Lupo pleistocenico gigante di 40.000 anni scoperto in Yakutia

La testa del lupo del Pleistocene scoperta in Yakutia.
La testa del lupo del Pleistocene scoperta in Yakutia.
I resoconti di una scoperta sensazionale della testa di una bestia con il suo cervello intatto che è stato preservato fin dai tempi preistorici nel permafrost, sono stati una delizia per gli archeologi e simili. La testa mozzata del primo lupo del Pleistocene a grandezza naturale è stata portata alla luce nel distretto di Abyisky, nel nord della Yakutia.

La scoperta del lupo del Pleistocene

Un uomo locale, Pavel Efimov, lo trovò nell'estate del 2018 sulle rive del fiume Tirekhtyakh, un affluente di Indigirka. Il lupo, la cui pelliccia ricca e simile a mammut e le sue zanne impressionanti sono ancora intatte, è stato completamente cresciuto e invecchiato da due a quattro anni quando è morto.

L'uomo locale Pavel Efimov trovò la testa del lupo del Pleistocene.
L'uomo locale Pavel Efimov trovò la testa del lupo del Pleistocene.
La testa era datata a più di 40.000 anni dagli scienziati giapponesi. Gli scienziati del Museo svedese di storia naturale esamineranno il DNA del predatore del Pleistocene.

Il lupo del Pleistocene è estremamente ben conservato

"Questa è una scoperta unica dei primi resti di un lupo del Pleistocene adulto con il suo tessuto conservato. Lo confronteremo con i lupi dei nostri giorni per capire come la specie si è evoluta e ricostruire il suo aspetto ", ha detto un entusiasta Albert Protopopov, della Republic of Sakha Academy of Sciences.

La testa del lupo del Pleistocene è lunga 40 centimetri (16 pollici), quindi metà della lunghezza totale del corpo di un lupo moderno che varia da 66 a 86 centimetri (26 - 39 pollici). Questa è una scoperta unica dei primi resti di un lupo del Pleistocene adulto con il suo tessuto conservato.

Il lupo del Pleistocene stava ancora ringhiando dopo 40.000 anni.
La sorprendente scoperta è stata annunciata a Tokyo, in Giappone, durante l'apertura di una grandiosa mostra di Woolly Mammoth organizzata da scienziati yakutiani e giapponesi.

Lo studio del DNA antico

Accanto al lupo, gli scienziati hanno presentato un cucciolo di una grotta immacolato e ben conservato.
"I loro muscoli, organi e cervello sono in buone condizioni", ha detto Naoki Suzuki, professore di paleontologia e medicina presso la Scuola di Medicina dell'Università di Jikei a Tokyo, che ha studiato i resti con uno scanner CT, "Vogliamo valutare le loro capacità fisiche ed ecologia confrontandoli con i leoni e i lupi di oggi. "

TAC della testa del lupo.
TAC della testa del lupo.
Il cucciolo di spelonca di nome Spartak, che era stato annunciato in precedenza, è lungo circa 40 centimetri (16 pollici) e pesa circa 800 grammi (1,8 libbre). Gli scienziati ritengono che il cucciolo sia morto poco dopo la nascita.

Il cucciolo di leone rupestre trovato con la testa del lupo del Pleistocene.
Il cucciolo di leone rupestre trovato insieme alla testa del lupo del Pleistocene.
La recente scoperta segue quella dei resti di tre leoni delle caverne nel 2015 e nel 2017 dalla stessa squadra.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia