Francesco Forciniti alla Camera: "AVETE CENSURATO I DIBATTITI SUL CONFLITTO D'INTERESSI"


AIUTA L'INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENI: https://donazioni.radioradio.it/ 


Nella seduta odierna la #Camera dei deputati ha discusso e approvato il testo unificato della seguente proposta di legge: "Disciplina dell'attività di relazioni istituzionali per la rappresentanza di interessi". In sede di dibattito in aula, si è fatta sentire la voce dell'Onorevole FrancescoForciniti de "l'Alternativa C'è". In occasione della dichiarazione di voto, Forciniti ha denunciato un episodio di censura avvenuto durante la seduta odierna. Così il deputato si è indirizzato al Vicepresidente Andrea Mandelli: "Presidente, veramente condanno il suo atteggiamento, perché lei ha censurato una discussione sul #conflittodiinteressi che era perfettamente pertinente con questo tema, lei ha dichiarato inammissibile un mio emendamento che si proponeva di disciplinare anche alcune incompatibilità"

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Allora, è chiaro che in questo momento noi abbiamo uno scenario in questo Paese che è disastroso. La democrazia se ne sta andando a rotoli, letteralmente a rotoli, c'è un Presidente del Consiglio che fa e disfa a suo piacimento, ci sono decreti-legge a profusione, che vengono fatti uno ogni settimana e che si smentiscono l'un l'altro e poi l'altro ancora e poi l'altro ancora, mentre il #Parlamento è indietro di tre o quattro decreti. La gente, disperata, non sa se il giorno dopo potrà andare a mangiare una pizza o potrà prendere un treno, c'è gente che fa abbonamenti e poi li deve disdire, perché le regole cambiano di giorno in giorno, e noi qui siamo a vendere la frottola ai cittadini che stiamo rendendo il processo decisionale più trasparente. Noi stiamo dicendo alle persone che, siccome mettiamo un registro per i lobbisti, questo Paese diventerà più trasparente e ci sarà un processo decisionale che sarà limpido, pulito come una casa di vetro. Questa è l'ipocrisia mondiale che state vendendo a questo Paese. Allora, è evidente che noi stiamo parlando di qualcosa che, tra l'altro, già esisteva, quindi partiamo da questo presupposto, perché già c'erano registri per i portatori di interessi dislocati nei vari Ministeri. Quindi ogni Ministero già ne aveva uno. Adesso noi mettiamo questo registro, che accentra tutto quanto e non si capisce che novità o che innovazione ci dovrebbe essere rispetto a un regime di trasparenza che di fatto già c'era.

Ma la cosa più ridicola, se vogliamo, è che, per quanto ci sia scritto nella legge che i portatori di interessi sono tenuti a iscriversi a questo registro, non c'è una sanzione. Quindi chiunque, qualunque portatore di interesse potrà alzare la cornetta, prendere il telefono, chiamare il Ministro o il parlamentare o chi vuole lui, mettersi d'accordo per fare un incontro per parlare di quello che vogliono, e quindi, di fatto, questa iscrizione sarà facoltativa, perché chiunque potrà continuare a esercitare l'attività di #lobby come gli pare al di fuori di questa cosa blanda che avete istituito. Ma, al di là di questo, anche in un contesto di una cosa blanda, che non è altro che uno spot per voi, vi siete dimenticati, per esempio, di inserire i portatori di interessi imprenditoriali, le organizzazioni imprenditoriali, per esempio #Confindustria, che non saranno minimamente vincolati da questo testo, che già di per sé è molto blando.

Allora, è evidente poi che la cosa più grave, e in questo, Presidente, veramente condanno il suo atteggiamento, perché lei ha censurato una discussione sul conflitto di interessi che era perfettamente pertinente con questo tema, lei ha dichiarato inammissibile un mio emendamento che si proponeva di disciplinare anche alcune incompatibilità, perché, se il tema è quello della rappresentanza di interessi, non ha senso disciplinare il rapporto fra lobbisti e politici se poi permettiamo ai lobbisti di diventare, essi stessi, #politici e di andare al Governo, come magari in questo caso sta succedendo perché abbiamo un #Governo che chiaramente è formato da banchieri, da gente che non sta certo facendo gli interessi del popolo italiano.

Allora, in un momento in cui voi li avete messi al Governo, i lobbisti, ci venite a vendere la frottola che con il registrino bello, buono e bravo della trasparenza questo Paese diventerà una casa di vetro. In questo Paese non c'è più #democrazia, non c'è più niente di niente, e, se noi non pensiamo a fare qualcosa di serio e di concreto, come per esempio disciplinare alcune incompatibilità, non risolveremo mai questo problema. Allora, mi chiedo, per esempio, perché il MoVimento #5Stelle, che ha fatto del conflitto di interessi una sua battaglia, abbia rinunciato oggi a mettere questo tema sul tavolo".

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia