Quasi 2 milioni di bambini nel mondo sviluppano l'asma come risultato della respirazione dell'inquinamento legato al traffico

 

Quasi 2 milioni di bambini nel mondo sviluppano l'asma come risultato della respirazione dell'inquinamento legato al traffico

Un secondo studio dello stesso team di ricerca trova 1,8 milioni di morti in eccesso nel mondo legate all'inquinamento dell'aria urbana


Quasi 2 milioni di nuovi casi di asma pediatrica ogni anno possono essere causati da un inquinante atmosferico legato al traffico, un problema particolarmente importante nelle grandi città del mondo, secondo un nuovo studio.

Quasi 2 milioni di nuovi casi di asma pediatrica ogni anno possono essere causati da un inquinante atmosferico legato al traffico, un problema particolarmente importante nelle grandi città del mondo, secondo un nuovo studio pubblicato oggi. Lo studio è il primo a stimare il peso dei casi di asma pediatrica causati da questo inquinante in più di 13.000 città da Los Angeles a Mumbai.

"Il nostro studio ha scoperto che il biossido di azoto mette i bambini a rischio di sviluppare l'asma e il problema è particolarmente acuto nelle aree urbane", ha detto Susan Anenberg, co-autrice principale dell'articolo e professore di salute ambientale e del lavoro alla George Washington University. "I risultati suggeriscono che l'aria pulita deve essere una parte fondamentale delle strategie volte a mantenere i bambini sani".

Anenberg e i suoi colleghi hanno studiato le concentrazioni a terra di biossido di azoto, o NO2, un inquinante che proviene dalle emissioni dei veicoli, dalle centrali elettriche e dai siti industriali. Hanno anche seguito i nuovi casi di asma che si sono sviluppati nei bambini dal 2000 al 2019. L'asma è una malattia cronica che causa l'infiammazione delle vie aeree del polmone.

Ecco alcuni risultati chiave dello studio:


  • Degli stimati 1,85 milioni di nuovi casi di asma pediatrica attribuiti a NO2 a livello globale nel 2019, due terzi si sono verificati nelle aree urbane.
  • La frazione di casi di asma pediatrica legati all'NO2 nelle aree urbane è scesa di recente, probabilmente a causa di normative più severe sull'aria pulita messe in atto da paesi a più alto reddito come gli Stati Uniti.
  • Nonostante i miglioramenti nella qualità dell'aria in Europa e negli Stati Uniti, l'aria sporca, e in particolare l'inquinamento da NO2, è aumentato in Asia meridionale, nell'Africa subsahariana e nel Medio Oriente.
  • I casi di asma pediatrica legati all'inquinamento da NO2 rappresentano un grande peso per la salute pubblica nell'Asia meridionale e nell'Africa subsahariana.

Uno studio precedente dei ricercatori del GW ha trovato che NO2 è stato collegato con circa il 13% del carico globale pediatrico di asma e fino al 50% dei casi di asma nelle 250 città più popolate del mondo.

Nel complesso, la frazione di casi di asma pediatrica legati al NO2 è diminuita dal 20% nel 2000 al 16% nel 2019. Questa buona notizia significa che l'aria più pulita in Europa e in alcune parti degli Stati Uniti ha portato a grandi benefici per la salute dei bambini, soprattutto quelli che vivono nei quartieri vicino a strade trafficate e siti industriali.

Molto di più deve essere fatto, sia nei paesi a più alto reddito che nelle parti del mondo che ancora lottano per frenare le emissioni nocive dei veicoli e altre fonti di NO2, concludono i ricercatori.

Un secondo studio di Veronica Southerland al GW, Anenberg e i loro colleghi trova che 1,8 milioni di morti in eccesso possono essere collegati all'inquinamento atmosferico urbano solo nel 2019. Questo studio modellistico mostra che l'86% degli adulti e dei bambini che vivono nelle città di tutto il mondo sono esposti a un livello di polveri sottili che supera le linee guida stabilite dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

"Ridurre il trasporto alimentato da combustibili fossili può aiutare bambini e adulti a respirare più facilmente e può pagare grandi dividendi per la salute, come meno casi di asma pediatrica e morti in eccesso", ha detto Anenberg. "Allo stesso tempo, ridurrebbe anche le emissioni di gas serra, portando a un clima più sano".

Riferimenti :

Veronica A Southerland, Michael Brauer, Arash Mohegh, Melanie S Hammer, Aaron van Donkelaar, Randall V Martin, Joshua S Apte, Susan C Anenberg. Tendenze temporali urbane globali nel particolato fine (PM2-5) e oneri di salute attribuibili: stime da serie di dati globali. The Lancet Planetary Health, 2022; DOI: 10.1016/S2542-5196(21)00350-8

Susan C Anenberg, Arash Mohegh, Daniel L Goldberg, Gaige H Kerr, Michael Brauer, Katrin Burkart, Perry Hystad, Andrew Larkin, Sarah Wozniak, Lok Lamsal. Tendenze a lungo termine nelle concentrazioni urbane NO2 e incidenza di asma pediatrica associata: stime da set di dati globali. The Lancet Planetary Health, 2022; 6 (1): e49 DOI: 10.1016/S2542-5196(21)00255-2

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia