Il più grande gruppo di nutrizionisti controllato da aziende alimentari, farmaceutiche e agroalimentari



Secondo uno studio pubblicato oggi su Public Health Nutrition , l'Academy of Nutrition and Dietetics ha accettato milioni di dollari da aziende alimentari, farmaceutiche e agroalimentari, ha adottato politiche per fornire favori in cambio e ha investito in azioni di aziende alimentari ultra-elaborate .

L' Accademia afferma di essere "la più grande organizzazione mondiale di professionisti della nutrizione e della dietetica" che rappresenta "più di 112.000 professionisti accreditati" inclusi nutrizionisti dietisti registrati e altri professionisti dell'alimentazione e della nutrizione.


Lo studio è stato prodotto da studiosi di salute pubblica e US Right to Know, un gruppo investigativo di salute pubblica senza scopo di lucro che ha ottenuto decine di migliaia di pagine di documenti interni dell'Accademia attraverso richieste di registri pubblici statali.

Lo studio descrive una "relazione simbiotica" tra l'Accademia e le società e ha scoperto che l'Accademia agisce come una "voce pro-industria" con posizioni politiche che a volte si scontrano con la sua missione di migliorare la salute a livello globale.


"I documenti rivelano un capitolo deprimente della corruzione in questo influente gruppo nutrizionale", ha affermato Gary Ruskin, direttore esecutivo di US Right to Know e uno dei coautori dello studio. "Se vogliamo diventare più sani, vivere più a lungo e ridurre i nostri incredibili tassi di obesità e diabete, dobbiamo ripulire la corruzione in gruppi sanitari come l'Accademia di nutrizione e dietetica".

Lo studio rivela che l'Accademia ha accettato più di 15 milioni di dollari da contributi aziendali e organizzativi negli anni 2011 e 2013-2017, secondo la sua bozza di moduli IRS 990.


I principali contributori all'Accademia nel 2011 e nel 2013-2017 sono stati: National Dairy Council $ 1.496.912; Conagra Inc. $ 1.414.058; Abbott Nutrition $ 1.246.389; Laboratori Abbott $ 824.110; E Fondazione 801.261; PepsiCo Inc. $ 486.335; Coca-Cola Co. $ 477.577; Hershey Co. $ 368.032; General Mills Inc. $ 309.733; Agenzia per la ricerca e la qualità nel settore sanitario $ 296.495; Aramark Co. $ 293.051; Unilever Best Foods $ 276.791; Kellogg USA $ 273.272.


Ecco la bozza dell'Accademia IRS 990 (con i dati dei donatori) per il 6/11-5/12 , 6/13-5/14 , 6/14-5/15 , 6/15-5/16 e 6/16-5 /17 , nonché per la sua fondazione per il 12/06-13/5 e il 13 /06-14/05 .

I documenti mostrano che l'Accademia e la sua fondazione hanno investito fondi in aziende alimentari ultra-elaborate. Il portafoglio di investimenti dell'Academy nel gennaio 2015 includeva $ 244.036 in azioni di Nestlé SA e $ 139.545 in PepsiCo. Il portafoglio di investimenti della fondazione dell'Accademia nel giugno 2013 includeva $ 209.472 in azioni di Nestlé SA e $ 125.682 in PepsiCo.


“I gruppi di nutrizione non dovrebbero acquistare scorte alimentari ultra-elaborate. Sono un clamoroso conflitto di interessi", ha detto Ruskin. "I gruppi di salute pubblica non dovrebbero investire in aziende che producono prodotti che sminuiscono la nostra salute o sono direttamente in conflitto con la loro missione".

L'Accademia sembra aver consentito acquisti quid pro quo di "diritti e benefici " da parte di sponsor aziendali. Le comunicazioni interne mostrano che l'Accademia “distingue i suoi 'sponsor' dai suoi 'sostenitori'. Gli sponsor aziendali 'pagano una quota e in cambio l'Accademia fornisce un diritto o un vantaggio'... I 'sostenitori' aziendali forniscono 'un contributo di beneficenza senza aspettative (esplicite) di un ritorno commerciale'".


Lo studio ha rilevato "sorprendenti somiglianze" tra l'Accademia e "altri casi di istituzioni catturate da società, come l'ILSI e il Global Energy Balance Network, orchestrate dall'industria delle bevande analcoliche per promuovere la sua agenda commerciale nelle istituzioni scientifiche". (Vedi link per informazioni su ILSI e GEBN ).

Lo studio rileva che "Sebbene AND abbia modificato alcune delle sue politiche interne per gestire le interferenze e i finanziamenti aziendali, continua a promuovere gli interessi aziendali in diversi modi e funge da voce per i suoi sponsor aziendali".


"Le attuali politiche AND/ANDF e le dichiarazioni pubbliche non sono sufficienti per spiegare perché l'AND continua ad accettare contributi finanziari da società i cui prodotti (come alimenti ultra-lavorati e latte artificiale) sono associati a problemi di salute".

Lo studio di oggi in Public Health Nutrition si intitola " L'acquisizione aziendale della professione nutrizionale negli Stati Uniti: il caso dell'Accademia di nutrizione e dietetica ".


Lo studio è stato co-autore dello studio Angela Carriedo, ricercatrice presso l'Università di Bath e segretaria politica della World Public Health Nutrition Association; Ilana Pinsky, consulente dell'Organizzazione Panamericana della Sanità; Eric Crosbie, professore associato di sanità pubblica all'Università del Nevada, Reno; Gary Ruskin, direttore esecutivo di US Right to Know; e Mélissa Mialon, ricercatrice assistente al Trinity College di Dublino.


La scheda informativa di US Right to Know sull'Accademia di nutrizione e dietetica è disponibile qui .

US Right to Know è un gruppo di ricerca investigativa senza scopo di lucro focalizzato sulla promozione della trasparenza per la salute pubblica. Per ulteriori informazioni su US Right to Know, vedere i nostri articoli accademici su https://usrtk.org/academic-work/ . Per informazioni più generali, vedere usrtk.org .

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Link e materiale non pertinente sarà eliminato.

Nuova Vecchia