Gulag americano: Dentro il massiccio sistema carcerario degli Stati Uniti, con Chris Hedges



In una nazione apparentemente sviluppata e democratica, come gli Stati Uniti, si rinchiudono un numero straordinario di cittadini. Quasi un quarto della popolazione carceraria mondiale si trova negli Stati Uniti. Anche su una base pro capite, solo il Salvador e il Turkmenistan si avvicinano alla preponderanza americana per l'incarcerazione.

In un paese con una popolazione in aumento e una domanda di lavoro in calo, il governo ha deciso di risolvere questo problema semplicemente rinchiudendo milioni dei suoi cittadini più poveri, permettendo così all'America corporativa di guadagnare miliardi dalla loro sofferenza. L'industria carceraria è in piena espansione: tra il 1990 e il 2005, gli Stati Uniti hanno costruito, in media, una nuova prigione ogni dieci giorni.


A parlare con Lowkey di come le prigioni sono diventate un grande business è il giornalista vincitore del premio Pulitzer Chris Hedges. Chris ha trascorso quasi due decenni come corrispondente estero in America Centrale, nei Balcani e in Medio Oriente per il New York Times e attualmente conduce il programma On Contact su RT. Il suo ultimo libro, "Our Class: Trauma e trasformazione in una prigione americana", è stato pubblicato in ottobre.

"L'intero sistema lavora per incanalare principalmente la gente povera e sproporzionatamente povera di colore in questo sistema", ha detto a Lowkey. "Quasi nessuno negli Stati Uniti ottiene un processo con giuria; il 94% delle persone nel sistema carcerario sono costrette dai procuratori ad accettare un patteggiamento. I difensori pubblici possono passare solo 10 o 15 minuti con i loro clienti".

In "Our Class", Hedges descrive l'incarcerazione di massa come "la questione dei diritti civili della nostra epoca". "Quando incarcerate qualcuno, in sostanza, l'intera famiglia viene incarcerata", ha detto. Circa 77 milioni di americani hanno una fedina penale, mentre 113 milioni di adulti americani hanno un membro immediato della famiglia che è stato o è attualmente incarcerato, secondo la Prison Policy Initiative.

Una volta nel sistema, è, per progetto, estremamente difficile scappare. Gli individui incarcerati sono costretti a lavorare per pochi spiccioli all'ora (alcuni stati non pagano nulla), mentre tutti i tipi di articoli essenziali non sono forniti e costano cifre esorbitanti per acquistarli dallo spaccio. Come risultato, i detenuti sono spesso rilasciati con debiti di migliaia di dollari.

Avere la fedina penale sporca impedisce ai cittadini di accedere a molti benefici del welfare e degli alloggi pubblici, così come di fare domanda di lavoro in una miriade di professioni. Per esempio, durante gli incendi estivi dello scorso anno, i vigili del fuoco delle prigioni californiane hanno lavorato a fianco dei professionisti, affrontando alcuni dei peggiori incendi della storia americana. Per questo, sono stati pagati a malapena 1 dollaro all'ora, e sono bloccati dal fare domanda per i vigili del fuoco una volta rilasciati. Così, ripagare questi odiosi debiti è ancora più difficile di quanto possa sembrare.

Hedges ha individuato il presidente Joe Biden che ha giocato un ruolo particolarmente chiave nel trasformare gli Stati Uniti in una nazione di incarcerazione. Biden è stato "strumentale" nello spingere i democratici a riappropriarsi della narrativa "legge e ordine" dai repubblicani negli anni '90, aiutando a far passare in legge norme come la legge dei tre colpi, che ha mandato molti americani in prigione a vita per reati banali. Anche il numero di crimini degni della pena di morte è stato ampliato da appena una manciata a 51. Fino a poco tempo fa, Biden si è preso il merito per il famigerato Crime Bill del 1994, che è stato un pezzo chiave della legislazione nel codificare il complesso industriale della prigione.

Del 46° presidente, Hedges, che insegna in una prigione del New Jersey, ha detto: "La metà dei miei studenti (o più) non sarebbe in quell'aula se non fosse per Joe Biden".

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia