Gli umani sono una delle 4 specie violente dell'universo

Il dott. Ardy Sixkiller Clarke, professore emerito alla Montana State University, che è Cherokee / Choctaw, ha studiato il Popolo delle Stelle e ha collezionato incontri tra loro e Indiani nativi per molti anni. Questo articolo condivide uno dei tanti.

Il dott. Ardy Sixkiller Clarke, professore emerito alla Montana State University, che è Cherokee / Choctaw, ha studiato il Popolo delle Stelle e ha collezionato incontri tra loro e Indiani nativi per molti anni. Questo articolo condivide uno dei tanti.

Ho studiato per molto tempo il tema degli UFO e degli extraterrestri, e una delle cose che mi affascina di più è quando mi imbatto in storie di convinzione che non hanno assolutamente alcun legame tra loro. Ho trovato riscontri più interessanti nella mia ricerca leggendo un altro libro che esplora l'argomento, scritto dal dottor Ardy Sixkiller Clarke, professore emerito alla Montana State University. Il dottor Clarke è Cherokee / Choctaw e ha studiato il Popolo delle Stelle per molti anni, collezionando incontri tra loro e indiani nativi. Recentemente ho pubblicato due articoli che descrivono storie indigene di incontri con il "Popolo delle Stelle". Uno riguardava un anziano indigeno che condivideva una storia sul "Popolo delle Stelle" che si è schiantato sulla sua prenotazione, che puoi leggere qui. Il secondo articolo, pubblicato pochi giorni fa, parlava di un anziano che mostrava al dottor Clarke un cuore alieno pietrificato, che affermava apparteneva al Popolo delle Stelle, e puoi leggerlo qui. Ho scritto un terzo articolo usando lo stesso libro intitolato "Vivono sottoterra, gli Anziani indigeni condividono storie su uuomini delle stelle che vivono sulla Terra.

Mentre scrivevo il terzo articolo di questa serie, una interessante conferma è stata che un anziano stava raccontando al dottor Clarke una storia su un antico gruppo di extraterrestri dall'aspetto umano che vivevano sottoterra vicino al monte Hayes, in Alaska (o in quella zona generale). Questo mi ha immediatamente ricordato il programma del governo degli Stati Uniti in collaborazione con la CIA e Stanford Research Institute chiamato STARGATE. Una delle sue funzioni era studiare la visione a distanza, che è la capacità di percepire e descrivere una posizione distante indipendentemente dalla distanza. È un'abilità che consente allo 'spettatore' di descrivere una remota posizione geografica fino a diverse centinaia di migliaia di chilometri di distanza (o in alcuni casi anche di più) dalla loro posizione fisica, una posizione in cui non sono mai stati.

Dopo che il programma è stato declassificato e hanno iniziato a rilasciare interviste, è stato scoperto che un tema comune tra i telespettatori dell'esercito era costituito da esperienze extraterrestri. Visori multipli come Pat Price Lyn Buchanan hanno dato la posizione di più basi ET situate sulla Terra, che è anche stata sotterranea. Uno di loro era sotto il monte Hayes.

In tutto il suo libro, il dottor Clarke intervista molte persone indigene che condividono esperienze simili con migliaia di altri contattati e addotti. Queste sono persone che non hanno avuto contatti ma che hanno condiviso storie molto simili per quanto riguarda il contatto extraterrestre e dettagli specifici come quello che questi esseri assomigliano e perché sono qui, ecc. Secondo lo storico e professore di Temple University in pensione Dr. David M. Jacobs, "la coerenza è sbalorditiva".

Come ho espresso nei miei precedenti articoli sulla dottoressa Clarke, ha studiato le Star People e collezionando incontri tra loro e indiani nativi per molti anni, ma mi piacerebbe evidenziarne uno specifico in questo articolo. In questa storia, il dottor Clarke racconta di aver visitato un anziano su una prenotazione chiamata "Talie", che le disse che:

"Ho visto gli esseri stellari per tutta la vita. La prima volta avevo circa 8 anni. Stavo baciando sul fiume. Ho visto l'imbarcazione scendere e atterrare sul fiume. Ho attraversato il fiume, camminando con attenzione sugli scogli, così non mi sono bagnato i piedi. Ero curioso; Non avevo mai visto niente del genere. Quando arrivai a 20 piedi, una porta si aprì e io entrai. Ricordo che gli esseri stellari mi hanno fatto sentire i benvenuti. C'erano due donne. Uno mi ha spazzolato i capelli e mi ha detto che era bellissimo. A volte li prendevo fiori e qualche volta sassi. Mia nonna mi ha detto che le rocce avevano anime, e ho cercato di spiegarglielo. Non penso che abbiano capito. Ma loro mi hanno insegnato come guarire con le mie mani. I dottori famosi mi hanno insegnato come curare le malattie con le mie mani. Hanno insegnato a mia nonna come anche a guarire. La gente veniva da tutte le parti per le guarigioni ".

Parla di quando è passata sua nonna, gli esseri delle stelle sono stati molto tristi e che è stata incaricata di continuare il suo lavoro e di conoscere le erbe e di guarire le persone in modo naturale e metafisico. Quando è stato chiesto dal Dr. Clarke di descriverli, ha detto:

"Sono giusti, alti e magri. Sono molto più intelligenti di noi ma interessati ai nostri modi. Viaggiano le stelle imparando dagli altri attraverso il sistema stellare. Raccolgono informazioni sul processo di invecchiamento delle persone della Terra. Stanno cercando di imparare perché moriamo così giovani. Gli Star People vivono molto più a lungo di quanto viviamo. Un'età normale per loro è di 1.000 anni terrestri. Non hanno malattie come noi. L'uso di alcool e tabacco non è usato dalla loro civiltà. Gli individui hanno scelto il loro lavoro all'inizio della loro vita e rimangono in quel posto per sempre. Diventano esperti nel loro campo, il che si traduce in molte scoperte che migliorano le loro vite. I dottori famosi visitano la terra tutto il tempo. Per lo più osservano, ma ci sono "aiutanti" in tutto il mondo che fungono da contatti. Sia mia nonna che io siamo stati i loro aiutanti. Gli Star People si definiscono "Observers". Hanno portato vita su questo pianeta e studiano come è cambiato ".
Questo è un altro pezzo che corrobora molte delle storie che ho sentito dire dalle persone che affermano di aver avuto esperienze di contatto. Sembra che alcuni di questi esseri siano semplicemente degli osservatori curiosi del pianeta Terra, che raccolgono dati, quasi come se alcuni di loro si trovassero in missioni scientifiche per riportare informazioni su altri pianeti e civiltà sul loro pianeta.

Quando il dottor Clarke ha chiesto a Talie se poteva ricordare qualsiasi altra cosa che aveva imparato da loro, lei ha risposto:

"Sì. Non erano violenti. Mi è stato detto che c'erano quattro specie violente nel (nostro) universo. Gli umani erano uno di loro. "

Il Dr. Clarke conclude questo capitolo del libro spiegando che:

"Nei successivi cinque anni, mi sono fermato spesso a vedere Talie quando ho visitato la prenotazione. Rimase forte e vigile fino alla sua morte a 95 anni. Nel giorno del suo funerale, diverse persone videro apparire un UFO nel cielo e vi si libravano. Ero uno di loro. "
Cosa ne pensi? Lascia un commento. 

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia