Trudeau, il volto dell'ignoranza canadese, dichiara: "Chi non si vaccina è razzista e misogino"


Il primo ministro canadese di estrema sinistra Justin Trudeau ha dichiarato che i non vaccinati sono estremisti "razzisti e misogini". (Nonostante quelli che sono definiti vaccini mrna siano delle terapia geniche)

In una sfuriata senza senso, l'estremista Trudeau ha detto a una rete televisiva del Quebec che crede che le persone non vaccinate non dovrebbero più essere tollerate.

"Metteremo fine a questa pandemia procedendo con la vaccinazione", ha detto Trudeau in francese.

"Tutti noi conosciamo persone che stanno decidendo se sono disposte o meno a farsi vaccinare, e noi faremo del nostro meglio per cercare di convincerle". Tuttavia, c'è ancora una parte della popolazione che è ferocemente contraria".

"Non credono nella scienza e nel progresso e sono molto spesso misogini e razzisti. È un gruppo di persone molto piccolo, ma ciò non toglie che occupino un certo spazio".

"Questo ci porta, come leader e come paese, a fare una scelta: Tolleriamo queste persone? Più dell'80% della popolazione del Québec ha fatto il suo dovere facendosi l'iniezione. Ovviamente non sono loro il problema in questa situazione".



Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia