L'umanità potrebbe essere cancellata in tre decenni secondo gli scienziati

Scioccante fine del mondo: i ricercatori sul clima prevedono che gli esseri umani non sopravvivranno oltre il 2050
Scioccante fine del mondo: i ricercatori sul clima prevedono che gli esseri umani non sopravvivranno oltre il 2050
Gli scienziati hanno affermato che la fine del mondo è vicina mentre la civiltà umana affronta una "crisi esistenziale".

David Spratt e Ian Dunlop hanno avvertito che il cambiamento climatico pone una "minaccia esistenziale vicina alle mentalità per le civiltà umane". I ricercatori sul clima prevedono che gli esseri umani non sopravvivranno oltre il 2050 se le temperature salgono di 3 gradi Celsius. Un totale del 55% delle popolazioni del mondo in tutto il 35% della sua area terrestre registrerebbe più di 20 giorni di calore letale all'anno.

I ricercatori hanno spiegato che lo scenario avrebbe causato il collasso di molti ecosistemi.

Il loro rapporto sul rischio esistenziale di sicurezza legato al clima: Un approccio di scenario ha detto: "Un certo numero di ecosistemi collassano, compresi i sistemi di barriera corallina, la foresta pluviale amazzonica e nell'Artico.

"Alcune nazioni e regioni più povere, che non hanno la capacità di fornire ambienti artificialmente raffreddati per le loro popolazioni, diventano invalide.

"Le condizioni di calore mortale persistono per più di 100 giorni all'anno in Africa occidentale, Sud America tropicale, Medio Oriente e Asia sud-orientale, contribuendo a far sfollare più di un miliardo di persone dalla zona tropicale.

Lo shock per la fine del mondo: David Spratt e Ian Dunlop hanno avvertito che il cambiamento climatico rappresenta una minaccia
Lo shock per la fine del mondo: David Spratt e Ian Dunlop hanno avvertito che il cambiamento climatico rappresenta una minaccia
"La disponibilità di acqua diminuisce drasticamente nelle regioni più colpite alle latitudini più basse (tropici secchi e subtropicali), colpendo circa due miliardi di persone in tutto il mondo.

"L'agricoltura diventa non vitale nelle subtropicali aride".

Il rapporto spiega che un aumento di 2 gradi Celsius causerebbe ancora il trasferimento di oltre un miliardo di persone.

Dissero: "La scala della distruzione va oltre la nostra capacità di modellizzazione, con un'alta probabilità che la civiltà umana finisca".

Fine del mondo: il conferenziere del cambiamento climatico Andrew King ha detto che i risultati sono "plausibili"
Fine del mondo: il conferenziere del cambiamento climatico Andrew King ha detto che i risultati sono "plausibili"
Nel rapporto, Chris Barrie, ex capo della Forza di difesa australiana, ha dichiarato: "Dopo la guerra nucleare, il riscaldamento globale indotto dall'uomo è la più grande minaccia per la vita umana sul pianeta".

Barrie ha avvertito che le prospettive sono scarse senza un'azione drastica immediata.

Ma ha detto che "il futuro del giorno del giudizio non è inevitabile".

Il relatore sul cambiamento climatico Andrew King ha aggiunto che i risultati del rapporto sono "plausibili".

King ha dichiarato alla CNN: "Senza dubbio il cambiamento climatico rappresenta un'enorme minaccia per la civiltà umana".

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia