamente diversi dell'ex miliardario autoprodotto, la cui caduta ha scosso la Silicon Valley.


Chiamando circa 30 testimoni, l'accusa ha cercato di dimostrare che la Holmes sapeva che il prodotto che stava vendendo agli investitori era un falso, ma è rimasta determinata a raggiungere il successo dell'azienda.


Al processo, più direttori di laboratorio hanno testimoniato che hanno detto Holmes circa i difetti nella tecnologia di Theranos, ma sono stati istruiti a minimizzare le loro preoccupazioni. Allo stesso tempo, hanno detto, Holmes ha detto agli investitori che la tecnologia stava funzionando come previsto.


Holmes "ha scelto la frode piuttosto che il fallimento aziendale. Ha scelto di essere disonesta con gli investitori e i pazienti", ha detto il procuratore Jeff Schenk negli argomenti finali. "Quella scelta non è stata solo insensibile, è stata criminale".


Ma la difesa ha controbattuto con la descrizione di una donna d'affari dedicata e guidata, che ha fatto le onde in un'industria dominata dagli uomini.


"Si sa che al primo segno di problemi, i truffatori incassano, i criminali si coprono e i ratti fuggono da una nave che affonda", ha detto la settimana scorsa l'avvocato della difesa Kevin Downey. Ma la Holmes è rimasta, ha detto, e "è andata giù con quella nave quando è affondata".


Testimoniando in sua difesa, Holmes ha riconosciuto gli errori nel funzionamento di Theranos, ma ha sostenuto che non ha mai consapevolmente frodato i pazienti o gli investitori.


La difesa ha anche dato la colpa a Ramesh "Sunny" Balwani, ex socio d'affari della Holmes e fidanzato a lungo termine.


La Holmes ha accusato Balwani, 19 anni più vecchio di lei, di abusi emotivi e sessuali. Nel corso di sette giorni alla sbarra, ha descritto una relazione intensa, in cui Balwani controllava il modo in cui gestiva Theranos, con chi parlava, come parlava con loro e cosa mangiava. Lui ha negato le accuse.


La loro relazione decennale si è conclusa all'incirca nello stesso periodo in cui lui si è dimesso da amministratore delegato nel maggio 2016. Affronta un processo separato il mese prossimo.


Holmes ha fondato Theranos all'età di 19 anni, poco dopo aver abbandonato l'ingegneria chimica alla Stanford University. È stata in grado di raccogliere più di 900 milioni di dollari da miliardari come il magnate dei media Rupert Murdoch e il magnate della tecnologia Larry Ellison.


fonte rnz


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia