Le origini di Abracadabra

Abracadabra è stato descritto come un talismano nei libri nel II secolo e forse anche prima.
Libro magico dell'annata con simboli che galleggiano sopra di esso. Abracadabra è stato descritto come un talismano nei libri nel II secolo e forse anche prima.
Le parole magiche sono spesso usate dai maghi mentre eseguono trucchi magici sul palco. Uno dei più comuni di questi incantesimi è 'Abracadabra'. Sebbene questa parola sia nota a molti, è probabile che meno persone siano consapevoli delle sue origini. Oltre a "Abracadabra" ci sono molte altre parole magiche che vengono comunemente usate dai maghi del palcoscenico. Come "Abracadabra", tuttavia, le origini di queste parole sono anche un mistero per molte persone.

Da dove viene la parola Abracadabra?

Mentre "Abracadabra" è comunemente usato dai maghi di scena oggi per l'intrattenimento delle masse, si dice che questa parola abbia le sue origini nell'antico mondo romano. Allora, questa parola non era usata per le esibizioni, ma si credeva che contenesse un potente potere magico al suo interno.

Secondo una teoria, la parola "Abracadabra" deriva dalle parole ebraiche "ab, ben, ruach hakodesh", che si traduce come "Padre, Figlio e Spirito Santo". Quindi, la parola "Abracadabra" è in realtà un'invocazione della Santa Trinità.

Secondo un'altra teoria, questa parola magica deriva da un'altra parola magica conosciuta come "abraxas". Questa parola è speciale, dato che le sue lettere, in numerologia greca, aggiungono fino a 365, cioè il numero di giorni in un anno.
Schizzo ad olio per la pittura satirica di Hone The Pictorial Conjuror, 1775
Schizzo ad olio per la pittura satirica di Hone The Pictorial Conjuror, 1775
Ancora un'altra teoria per le origini della parola 'Abracadabra' è la frase aramaica 'Avra kadavra'. I fan della serie di Harry Potter avrebbero forse familiarità con questa frase, come un incantesimo simile, "Avada kedavra" è presente nei libri. Nella serie di Harry Potter, "Avada kedavra" funziona come una maledizione mortale, e J. K. Rowling, che ha scritto i libri, si dice che abbia tratto ispirazione per questo incantesimo dalla versione aramaica originale di esso. Il significato originale di queste parole magiche, secondo Rowling, era "lascia che la cosa sia distrutta" ed era usata per curare le malattie.

Abracadabra come fascino medicinale
'Abracadabra' scritto nella sua forma triangolare / piramidale.
'Abracadabra' scritto nella sua forma triangolare / piramidale.

In ogni caso, 'Abracadabra' fu usato come talismano nel corso dei secoli. Il savant romano del II secolo, Sereno Sammonico, ad esempio, fornisce una descrizione nel suo Liber Medicinalis sul modo in cui questa parola magica può essere usata. Questo talismano coinvolge ripetutamente la parola su un pezzo di pergamena, con una lettera che viene rimossa ogni volta, finché ne rimane una sola.

Nel Medioevo la gente credeva che qualsiasi evento che non potevano spiegare era probabilmente causato dalla magia, e gran parte della popolazione dell'Europa medievale temeva profondamente di avere un cast di incantesimi su di loro, così usarono Abracadabra per scongiurare ogni potenziale errore inviato nella loro direzione . Come in epoca romana, era anche usato per "curare" la malattia.

L'uso di questa piramide "Abracadabra" è menzionata da scrittori in epoche successive, compresa la sedicesima Eva Rimmington Taylor, che scrisse in "Il viaggio problematico del capitano Edward Fenton": "Banester disse che guarì 200 in uno solo di un infastiditi appendendo l'abracadabra al collo ".

E Abracadabra era ancora nel XVIII secolo, come scrisse Daniel Defoe nel suo "Journal of the Plague Year" del 1722, che purtroppo la superstizione fu applicata durante quell'epidemia:

"La gente ha ingannato; e questo indossava incantesimi, philters, esorcismi, amuleti e non so quali preparazioni, per fortificare il corpo con loro contro la peste; come se la peste non fosse che una specie di possesso di uno spirito malvagio; e che doveva essere tenuto lontano da Crossings, Signs of Zodiac, Papers legato con così tanti nodi; e certe Parole o Figure scritte su di esse, come in particolare la Parola Abracadabra, formata in Triangolo o Piramide ...
Come la povera gente ha trovato l'insufficienza di quelle cose e quanti di loro sono stati poi portati via nei Dead-Carts. "

Alla fine, le persone smisero di credere nell'efficacia di 'Abracadabra' per guarire o proteggerli e questa parola divenne relegata ai maghi teatrali che eseguivano trucchi magici.
Parole e segni magici su una striscia di carta arrotolata (XVIII secolo). Museo della Provincia dell'Alta Austria
Parole e segni magici su una striscia di carta arrotolata (XVIII secolo). Museo della Provincia dell'Alta Austria
Alakazam! Hocus Pocus! Bibbidi-Bobbidi-Boo!
Un'altra parola magica comune è "Alakazam". Si dice che questo incantesimo abbia le sue origini nella lingua araba e che ci sia una parola dal suono simile in quella lingua, "Al Qasam", che significa giuramento. È stato anche suggerito che "Alakazam" sia un nome proprio e che questo incantesimo avrebbe dovuto invocare i poteri di una certa persona con il nome di Alakazam.

'Hocus Pocus' è un'altra parola magica che viene spesso usata dai maghi. A differenza di "Abracadabra", l'origine di questa frase magica risiede nel passato più recente, intorno agli inizi del XVII secolo, per essere più precisi. Come "Abracadabra" e "Alakazam", ci sono diverse teorie che cercano di spiegare l'origine di questa frase.

Uno, ad esempio, è offerto da John Tillotson, l'arcivescovo di Canterbury nel 1694. Tillotson suggerisce che questa è una corruzione di "est est corpus meum" (questo è il mio corpo), ed è una parodia della consacrazione durante la Messa cattolica .

Un altro suggerimento è che le parole suonavano esotiche e questa coppia di parole era coniata semplicemente perché facevano rima. Può essere una parola senza senso costituita esclusivamente per impressionare le persone durante un trucco magico.

Oltre a queste parole magiche tradizionali, ce ne sono molte altre che sono apparse in tempi più recenti. Tra i più famosi c'è "Bibbidi-Bobbidi-Boo", usato dalla Fata Madrina nella Cenerentola di Disney, "Shazam", usato da Billy Batson della DC Comic per trasformarsi nel supereroe Capitan Marvel, e "Burro di arachidi A-la" Sandwiches ', che è pronunciato da Amazing Mumford in Sesame Street.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia