L'anno 2021 fu il nuovo Olocausto: Vite distrutte senza precedenti dai "vaccini" sperimentali COVID-19

 

L'anno 2021 fu il nuovo Olocausto: Vite distrutte senza precedenti dai "vaccini" sperimentali COVID-19

Di Brian Shilhavy Editor, Health Impact News


L'anno 2021 passerà alla storia come l'anno delle vite distrutte senza precedenti dai vaccini sperimentali COVID-19.


Quello che riferirò qui alla fine del 2021 è che usando i dati del governo degli Stati Uniti, disponibili al pubblico (almeno al momento della pubblicazione), si dimostra definitivamente che più persone sono morte e sono state ferite dalle iniezioni sperimentali COVID-19 che tutti gli altri vaccini messi insieme negli ultimi 32 anni.


Mi riferirò a queste iniezioni sperimentali di COVID-19 come "vaccini" poiché è così che l'industria e il governo degli Stati Uniti si riferiscono a loro, anche se questa nuova classe di farmaci iniettati nelle persone non soddisfa la definizione classica di "vaccino" prima di quest'anno.


Ho intenzione di mantenere questo rapporto molto semplice, e concentrarmi solo su due punti di dati dei vaccini sperimentali: casi riportati e morti.


Ci sono altri dati che hanno fatto notizia nel 2021, come la quantità senza precedenti di morti fetali in seguito a questi vaccini sperimentali, così come il numero record di persone che soffrono e muoiono di malattie cardiache in seguito alle iniezioni, ma in questo rapporto guarderemo solo i casi e le morti, e esporrò alcuni dati governativi che non ho riportato in precedenza che non lasceranno dubbi sul fatto che il 2021 è stato l'olocausto dell'America.


I Globalisti e i loro politici fantoccio sono colpevoli di genocidio e di crimini contro l'umanità, e se il popolo non si solleva e non abbatte questi criminali, le cose non faranno che peggiorare nel 2022.


Dati VAERS


In primo luogo, ecco una ripetizione di ciò che ho già riportato utilizzando i dati del governo degli Stati Uniti che hanno rilasciato al pubblico nel loro Vaccine Adverse Events Reporting System (VAERS).


Nel primo anno successivo ai vaccini sperimentali COVID-19, 983.758 casi di eventi avversi sono stati riportati in VAERS. (Fonte.)


Nel primo anno dopo i vaccini sperimentali COVID-19, 20.622 decessi sono stati segnalati in VAERS. (Stessa fonte).


Negli ultimi 32 anni (compreso quest'anno, 2021) 864.722 casi sono stati riportati in VAERS in seguito a tutti i vaccini approvati dalla FDA, una media di 27.022 casi all'anno. (Fonte.)


Negli ultimi 32 anni (compreso quest'anno, 2021) sono stati riportati in VAERS 9.416 decessi in seguito a tutti i vaccini approvati dalla FDA, una media di 294 decessi all'anno. (Stessa fonte).


Quindi nel 2021 abbiamo visto un aumento del 3.541% dei casi riportati in seguito ai vaccini COVID-19, e un aumento del 6.914% dei decessi in seguito ai vaccini sperimentali COVID-19.


Fatevi una domanda: perché questa campagna di massa di vaccini COVID-19 è stata autorizzata a continuare oltre il primo o il secondo mese dopo il lancio di queste iniezioni mortali?


La risposta è molto ovvia, proprio di fronte a voi, se avete ancora una mente e un cuore sani e potete ancora pensare chiaramente.


Percentuale di eventi avversi per dosi di vaccino somministrate

Poi, guardiamo un confronto della percentuale di eventi avversi riportati per dosi di vaccino somministrate. Questa non è una statistica che ho riportato in precedenza, perché non pensavo che i dati fossero disponibili per gli anni passati.

Ma abbiamo dei dati, e una gamma molto ampia di dati, forniti dal Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani del governo degli Stati Uniti. (Nota: potreste voler scaricare questo .pdf prima che scompaia o venga alterato).

Sul sito HRSA.gov c'è un rapporto del CDC che elenca il numero di dosi di vaccini distribuiti negli Stati Uniti tra il 1/1/2006 e il 12/31/2014.

Queste statistiche fanno parte del National Vaccine Injury Compensation Program che riporta i dati.

Durante questo periodo di 9 anni, negli Stati Uniti sono state somministrate 2.532.428.541 (oltre 2,5 MILIARDI) di dosi di vaccino. Questo include l'intero programma di vaccinazione infantile del CDC e i vaccini annuali contro l'influenza.

Per contrasto, il CDC riporta che al 28 dicembre 2021, negli Stati Uniti sono state somministrate 487,2 milioni di dosi di vaccini COVID-19 per l'anno scorso, 17,2 milioni di dosi del vaccino J&J/Janssen COVID-19, e 470 milioni di dosi di vaccini COVID-19 mRNA. (Fonte.)

Ora possiamo calcolare la percentuale di casi avversi e morti per dosi somministrate confrontando i vaccini approvati dalla FDA durante un periodo di 9 anni rispetto ai vaccini sperimentali COVID-19 nel loro primo anno.

Tornando al database VAERS, possiamo cercare casi e morti da vaccini approvati dalla FDA tra 1/1/2006 e 12/31/2014.

Durante questo periodo, ci sono stati 272.670 casi segnalati, e 2.203 decessi segnalati a seguito di tutti i vaccini approvati dalla FDA. (Fonte.)

Ciò significa che per ogni 9.282 vaccini approvati dalla FDA somministrati è stato riportato un caso avverso, e per ogni 1.149.536 vaccini approvati dalla FDA somministrati è stato riportato un decesso.

Al contrario, per ogni 5 vaccini sperimentali COVID-19 somministrati è stato riportato un caso avverso e per ogni 23.615 vaccini sperimentali COVID-19 somministrati è stato riportato un decesso in VAERS.

Pertanto, i vaccini sperimentali COVID-19 stanno producendo 185.540% di casi in più, e 4.768% di morti in più, rispetto a tutti i vaccini approvati dalla FDA.

Ora che avete le statistiche del governo stesso che confrontano i vaccini approvati dalla FDA con i vaccini sperimentali COVID-19, la mia premessa originale vi sembra esagerata o iperbole?

Il 2021 è stato l'Olocausto dell'America.

Questo è il risultato del Culto dei Vaccini.


Cosa porterà il 2022?

I Globalisti e i loro politici fantoccio sono colpevoli di genocidio e di crimini contro l'umanità, e se noi, il popolo, non ci ribelliamo e non abbattiamo questi criminali, le cose non faranno che peggiorare nel 2022.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia