Capire la Sperimentazione Genetica: i "Vaccini"

 

Capire la Sperimentazione Genetica: i "Vaccini"

Da vaxxter


Il potenziamento dipendente dall'anticorpo (ADE) si riferisce a un meccanismo in cui gli anticorpi non sono in grado di neutralizzare un virus ma aumentano invece la capacità di infettare le cellule.

L'ADE può presentarsi in molti modi diversi, ma il più noto è soprannominato il "Percorso del cavallo di Troia".

L'ADE si verifica quando un vaccino o un'infezione pregressa non riesce a spegnere l'agente patogeno al momento della riesposizione all'agente patogeno. Invece, gli anticorpi agiscono come un gateway che consente al virus di entrare e replicarsi in cellule che di solito sono off-limits (tipicamente cellule immunitarie come i macrofagi). Quando ciò si verifica, gli anticorpi possono attivare altre cellule immunitarie per diventare più aggressive e causare più danni.

ADE non è un concetto nuovo; è stato discusso dalla fine degli anni '70. Per virus come la febbre dengue e l'HIV che rappresentano una grave minaccia per la salute umana, la presenza di ADE è considerata un grave ostacolo allo sviluppo del vaccino.

Anche Anthony Fauci ha ammesso che questa non sarebbe la prima volta che un vaccino che inizialmente sembrava buono ha effettivamente peggiorato le persone.

In effetti, secondo il dottor Robert Malone, l'inventore dell'iniezione di mRNA, ciò è avvenuto con tutti i tentativi di sviluppare vaccini correlati al virus corona.


"Il potenziamento anticorpo-dipendente (ADE) della malattia è una preoccupazione generale per lo sviluppo di vaccini e terapie anticorpali perché i meccanismi alla base della protezione anticorpale contro qualsiasi virus hanno un potenziale teorico per amplificare l'infezione o innescare un'immunopatologia dannosa", afferma un luglio 2020 articolo su Nature intitolato "Una prospettiva sul potenziale potenziamento anticorpo-dipendente di SARS-CoV-2".

A proposito, le coorti di Big Harma hanno ribattezzato ADE "Vaccine Enhanced Disease".

"L'ADE non solo promuove il riconoscimento del virus dalla cellula bersaglio e l'ingresso nella cellula bersaglio, ma influisce anche sulla trasmissione del segnale nella cellula bersaglio", secondo il National Institutes of Health (NIH).

In effetti, ciò significa che le iniezioni di Covid-19 fanno andare in overdrive il sistema immunitario di una persona vaccinata quando viene a contatto con il virus, causando danni alla persona e peggiorando la malattia.


C'è una crescente preoccupazione per le persone che hanno ricevuto una vaccinazione COVID e la patologia (malattia) che si svilupperà quando questi individui saranno riesposti ai coronavirus comuni o al virus SARS-CoV-2. Poiché i virus SARS-CoV e SARS-CoV-2 hanno una sovrapposizione genetica di circa il 78-85%, si presume che una reazione sia simile in entrambi ).

"La combinazione di alti tassi di replicazione virale in individui che producono anche anticorpi non ottimali e non neutralizzanti crea l'ambiente esatto in cui è probabile che i virus resistenti emergano e si diffondano", secondo uno studio su medRxiv .

E ora i dati ufficiali rilasciati dal governo del Regno Unito all'inizio di aprile 2020 mostrano che i vaccinati stanno effettivamente soffrendo di ADE. 

"Gli individui completamente vaccinati hanno una probabilità fino a tre volte maggiore di essere infettati da Covid-19, due volte più probabilità di essere ricoverati in ospedale con Covid-19 e tre volte più probabilità di morire di Covid-19 rispetto agli individui non vaccinati", secondo l' Esposizione Quotidiana .


In realtà, questa è una pandemia dei vaccinati. 

Ancora peggio: Pfizer e la FDA sapevano che le iniezioni di mRNA Covid-19 avrebbero fatto questo. Invece, hanno affermato che "non sono stati sollevati nuovi problemi di sicurezza".

Gli studi clinici di fase tre sono progettati per scoprire effetti collaterali frequenti o gravi, incluso l'ADE, prima che un vaccino venga approvato per l'uso . Ecco un piccolo dettaglio: nessuna delle iniezioni di Covid-19 ha completato gli studi clinici di fase tre.

La fase tre di prova di Pfizer non dovrebbe essere completata fino a febbraio 2024 , dopo che in precedenza era stato stimato che si concludesse nell'aprile 2023.

La risposta anticorpale ai colpi di mRNA è superiore ai titoli osservati negli individui convalescenti (in fase di guarigione). Ciò si traduce in un alto rapporto di anticorpi non neutralizzanti.

Gli anticorpi neutralizzanti sono l'obiettivo di qualsiasi vaccino perché aiutano a prevenire l'infezione o i sintomi dell'agente patogeno infettivo, neutralizzandolo dal causare danni. Nel caso dei jab CoV, che è più un esperimento di terapia genica, gli anticorpi neutralizzanti stanno anche segnalando alle cellule immunitarie di uccidere le cellule umane che contengono la proteina spike di superficie come se le cellule umane fossero un virus estraneo.


Questa reazione è simile a una risposta o malattia autoimmune, tranne per il fatto che possono essere coinvolti molti diversi tipi di cellule in tutto il corpo invece di specifici anticorpi autoimmuni contro il tessuto tiroideo e il glutine, ad esempio (mimetismo molecolare - forma chimica simile).

Poiché l'agente patogeno è accettato come "sé", le cellule immunitarie ignoreranno il virus, consentendo all'infezione di crescere liberamente, il che significa che il processo patologico è "potenziato" . Ciò significa che l'infezione sarà molto peggiore che se non ci fossero stati anticorpi non neutralizzanti che inducono il vaccino.

Gli anticorpi non neutralizzanti non sono certamente l'obiettivo dei vaccini e la ricerca sui vaccini mRNA animali ha scoperto che questo era un grosso problema.

“Questi tipi di 'vaccini'; questo RNA modificato; li hanno provati in passato su animali con risultati terribili”, afferma la dott.ssa Carrie Madej . Dice che all'inizio hanno espresso una risposta decisa, ma poi quando sono entrati in contatto con il virus, il corpo ha attaccato se stesso". 

Ascolta qui il Dr. Madej che spiega ADE a Mike Adams .


Alla fine, tutti gli animali sono morti una volta esposti al virus di tipo selvatico. Tutti gli animali di prova colpiti avevano lesioni autoimmuni ai polmoni dopo una riesposizione.

In uno studio del NIH, il tessuto polmonare delle scimmie macachi vaccinate ha rivelato una lesione alveolare diffusa acuta (ADA) con vari gradi di gravità a 7 e 35 giorni dopo l'infezione. La guarigione delle ferite è stata bloccata dagli anticorpi anti-S-IgG, con conseguente attività prolungata dei macrofagi e promozione di gravi lesioni polmonari.

Il tessuto polmonare nei macachi non vaccinati ha rivelato solo un'infiammazione da lieve a moderata. I monociti/macrofagi alveolari assumono una funzione di guarigione delle ferite già due giorni dopo l'inizio dell'infezione nei macachi non vaccinati.

Se gli anticorpi non neutralizzanti incontrano un virus SARS-CoV2, qualsiasi variante con una proteina spike strettamente corrispondente si legherà allo spike.

Le persone con sintomi minimi dopo i jab potrebbero essere state tra le fortunate a ricevere i lotti di soluzione salina stimati al 30%. Le reazioni ADE generalmente portano alla morte dell'animale da ricerca.

Ci sono informazioni limitate sugli esseri umani, poiché le reazioni avverse al vaccino tendono a essere chiamate altre cose invece di eseguire autopsie. Un'infezione nasale che porta a un'infezione polmonare mostrerebbe più danni nell'area superiore dei polmoni. Un'infezione da ADE creerebbe probabilmente più danni nei polmoni e nel corpo.

I cacciatori di virus che soffrono di Vaccine Mania Vitriol Disorder (la mia interpretazione di " Vaccine Hesitancy ") hanno finalmente rilasciato un'arma biologica, forse un po' troppo presto in modo sciatto?

Avevano già pubblicato Agenda 21 nel 1993, seguita da Agenda 2030 e Lockstep di Rockefeller , sia un'agenda di spopolamento che un'agenda transumanista. Questi vaccini rappresentano grandi esperimenti mondiali sugli esseri umani. Questa è la più grande violazione del Codice di Norimberga perpetrata nella storia umana .


Si consideri che nel giugno 2020 un simposio ha valutato i pro ei contro di aggirare i test sugli animali "di fronte a un'emergenza".

“Sebbene questo sembri promettente per lo sviluppo rapido del vaccino, c'è divisione nella comunità scientifica sul bypass dei modelli animali prima degli studi clinici di Fase I.

Inoltre, agenzie come la PETA sono contrarie all'uso di animali a fini di ricerca. La domanda rimane: la ricerca sui vaccini può fare a meno di un modello animale?"


Dove sono le organizzazioni senza scopo di lucro che si oppongono all'uso degli esseri umani a fini di ricerca? E a proposito, la PETA uccide effettivamente gli animali .

Siamo noi i topi da laboratorio, specialmente le vite dei neri, che troppo spesso sono state sperimentate in passato? Contano di più per chi è al potere perché sono la popolazione più non vaccinata? Sono restii al vaccino perché ricordano l' esperimento di Tuskegee durato quattro decenni?

Il vaccino contro la SARS era pronto in tempi record, ma non ha superato la sperimentazione animale perché ha ucciso tutti gli animali di prova.

Gli animali hanno creato anticorpi, ma quando sono stati reinfettati, il sistema immunitario non ha attaccato (anticorpi non neutralizzanti). Tuttavia, un'azienda biotecnologica affamata di denaro è sempre ottimista: tutto andrebbe bene. Dopotutto, stavano creando un'arma biologica probabilmente destinata a essere un'uccisione lenta.

Il lancio di un vaccino richiede solitamente dagli otto ai dodici anni. Eppure in qualche modo nel 2020, Big Pharma è stata in grado di "arrivare a velocità di curvatura" la creazione di diversi vaccini?

Inoltre, tieni presente che il "nuovo" coronavirus non è stato fotografato, isolato o purificato.


Invece, ci rimane una sequenza virtuale basata su un miscuglio di coronavirus.

Il "virus" SARS-CoV2 rappresenta un gruppo di virus. I virus a RNA mutano molto facilmente per adattarsi a diversi ambienti. In media, sono più resistenti al calore nei polmoni rispetto al naso e più tolleranti agli acidi nel tratto digestivo.

“L'intero punto alternativo sull'assenza di virus a causa dei postulati di Koch – è semplicemente sbagliato per quanto riguarda i virus di tipo RNA. I virus a RNA sono un gruppo di varianti piuttosto che essere tutti geneticamente lo stesso organismo come un parassita della malaria è sempre un parassita della malaria in qualche fase della crescita.

E c'è sicuramente una proteina spike chimerica che è stata brevettata nel 2018, negli Stati Uniti da Ralph Baric dell'Università della Carolina del Nord. La proteina spike chimerica ha le caratteristiche di un'arma biologica sequenziata al computer piuttosto che mutazioni naturali. Tutte le iniezioni di CoV utilizzano la stessa versione modificata di quella che NIH ha fornito loro - e l'hanno usata tutti.

Il coronavirus del pipistrello usato come vettore per la proteina spike chimerica, di per sé, non è un grosso problema per una persona di salute ragionevole, rispetto a qualsiasi cosa progettata per includere il picco chimerico, perché è tossico per noi in molti modi”. – Jennifer Depew, RD, dietista registrata . Riferimenti – Rischi e aiuti per le proteine ​​Spike – Pagina di riepilogo .


Detto questo, esistono vari protocolli e rimedi naturali per disintossicarsi e tentare di ripristinare la funzione metabolica e mitocondriale. Probabilmente, queste sono cose che avresti dovuto fare da sempre per mantenere il tuo corpo funzionante correttamente. L'argomento sarebbe che per rimanere in una salute normale richiede alcune cure, ma una sfida immunitaria, che si tratti di un'infezione o di un'iniezione artificiale, provoca un improvviso ed enorme bisogno di nutrienti extra.

L'immunità naturale funziona, quando fornisci gli strumenti di cui le nostre cellule e i mitocondri hanno bisogno per funzionare.

La domanda rimane: c'è qualcosa là fuori che può riparare nuovamente il tuo codice genetico o il danno al DNA? La risposta: i cambiamenti epigenetici possono tornare indietro quando sono disponibili le vitamine del donatore di metile (metil o idrossi B12, folato e colina). I fitonutrienti possono anche aiutare con i danni al DNA e proteggere dai cambiamenti cancerosi.

“Recentemente, abbiamo dimostrato che sostanze fitochimiche dietetiche come quercetina, rutina, acido rosmarinico, luteolina e altri non solo proteggono il danno al DNA, ma stimolano anche la riparazione del DNA nelle linee cellulari del fegato e del colon (Lima et al., 2006; Ramos et al. , 2008; Ramos et al., 2010b; Ramos et al., 2010a). Questi effetti possono contribuire ai loro effetti anticancerogeni ”.


Abbiamo anche incluso trattamenti utili per coloro che sperimentano l'essere "spiccati", esseri umani che sono stati esposti passivamente agli esosomi spike tramite quelli iniettati. Le persone "vaccinate" possono eliminare la proteina spike e potenzialmente l'mRNA per crearla, in piccoli pacchetti di membrana chiamati esosomi, che sono simili ai feromoni .

Quando siamo "colpiti dall'amore", potrebbe essere perché i feromoni con una corrispondenza genetica sufficientemente vicina sono stati respirati da una persona che sarebbe potenzialmente una buona corrispondenza genetica per qualsiasi futuro bambino.

L'esosoma o feromone si aprirà solo per un'altra cellula che ha un marcatore proteico di superficie corrispondente, quindi l'mRNA racchiuso all'interno del pacchetto di membrana verrà rilasciato nella cellula ricevente che inizierà a produrre la proteina codificata dalla sequenza di mRNA.

A seconda di cosa fosse, la cellula può produrre sostanze chimiche "colpite dall'amore" o proteine ​​​​spike o qualsiasi altra proteina codificata dalla sequenza del gene mRNA .

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia