Il truffatore Paul Pelosi, figlio di Nancy Pelosi, tra affari con truffatori e criminali condannati

Paul Pelosi Jr. e il governatore della California Gavin Newsome (nella foto insieme a San Francisco nel 2009) sono cugini
Paul Pelosi Jr. e il governatore della California Gavin Newsome (nella foto insieme a San Francisco nel 2009) sono cugini


Il figlio di Nancy Pelosi, Paul, è stato coinvolto in CINQUE aziende indagate dai federali, mentre una scioccante traccia cartacea lo collega a una sfilza di truffatori e criminali condannati


  • Una scioccante traccia cartacea mostra le connessioni del figlio di Nancy Pelosi, Paul Pelosi Jr. con una serie di truffatori, trasgressori delle regole e criminali condannati
  • Un'indagine di DailyMail.com può rivelare che Paul, 52, è stato coinvolto in cinque aziende sondate dalle agenzie federali prima, durante o dopo il suo tempo.
  • Si è unito al consiglio di amministrazione di una società di biocarburanti dopo che ha frodato gli investitori, secondo una sentenza della SEC, e il cui CEO è stato condannato dopo aver corrotto i funzionari della Georgia.
  • Paul è stato presidente di una società di investimenti ambientali che si è rivelata essere una copertura per due truffatori condannati, i documenti rivelano 
  • Ha servito come vicepresidente di una società precedentemente coinvolta in un'indagine sulle chiamate truffa che hanno preso di mira gli anziani

  • Una società medica per cui lavorava Pelosi Jr. è stata accusata di testare farmaci su persone senza l'autorizzazione della FDA, rivela DailyMail.com 
  • Una fonte vicina a una ditta per cui lavorava il figlio di Nancy ha detto a DailyMail.com che Pelosi Jr. ha ricevuto 2,8 milioni di dollari di azioni presumibilmente emesse come parte di una massiccia frode da 164 milioni di dollari nel luglio 2016 


Il figlio di Nancy Pelosi è stato coinvolto in cinque società indagate dalle agenzie federali - ma non è mai stato accusato lui stesso, come rivela un'indagine del DailyMail.com.

Una scioccante traccia cartacea mostra le connessioni di Paul Pelosi Jr. con una serie di truffatori, trasgressori delle regole e criminali condannati.

I suoi affari ripetuti per anni sollevano due domande preoccupanti a cui il figlio di Nancy non è stato in grado di rispondere: perché si è immischiato continuamente con personaggi così sgradevoli, e quanto era coinvolto nelle indagini penali sui suoi colleghi truffatori? 

Mentre la madre di Paul Pelosi Jr. una volta si è impegnata a guidare "il Congresso più onesto, più aperto, più etico della storia", suo figlio ha una scia impressionante di colleghi criminali, aziende fraudolente e indagini federali.


I legami di Pelosi Jr. con presunti trasgressori della legge includono:

  • Il 52enne si è unito al consiglio di amministrazione di una società di biocarburanti dopo che ha frodato gli investitori, secondo una sentenza della SEC, e il cui amministratore delegato è stato condannato dopo aver corrotto funzionari della Georgia. 
  • Pelosi Jr. era presidente di una società di investimenti ambientali che si è rivelata essere una copertura per due truffatori condannati. 
  • Ha aderito a una società mineraria di litio e ha ricevuto milioni di azioni, presumibilmente emesse come parte di una massiccia frode da 164 milioni di dollari. 
  • È stato vicepresidente di un'azienda precedentemente coinvolta in un'indagine sulle chiamate truffa che prendevano di mira gli anziani 
  • Ha stretti legami commerciali con un uomo accusato dal Dipartimento di Giustizia di gestire un falso ente di beneficenza delle Nazioni Unite che ha rubato i soldi degli investitori 
  • Una società medica per la quale Pelosi Jr. ha lavorato ha testato farmaci su persone senza autorizzazione della FDA, secondo un'indagine della FDA

Pelosi Jr. non è mai stato accusato o incriminato in relazione a questi casi.

Ma fonti vicine al figlio del mediatore di potere democratico - e anche Pelosi Jr. stesso - ammettono che alcuni dei suoi affari possono essere sorti da imprenditori esperti che lo assumono nel tentativo di ingraziarsi il favore della sua potente famiglia. 

È improbabile che la presidente della Camera Nancy Pelosi sia a suo agio con la serie di criminali condannati e soggetti di indagini federali che DailyMail.com ha scoperto come partner commerciali di suo figlio.

Ma nonostante tutte le sue associazioni con criminali e presunti truffatori, il figlio del potente politico non è mai stato accusato - e ha cercato di coltivare un'immagine pulita e verde.

Nel 2007, Pelosi Jr. è stato soprannominato il "principe nascente" della dinastia politica Pelosi in un profilo di Men's Vogue.

Sua madre, Nancy Pelosi, lei stessa figlia di un deputato democratico del Maryland e sindaco di Baltimora, era appena salita alla presidenza della Camera dei rappresentanti. Suo padre era un investitore di successo, e suo cugino, l'attuale governatore della California Gavin Newsom, era il sindaco di San Francisco.

Ma Pelosi Jr. ha detto alla rivista che viveva una vita spartana, mangiando una frittata di sei uova per colazione, non accendendo mai il riscaldamento o l'aria condizionata nel suo appartamento di San Francisco, facendo attenzione a non lavare i suoi vestiti durante le ore di picco del consumo energetico, e utilizzando solo la sua vecchia auto intelligente - un hand-me-down dai suoi genitori - quando l'autobus elettrico della città non era un'opzione.

TRUFFATORI A FREDDO


Anche se frugale, Pelosi Jr. non era certo a corto di soldi nel febbraio 2007, aveva appena ottenuto un lavoro da 180.000 dollari come vicepresidente senior presso la società di dati InfoUSA, nonostante avesse già una posizione a tempo pieno come funzionario per i mutui casa presso Countrywide Home Loans a San Mateo e non avesse alcuna esperienza nel marketing di database.

L'azienda era gestita dal grande donatore democratico Vinod Gupta, che era stato coinvolto in un'indagine penale da parte dell'ufficio del procuratore generale dell'Iowa dal 2004.

Gli investigatori hanno sostenuto che tra il 2001 e il 2004 InfoUSA ha venduto consapevolmente milioni di dati di consumatori a truffatori che hanno usato le informazioni per truffare gli anziani, spogliando alcuni dei loro risparmi di una vita.

Secondo un rapporto del New York Times del 2007 sull'indagine, InfoUSA ha venduto una lista di 500.000 giocatori di età superiore ai 55 anni chiamata 'Oldies but Goodies', che descriveva i suoi membri come 'creduloni'.

InfoUSA ha anche venduto liste di persone con cancro o Alzheimer chiamate 'Suffering Seniors', ha riferito il Times. La società di dati ha negato che le loro liste avessero tali titoli.

Gli investigatori dell'Iowa hanno trovato delle e-mail che mostrano che il personale di InfoUSA sapeva che le aziende a cui vendevano erano sotto inchiesta per aver preso di mira fraudolentemente le persone anziane, ma hanno continuato a vendere i dati a prescindere, ha detto l'AG dello stato.

Gupta e InfoUSA hanno collaborato con l'indagine dell'Iowa sui truffatori e non sono stati accusati. L'indagine è stata chiusa prima che Pelosi Jr. entrasse nell'azienda.

Dopo che l'indagine è stata chiusa, la società ha detto di aver cambiato le sue pratiche, e che "non ha mai caratterizzato gli individui sulle liste come 'creduloni'. Né infoUSA compila liste intitolate 'Elderly Opportunity Seekers,' 'Suffering Seniors,' o 'Oldies But Goodies'.

Alcuni credevano che Gupta avesse nominato Pelosi Jr. per ingraziarsi il favore della sua potente madre, anche se Pelosi Jr. ha negato all'epoca.

'Non credo che sia davvero quello che succede', ha detto al sito di notizie NewsMax nel 2007. Non la vedo in questo modo, ma potrei capire perché si farebbe la domanda ... Immagino che ci si chieda sempre perché qualcuno ti assume, giusto?

UNA SOCIETÀ DI COPERTURA PER I CRIMINALI

Nel 2009, Pelosi Jr. è stato reclutato come presidente di una società di investimenti ambientali chiamata Natural Blue Resources.

L'azienda è stata apparentemente formata per trovare e utilizzare nuove falde acquifere sotterranee nel Nuovo Messico.

Ma un'indagine della Securities and Exchange Commission (SEC) ha scoperto che la società era in realtà "segretamente controllata" da due criminali condannati, che hanno usato Pelosi Jr. e altri come copertura per permettere loro di "trarre personalmente profitto dalla società senza rivelare agli investitori i loro precedenti rapporti con la legge".

Secondo le accuse presentate nel 2014, Pelosi Jr. è stato reclutato per creare l'azienda insieme all'ex governatore e procuratore generale del New Mexico Toney Anaya dai due "consulenti", James Cohen e Joseph Corazzi.

Cohen era stato precedentemente incarcerato per frode finanziaria, e Corazzi era stato accusato di aver infranto le leggi federali sui titoli ed era stato permanentemente bandito dall'agire come funzionario di una società pubblica. 

Anche se Anaya è stato accusato, Pelosi Jr. non lo è stato. Pelosi Jr. è stato presidente e membro del consiglio di amministrazione di Natural Blue dalla sua quotazione in borsa nell'agosto 2009 per cinque mesi, e ha fatto parte del consiglio di un'altra società gestita dalla moglie di Cohen.

Interpellata da DailyMail.com, la SEC ha rifiutato di commentare il coinvolgimento di Pelosi Jr. nel caso.

Tuttavia, la SEC ha scritto nella sua conclusione del caso che Pelosi Jr. non ha giocato un "ruolo significativo" in una delle transazioni chiave per lo schema Natural Blue, si è "strenuamente opposto" ai contratti proposti per la raccolta di fondi, è stato estromesso dal consiglio dai truffatori accusati, e alla fine è apparso come testimone per l'accusa. 

FRODE E CORRUZIONE AD ATLANTA

Nell'ottobre 2013 Pelosi Jr. ha ottenuto un lavoro come vicepresidente della società di biocarburanti FOGFuels, secondo un comunicato stampa aziendale.

Se avesse cercato su Google il suo nuovo socio in affari, Pelosi Jr. avrebbe saputo che si stava addentrando in un territorio torbido. Solo un mese prima la SEC aveva annunciato di aver presentato delle accuse contro la società e il suo fondatore, Paul Marshall.

La denuncia federale ha detto che Marshall ha rubato 3 milioni di dollari da investitori per lo più anziani in FOGFuels e un'altra delle sue società "per pagare una serie di spese personali di Marshall, comprese le vacanze di lusso, il mantenimento dei figli e il pagamento degli alimenti, e le tasse scolastiche private e campi per i suoi figli".

Allo stesso tempo, un funzionario di Atlanta, Georgia, è stato trovato colpevole di aver aiutato a organizzare i contratti della città per la società internet wireless di Marshall in cambio di tangenti.

Marshall aveva precedentemente accettato di cooperare con i pubblici ministeri nel suo caso di frode da 3 milioni di dollari, e non è stato accusato nel caso di corruzione.

FOGFuels, di cui Pelosi Jr. era vicepresidente all'epoca, ha anche vinto una risoluzione del consiglio comunale di Atlanta per trasformare il grasso di scarto dei ristoranti in biocarburante.

Un consigliere è stato oggetto di una denuncia etica per il voto, ma il contratto non è mai stato preso in considerazione, e né Pelosi Jr. né la società stessa sono stati accusati nella sonda di corruzione dell'FBI.

FOGFuels è stato sciolto alla fine del 2015. Nel 2018, Marshall è stato condannato a sei anni in una prigione federale per aver frodato gli investitori, dopo aver collaborato con l'FBI sul caso di corruzione. È stato rilasciato nel 2020.

Nel 2014 Pelosi Jr. è passato a due nuovi ruoli. Il primo è stato quello di direttore indipendente della società farmaceutica di Los Angeles Targeted Medical Pharma, che, un anno dopo che Pelosi Jr. ha lasciato l'azienda, è stata accusata dalla Food and Drug Administration (FDA) di testare farmaci su persone senza autorizzazione.

Pelosi Jr. ha lasciato l'azienda sette mesi dopo essere entrato, secondo i documenti della SEC, e ha lasciato la posizione FOGFuels fuori dal suo curriculum LinkedIn.  

Dopo aver ricevuto una lettera di avvertimento, l'azienda ha detto alla FDA che "ha rispettato tutti i regolamenti applicabili della FDA", e non ha infranto alcuna regola perché non stava commercializzando il suo prodotto, Theramine, come un farmaco negli Stati Uniti ma piuttosto come un "alimento medico".

Targeted Medical Pharma ha detto a DailyMail.com che l'indagine è stata "un problema d'ufficio per conto della FDA".

La FDA non ha preso alcuna ulteriore azione contro l'azienda.

 

UN 'FALSO' ENTE DI BENEFICENZA DELLE NAZIONI UNITE

Pelosi Jr. ha deciso di includere un nuovo ruolo a tempo pieno sul suo curriculum LinkedIn nell'ottobre 2014 come 'Business Development Executive' della Corporate Governance Initiative (CGI) - anche se da allora lo ha rimosso.

I documenti della SEC dicono che CGI è "un gruppo senza scopo di lucro" incentrato su "trasparenza, capitalismo e costruzione di organizzazioni sostenibili" e che Pelosi è stato promosso a direttore esecutivo dell'organizzazione nel dicembre 2015.

Ironicamente, è stato attraverso questo lavoro incentrato sull'etica che ha sviluppato stretti legami con un presunto truffatore accusato dal DoJ di gestire un falso ente di beneficenza.

Nel novembre 2019, i pubblici ministeri hanno accusato il dirigente newyorkese Asa Saint Clair di gestire una truffa di criptovaluta attraverso la sua carità, la World Sports Alliance, che hanno descritto come un "falso affiliato delle Nazioni Unite".

'Saint Clair ha presumibilmente frodato gli investitori in IGObit, una valuta digitale che ha affermato che la WSA [World Sports Alliance] stava sviluppando, ma che si è rivelata essere l'esca fraudolenta con cui attirare gli investitori vittime', ha detto il DoJ.

I pubblici ministeri dicono che il presunto truffatore ha reclutato gli investitori tra il 2017 e il settembre 2019 sostenendo che il loro denaro avrebbe aiutato i paesi in via di sviluppo in tutto il mondo - ma invece ha usato il denaro "per pagare le sue spese personali, comprese le cene nei ristoranti di Manhattan, i biglietti aerei e lo shopping online".

Saint Clair, che sarebbe stato arrestato in California mentre cercava di salire su un aereo per il Madagascar passando per Parigi, è stato accusato di frode telematica e rischia fino a 20 anni di prigione se condannato. Si dichiara non colpevole. Il suo caso sarà ascoltato a marzo. 

Pelosi Jr. ha appoggiato la presunta valuta digitale fraudolenta sul suo sito web nel gennaio 2018, dicendo: "IGOBit è la migliore offerta in assoluto che abbia mai visto".

I comunicati stampa mostrano che l'organizzazione di Pelosi Jr., CGI, aveva stretti legami con Saint Clair e la sua presunta carità truffaldina.

Un comunicato stampa di dicembre 2016 di CGI proclamava che Saint Clair aveva 'ufficialmente appoggiato' l'organizzazione, annunciando che avrebbe lavorato a stretto contatto con loro e versando lodi su Pelosi Jr.

Saint Clair ha descritto Pelosi Jr. come "un socio di lunga data, sia negli affari che a livello personale" nel comunicato stampa, e il figlio del Presidente della Camera è citato come dicendo "Sono d'accordo con il signor St. Clair", e "Sono onorato che il signor St. Clair abbia seguito la stessa strada che ho preso io".

Un altro comunicato stampa della CGI del marzo 2017 ha proclamato il "sostegno [a] Paul Pelosi Jr. e alla CGI nella sua ricerca di una corretta governance aziendale e sociale".

Pelosi Jr non è stato accusato o nominato in nessun documento giudiziario pubblico nel caso di Saint Clair. 

UNO SCHEMA DI AZIONI FRAUDOLENTE DA 164 MILIONI DI DOLLARI


Oroplata Resources, una società mineraria di litio, ha annunciato che Pelosi Jr. si era unito all'azienda come consigliere senior nel luglio 2016.

Un mese prima, la leadership aziendale di Oroplata è stata accusata di "violare la sua responsabilità fiduciaria" e di emettere "fraudolentemente" 26 milioni di dollari di azioni senza l'approvazione del consiglio di amministrazione, secondo una causa civile del Nevada del 2018.

La causa, che è stata portata da Oroplata contro la sua vecchia gestione, ha sostenuto che l'ex presidente, presidente e amministratore delegato ha assegnato 16 milioni di azioni del valore di 26 milioni di dollari "a se stessi e ai destinatari alleati stretti" senza l'approvazione del consiglio, una mossa che la causa ha descritto come "fraudolenta".

L'azienda ha da allora cambiato il suo nome in American Battery Metals Corporation.

Una fonte vicina all'azienda ha detto al DailyMail.com che Pelosi Jr. ha ricevuto 2,8 milioni delle presunte azioni fraudolente nel luglio 2016.

La fonte ha detto che Pelosi Jr. ha acquistato le azioni per 2.800 dollari, quando il loro valore di mercato era tra 4.228.000 e 5.152.000 dollari.

Secondo i procuratori federali di Boston, il presunto schema di azioni fraudolente era uno di una collezione di truffe azionarie tutte coordinate da un finanziere svizzero, ora condannato per la frode sui titoli da 164 milioni di dollari.

I procuratori hanno affermato che il finanziere ha replicato la presunta attività fraudolenta di Oroplata in molte altre società come parte di un "massiccio schema di frode globale sui titoli che ha portato a proventi di circa 164 milioni di dollari".

Nel gennaio 2020 l'uomo al centro dell'enorme schema 'pump-and-dump', il proprietario della società di gestione patrimoniale svizzera Roger Knox, 49, si è dichiarato colpevole di frode sui titoli.

I documenti del caso federale dicono che Oroplata era una delle diverse aziende intrappolate nello schema.

Knox ora affronta una condanna fino a 20 anni di prigione, tre anni di libertà vigilata e una multa di 5 milioni di dollari.

Pelosi Jr. non è stato nominato nel caso penale o nella causa civile del Nevada intentata da Oroplata.

Documenti riportati da dailymail disponibili qui: dailymail.com


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia