Come Rockefeller ha monopolizzato la medicina e ha creato BIG PHARMA

 


Nato nel 1839, John D. Rockefeller sarebbe diventato uno dei grandi baroni rapinatori e magnati industriali della storia americana. All'inizio del 20 ° secolo, Rockefeller controllava il 90% delle raffinerie di petrolio negli Stati Uniti attraverso la sua compagnia Standard Oil, diventando così il primo miliardario americano.

Naturalmente, nel 1911, la Standard Oil fu dichiarata dalla Corte Suprema degli Stati Uniti un monopolio illegale in violazione delle leggi antitrust e costretta a sciogliersi. Come suo padre, John D. Rockefeller aveva costruito il suo successo su illegalità, contro e truffe.

Tuttavia, questo non era abbastanza per Rockefeller. Voleva di più.


Come Rockefeller ha preso di mira la medicina

A quel tempo, negli Stati Uniti venivano scoperte e sviluppate sostanze chimiche a base di petrolio, note come "petrolchimici". Ciò includeva la scoperta che i farmaci potevano essere prodotti dal petrolio, che Rockefeller vedeva come un'opportunità per espandere il suo impero . La chiave era che i prodotti petrolchimici, a differenza dei rimedi naturali per la salute, potevano essere brevettati, presentando un'enorme opportunità per i profitti di Rockefeller.

C'era solo un problema : all'epoca le medicine naturali, a base di erbe e tradizionali erano molto popolari negli Stati Uniti. Qualcosa come la metà dei medici e delle facoltà di medicina del paese utilizzava la medicina olistica, i rimedi naturali e le conoscenze prese dai nativi americani indigeni. Rockefeller aveva bisogno di un modo per eliminare la concorrenza, per creare un monopolio in medicina come aveva fatto con il petrolio.

E così, andò dal suo buon amico Andrew Carnegie, un altro barone rapinatore che si era arricchito grazie al suo monopolio dell'industria siderurgica e, per inciso, uno dei principali eugenetici del paese . Insieme, i due uomini hanno escogitato un piano per rilevare la medicina americana.


La creazione di Big Pharma

Dalla copertina della Carnegie Foundation, avrebbero mandato un uomo di nome Abraham Flexner in giro per il paese per riferire sui suoi college e ospedali di medicina. Dopo aver visitato tutte le 155 scuole di medicina esistenti a quel tempo negli Stati Uniti e in Canada, completò il fondamentale Rapporto Flexner nel 1910.

Seguendo le indicazioni dei suoi datori di lavoro, nella sua relazione Flexner ha chiesto una ristrutturazione totale del sistema medico americano, in particolare l'abbandono dei rimedi naturali e tradizionali a favore dei prodotti farmaceutici Rockefeller. Il rapporto ha persino menzionato specificamente l'eradicazione dei "dissidenti", in modo appropriato, poiché questo è esattamente ciò che è successo .

Quasi immediatamente dopo la pubblicazione del rapporto, alle scuole di medicina che insegnavano cose come naturopatia, omeopatia, terapia del campo elettromagnetico e così via, è stato detto di abbandonare queste cose o chiudere. Più della metà di tutte le facoltà di medicina del paese hanno chiuso e molti medici non conformi sono stati demonizzati e persino incarcerati.

Ma Rockefeller e Carnegie sono andati oltre, offrendo enormi sovvenzioni alle scuole di medicina e agli ospedali fintanto che insegnavano e praticavano solo la medicina Rockefeller e hanno permesso agli agenti Rockefeller nei loro consigli di amministrazione di garantire la conformità.

Era la carota e il bastone: quelli che erano d'accordo sono stati finanziati con un sacco di soldi, quelli che non lo hanno fatto sono stati schiacciati.

In questo modo, tutte le facoltà di medicina del paese sono state semplificate e omogeneizzate, con i medici che hanno imparato tutti la stessa cosa: come usare e prescrivere i farmaci brevettati da Rockefeller.

Ma, come ogni buon monopolista, Rockefeller è andato oltre nel tentativo di consolidare il suo controllo. Ha rilevato l'AMA e l'ha incoraggiato come custode del pensiero scientifico e cacciatore di streghe di pratiche mediche alternative. Ha preso il controllo della FDA per controllare il processo di approvazione di nuovi farmaci. Ha persino fondato l'American Cancer Society nel 1913. In pochi anni Rockefeller aveva il controllo totale del sistema medico americano sia nel pensiero che nell'azione.

Il risultato di questa acquisizione, il prodotto di questo monopolista figlio di un truffatore e del suo partner eugenetico, sarebbe diventato noto come "Big Pharma".

Che Big Pharma abbia preso il controllo e monopolizzato la medicina americana, promuovendo i propri prodotti brevettati a scopo di lucro e sopprimendo tutti gli altri, non è nemmeno una teoria del complotto.

Infatti, fu registrato sotto gli occhi di tutti nel 1953...


Il rapporto Fitzgerald

All'inizio degli anni '50, il senatore degli Stati Uniti Charles Toby arruolò un investigatore della Commissione interstatale per il commercio di nome Benedict Fitzgerald per esaminare le accuse di cospirazione e monopolio in medicina. Toby si era interessato alla questione dopo che suo figlio si era ammalato di cancro e gli erano stati concessi meno di due anni di vita secondo la medicina ortodossa prima di perseguire trattamenti alternativi ed essere curato.

Il rapporto risultante del 1953, noto come Rapporto Fitzgerald , fu davvero scioccante . Ha concluso che Big Pharma era stata coinvolta in "una cospirazione di proporzioni allarmanti".

Primo, c'era

Lo sforzo organizzato per ostacolare, sopprimere e limitare il libero flusso di farmaci che presumibilmente si sono rivelati efficaci nei casi in cui sono disponibili cartelle cliniche, anamnesi, referti patologici e prove fotografiche a raggi X, insieme ai presunti pazienti guariti".

Inoltre,

Fondi pubblici e privati ​​sono stati lanciati come coriandoli a una fiera di campagna per chiudere e distruggere cliniche, ospedali e laboratori di ricerca che non si conformano al punto di vista delle associazioni mediche".

Il rapporto rilevava anche che Big Pharma aveva cospirato per sopprimere almeno 12 promettenti trattamenti contro il cancro, inclusa la citazione della terapia Hoxsey per nome.

Era un rapporto insondabilmente schiacciante , che chiariva che i tentacoli di una cospirazione Big Pharma per sopprimere la medicina alternativa erano ovunque.

Ma a quanto pare, il rapporto non è andato abbastanza lontano...


La soppressione di Laetril come cura per il cancro

Spesso, quando compare un nuovo trattamento naturale contro il cancro, l'affermazione dell'establishment medico è che il nuovo trattamento non è provato o è smentito. Non c'è esempio migliore di cosa significhi questo nell'era di Big Pharma del caso di un trattamento per il cancro chiamato Laetrile.

Nel 1952, un anno prima del Rapporto Fitzgerald, un biochimico di nome Ernst Krebs propose che il cancro fosse una malattia da carenza che poteva essere curata con un composto chiamato amigdalina, presente in oltre 1.200 piante, e più specificamente nei semi di albicocche. Estraendo questa amigdalina dai noccioli di albicocca, Krebs creò un prodotto che chiamò Laetrile.

Nel corso di molti anni, Krebs ha condotto numerosi esperimenti di laboratorio su animali che hanno dimostrato che il Laetrile era un trattamento efficace contro il cancro, che in qualche modo provocava l'autodistruzione delle cellule tumorali.

Negli anni '60, un medico di nome John Richardson aveva raccolto la ricerca e aveva persino iniziato a curare pazienti umani con Laetrile . Non sorprende che la FDA controllata dai Rockefeller abbia lanciato una massiccia campagna mediatica contro Richardson e Laetrile, sostenendo che il trattamento era tossico e pericoloso. Nel 1971, la FDA bandì ufficialmente Laetrile e, nel 1972, presero d'assalto la clinica di Richardson e lo arrestarono.

Ma anche dopo che Richardson è stato incarcerato, la gente ha continuato a chiedere informazioni su Laetrile, scrivendo a funzionari governativi, riviste mediche e laboratori scientifici chiedendo risposte. A questo punto, Big Pharma sapeva di dover puntare i piedi una volta per tutte. Dovevano intraprendere test ufficiali che dimostrassero che Laetrile non funzionava.

Il test si svolgerà presso il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York City e ciò che accadrà dopo verrebbe descritto come " uno dei più grandi insabbiamenti medici che il mondo della ricerca sul cancro abbia mai visto ".

I test sarebbero stati guidati e diretti dal dottor Kanematsu Sugiura, conosciuto a quel tempo come " il ricercatore oncologico preminente in America ". Aveva oltre 60 anni di esperienza, pubblicando centinaia di articoli accademici sull'argomento. Come ha detto uno scienziato , "Quando il dottor Sugiura pubblica, sappiamo che non dobbiamo ripetere lo studio, perché otterremmo gli stessi risultati che ha riportato".

Nel 1972 sono iniziati i test , con la somministrazione di Laetrile a topi con molti diversi tipi di tumori cancerosi. Al suo completamento, il dottor Sugiura ha concluso che Laetrile ha fermato la diffusione del cancro, ha inibito la crescita dei tumori e ha agito come prevenzione del cancro. Ha anche fornito sollievo dal dolore e migliorato la salute generale.

Questa sembrava essere una notizia incredibile. Tranne che c'erano tre Rockefeller seduti nel consiglio di Sloan-Kettering, oltre a un'altra dozzina di persone che rappresentavano aziende che guadagnavano molto da Big Pharma. Quando hanno saputo dei risultati del test, "si è scatenato l'inferno" ed è stato ordinato un altro giro di test.

Sfortunatamente per i dirigenti della Sloan-Kettering, il secondo round di test ha confermato solo il primo. Tranne che questa volta, con due test confermati dal leggendario Dr. Sugiura nei libri, i media mainstream sono stati costretti a coprirlo. Era stata davvero trovata una cura per il cancro, hanno chiesto?

I funzionari della Sloan-Kettering si sono rifiutati di parlare con i media, si sono rifiutati di discutere i risultati o di rispondere a qualsiasi domanda, affermando solo in una dichiarazione prescritta che era stato ordinato un terzo round di test per "chiarire" i risultati, come se non lo avessero fatto stato già chiarito due volte.

In questo terzo test, verrebbe introdotta una nuova ruga: il dottor Sugiura sarebbe accecato. Non avrebbe saputo quale metà dei topi avrebbe ricevuto Laetrile, ea quale metà sarebbe stata somministrata una soluzione salina, come se questo scienziato eminentemente rispettato avesse intenzione di manipolare in qualche modo i risultati.

Dopo quattro settimane, il dottor Sugiura ha potuto vedere a quale dei topi era stato somministrato Laetrile, poiché i topi in alcune gabbie avevano tumori meno numerosi e più piccoli, mentre i topi nelle altre gabbie non hanno mostrato effetti. I sorveglianti di Sloan-Kettering che stavano supervisionando il progetto hanno confermato al dottor Sugiura che aveva ragione. Per la terza volta sono state confermate le proprietà terapeutiche del Laetrile.

Tranne, sostenendo che il dottor Sugiura non era più accecato poiché sapeva quali gabbie erano quali, i funzionari di Sloan-Kettering hanno interrotto i test.

Avrebbero tentato ancora una volta di ottenere i risultati che stavano cercando con un quarto test. Questa volta, non solo il dottor Sugiura sarebbe stato accecato, ma i topi che stavano ricevendo il trattamento sarebbero stati mescolati a quelli che non lo erano. Il dottor Sugiura ha avvertito che questo era pericoloso perché non esisteva un modo affidabile per garantire che i tecnici di laboratorio che somministravano il trattamento sarebbero stati in grado di identificare ogni volta i topi corretti. E, in effetti, questo è esattamente quello che è successo. Alcuni dei topi a cui sarebbe stata somministrata solo una soluzione salina hanno visto i loro tumori smettere di crescere.

"C'è qualcosa di divertente qui", dichiarò il dottor Sugiura . Il "qualcosa di divertente" era che i trattamenti erano stati mischiati, con molti topi che ricevevano un po' di Laetrile e una soluzione salina, proprio come aveva previsto il dottor Sugiura.

Eppure, in questo caso, la legittimità dei risultati non era importante per il board di Rockefeller di Sloan-Kettering. Immediatamente, hanno annunciato che "i risultati dell'esperimento non confermano i precedenti risultati positivi di Sugiura".

Quindi, hanno convocato una conferenza stampa alla quale hanno partecipato la maggior parte dei media mainstream e hanno dichiarato : "Laetrile non è stato trovato in possesso di attività antitumorale preventiva, né tumorale regressiva, né antimestatica, né curativa" - l'esatto opposto di ciò che i primi tre avevano dimostrato i test.

Al termine della conferenza stampa, la parola è stata aperta alle domande dei media, quando le cose hanno preso una svolta drammatica.

“Dott. Sugiura», gridò qualcuno, «Sei fedele alla tua convinzione che Laetrile arresti la diffusione del cancro?»

La stanza tacque quando il leggendario dottor Sugiura si alzò in piedi e rispose: "Io resto".

Il mese successivo, i dirigenti della Sloan-Kettering sono comparsi davanti a un'audizione della sottocommissione del Senato per decidere il destino di Laetrile. Sebbene fosse stato bandito dalla FDA nel 1971, alcuni stati stavano contestando questa decisione.

All'udienza, i dirigenti della Sloan-Kettering hanno affermato : "Non c'è una particella di prove scientifiche che suggeriscano che Laetrile possieda proprietà antitumorali" ... ignorando totalmente i tre test di laboratorio completi di prove scientifiche del "preminente ricercatore sul cancro in America." Come risultato della testimonianza, Laetrile è stato ufficialmente bandito a livello nazionale nel 1980.

Successivamente, al dottor Sugiura è stato chiesto perché Sloan-Kettering fosse di nuovo così Laetrile. “Non lo so”, ha risposto , “forse non piace alla professione medica perché stanno facendo troppi soldi”.

Quando Big Pharma afferma che un trattamento alternativo è stato smentito, questo è ciò che intendono.


Big Pharma sta sopprimendo le informazioni a scopo di lucro?

Ma che dire se i test non fossero stati eseguiti in un laboratorio controllato da Rockefeller. E se uno facesse i propri test, costruisse i propri casi di studio e li presentasse alle autorità competenti stesse?

Un uomo ha fornito una risposta.

Stanislaw Burzynski era un dottore in biochimica immigrato negli Stati Uniti dalla Polonia nel 1970, dove ha assunto una posizione come ricercatore e assistente professore alla Baylor University di Houston, in Texas. Lì, ha scoperto qualcosa che ha chiamato antineoplastica, " interruttori molecolari " presenti in natura nel corpo umano che, ha affermato Burzynski, il corpo usava per controllare la crescita del cancro.

All'inizio, le scoperte di Burzynski furono ben accolte dai colleghi. In effetti, il suo lavoro è stato così impressionante che gli è stato offerto un posto di ruolo nel Dipartimento di Farmacologia di Baylor. Avrebbe dovuto essere entusiasta, ma Burzynski sapeva che se avesse accettato, avrebbe perso la sua indipendenza di ricercatore. Quindi, ha rifiutato la posizione, scegliendo invece di fondare il Burzynski Research Institute per continuare il suo lavoro. Mentre usciva dalla porta di Baylor, il suo capo lo avvertì : "Aspetta, Burzynski. Ti prenderanno a calci in culo".

In breve , Burzynski e la sua clinica sono stati indagati dalle autorità mediche locali per l'uso di "medicinali non approvati", mentre l'American Cancer Society, fondata da Rockefeller, ha inserito gli antineoplastoni nella sua lista di "metodi non provati" e coloro che avevano finanziato la sua ricerca hanno ritirato il loro sostegno .

Nel 1983, la FDA ha intentato una causa per convincerlo a chiudere la sua operazione e, quando ciò non è riuscito, gli agenti della FDA e gli agenti federali hanno semplicemente fatto irruzione nel Burzynski Research Institute e sequestrato oltre 200.000 documenti riservati.

Eppure Burzynski ha continuato. Ha raccolto milioni di dollari attraverso il suo istituto per pagare le sperimentazioni cliniche degli antineoplastica, soldi che le grandi aziende farmaceutiche sono più che felici di spendere poiché sanno che li recupereranno quando i loro prodotti saranno brevettati. Entro la metà degli anni '90, è stato in grado di fornire alla FDA sessanta studi clinici, soddisfacendo i requisiti per i loro test di Fase I.

Per un altro decennio ha lavorato, compilando altre centinaia di studi clinici, soddisfacendo i requisiti per la Fase II dei test da solo al costo di milioni di dollari.

Nel 2011, Burzynski ha iniziato i test di Fase III, che coinvolgono migliaia di partecipanti e possono durare per anni, ancora una volta, al costo di molti milioni di dollari. Si stava avvicinando al traguardo nel 2013, quando la FDA è intervenuta e ha posto fine alle prove. La loro ragione? Si sono lamentati del fatto che il Burzynski Research Institute stesse facendo tutti i test, quando, ovviamente, è semplicemente così che funziona il processo di approvazione della FDA. L'unica differenza è che di solito i test vengono eseguiti da una società Big Pharma.

Infine, nel 2017, la FDA ha annullato definitivamente gli studi clinici sull'antineoplastica, rifiutando a Burzynski il diritto di condurre anche i test. Inoltre, a Burzynski è stata revocata la licenza medica ed è stato multato di centinaia di migliaia di dollari per i suoi problemi.

Il punto sollevato da Burzynski e dai suoi antineoplastoni, dalle prove del Laetrile di Sloan-Kettering, è semplice. È un caso di "sei dannato se lo fai e dannato se non lo fai". Se il test viene condotto in un laboratorio Rockefeller Big Pharma, verrà ripetuto e ripetuto e ripetuto fino a quando non darà i risultati desiderati, indipendentemente da quanto possano essere manipolati questi risultati. E se conduci tu stesso i test, spendendo milioni e milioni di dollari, i risultati non saranno comunque accettati.

Oltre 60 pazienti hanno difeso il dottor Burzynski affermando di essere stati curati da lui.

Big Pharma controlla i test, controlla l'approvazione, controlla il pensiero accademico. Ma guarda più da vicino, e va anche oltre.

Big Pharma impiega 1.270 lobbisti registrati nelle sale del governo, più di due lobbisti Big Pharma per ogni membro del congresso, a un costo di oltre 200 milioni di dollari all'anno . Spendono anche decine di milioni di dollari ogni anno per finanziare campagne politiche : quasi tutti i membri del congresso sono finanziati da Big Pharma. Inoltre, i lobbisti e i dirigenti di Big Pharma sono ripetutamente incaricati degli organismi governativi incaricati di supervisionare l'industria farmaceutica, come la FDA. Semplicemente, la produzione e la vendita di medicinali è strettamente regolata dal governo e Big Pharma controlla il governo.

È davvero così difficile credere che Big Pharma userebbe il suo controllo sul mondo accademico, scientifico e governativo per sopprimere informazioni preziose a proprio profitto?

In realtà, sopprimere la verità a scopo di lucro è americano come la torta di mele: dagli anni '50, quando le compagnie del tabacco hanno combattuto per sopprimere la conoscenza del cancro ai polmoni mentre le persone morivano, ai tempi moderni, quando le compagnie petrolifere insistono sul fatto che il dibattito sul cambiamento climatico è ancora in corso, anche poiché le conseguenze che gli scienziati hanno promesso decenni fa sono ovunque.

Ma le aziende farmaceutiche? Quelli presumibilmente incaricati di fornire salute? Sopprimerebbero davvero una cura per il cancro? E uccidere le persone?

In realtà, che Big Pharma uccida consapevolmente e intenzionalmente persone a scopo di lucro non è una cospirazione, è un fatto accertato, ammesso a verbale nei tribunali americani.

Come Big Pharma ha creato la crisi americana degli oppioidi

Nell'ottobre del 2020, il portabandiera di Big Pharma Purdue Pharma si è dichiarato colpevole in tribunale di accuse penali per il suo ruolo nella crisi americana degli oppioidi, accettando di pagare circa 8,3 miliardi di dollari per l'accordo.

Gli oppioidi erano un nuovo tipo di antidolorifici sintetici emerso all'inizio degli anni '90 , che le grandi aziende farmaceutiche come Purdue promossero in modo aggressivo sopprimendo le informazioni sui pericoli, in particolare l'estrema dipendenza. Oggi, non solo il dolore cronico è più diffuso che mai negli Stati Uniti, ma quasi un milione di persone sono morte per overdose di oppioidi e altri 3 milioni sono vittime di dipendenza.

Dichiarandosi colpevole al processo, Purdue Pharma ha ammesso a verbale di aver fornito farmaci " senza legittimo scopo medico ". In altre parole, lo scopo degli oppioidi non era medico, non era curare il dolore; era per rendere le persone dipendenti in modo che acquistassero di più. Purdue ha persino ammesso di aver pagato le compagnie di assicurazione sanitaria per negare la copertura per le cure alternative, costringendo le persone a prendere oppioidi e pagando i medici per prescrivere in eccesso il loro prodotto ai pazienti.

Entro febbraio del 2022, altre quattro delle più grandi società farmaceutiche avevano raggiunto un accordo di 26 miliardi di dollari per il proprio ruolo nella crisi. Queste, insieme a Purdue, sono le più grandi e potenti compagnie farmaceutiche del paese, quelle che esercitano pressioni sui governi e fanno parte dei consigli medici. Ed eccoli qui, a verbale, ad avvelenare le persone a scopo di lucro.

Chemioterapia - L'unica "cura" legale per il cancro

Applica questa conoscenza in modo specifico al cancro e pensa a cosa sia la chemioterapia.

Il trattamento è stato concettualizzato per la prima volta da medici che esaminavano i soldati che erano stati esposti al gas mostarda durante la seconda guerra mondiale. Notando che il gas mostarda aveva effetti tossici sui globuli dei soldati, i medici hanno ipotizzato che potesse essere usato contro le cellule tumorali.

Fu così che fu creata la prima versione della chemioterapia, e modello per tutte le versioni successive, da un composto usato come agente di guerra chimica. Questo è ciò che Big Pharma sta dicendo ai malati di cancro di mettere nel loro corpo.

Naturalmente, non è un grande segreto che la chemioterapia sia tossica. I malati di cancro sono avvertiti che gli effetti collaterali possono includere qualsiasi cosa, dal vomito e nausea, all'infertilità, al danno d'organo e persino alla morte. Vengono anche avvertiti che può portare a un "secondo cancro". In altre parole, ai pazienti viene detto che la chemioterapia potrebbe curare il loro cancro, ma che potrebbe anche causare il cancro; potrebbe salvargli la vita, ma potrebbe anche ucciderli. Come ha detto succintamente un ex presidente dell'American Chemical Society, " la chemioterapia fa molto, molto più male che bene ".

Un po' come gli oppioidi...

Ma questo è il punto; non ci sono profitti nella cura. Big Pharma ha bisogno di persone malate, in modo che le persone abbiano bisogno di "trattamenti" sempre più costosi.

In questo, l'era della Big Pharma è sola nella storia della medicina...


Originariamente pubblicato su: Universe Inside You

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia