Il più grande geoglifo del mondo: il misterioso uomo di Marree dell'Outback australiano

 

Una vista aerea di Marree Man
Una vista aerea di Marree Man

Inciso nella sabbia secca dell'arido outback australiano c'è il più grande geoglifo del mondo, conosciuto come "Marree Man", un'enorme figura di un uomo aborigeno che caccia uccelli o wallaby con un bastone da lancio. A differenza di altri geoglifi antropomorfi trovati in tutto il mondo, che sono stati costruiti da antiche civiltà, l'Uomo di Marree è stato scolpito nel paesaggio solo 22 anni fa. Tuttavia, la sua stessa esistenza presenta uno dei più grandi misteri che l'Australia abbia mai visto; il geoglifo è così grande da essere visibile dallo spazio, eppure nessun testimone può attestare la sua creazione, e ad oggi, il suo creatore e il motivo della sua costruzione rimangono sconosciuti.

Il geoglifo Marree Man si trova su un altopiano di terra arida, circa 60 chilometri (37 miglia) a ovest della piccola città di Marree (popolazione = 60) in South Australia. Trevor Wright, un pilota charter, stava volando tra i comuni di Marree e Coober Pedy il 26 giugno 1998, quando avvistò l'immensa figura nel paesaggio sottostante.

La strada desolata verso Marree, vicino a dove è stato scoperto il famoso geoglifo conosciuto come "Marree Man".
La strada desolata verso Marree, vicino a dove è stato scoperto il famoso geoglifo conosciuto come "Marree Man".

La figura è alta 4,2 chilometri con un perimetro di 15 per 28 chilometri . Al momento della scoperta, la sagoma era profonda 30 centimetri e larga fino a 35 metri . Gli investigatori ipotizzano che la figura sia stata fatta da un bulldozer e potrebbe aver impiegato settimane per essere completata, ma nessuno afferma di aver visto o sentito nulla. Solo una pista portava dentro e fuori dal sito, ma non erano distinguibili impronte o segni di pneumatici, e un'accurata indagine di polizia condotta all'epoca non ha portato a nulla.

L'Uomo di Marree, South Australia, 28 giugno 1998
L'Uomo di Marree, South Australia, 28 giugno 1998.

Indizi sconcertanti

Non molto tempo dopo la sua scoperta, diversi comunicati stampa sono stati inviati ai media da una fonte anonima. Un certo numero di caratteristiche della scrittura sembravano indicare un autore straniero. Per cominciare, la lettera citava misure in miglia, iarde e pollici, invece che nel sistema metrico, che è usato in Australia. Inoltre, una serie di frasi e nomi, come "Queensland Barrier Reef" e "territori indigeni locali", non sono termini usati dagli australiani.

Ad aumentare il mistero, una manciata di oggetti particolari sono stati trovati in una piccola fossa nel sito, tra cui una foto satellitare della figura, un barattolo contenente una piccola bandiera degli Stati Uniti, e una nota che si riferiva ai Branch Davidians, un gruppo di culto che aveva sede in una proprietà vicino a Waco, Texas, che è stato razziato nel 1993, portando alla morte del leader del culto David Koresh, così come altri 82 seguaci Branch Davidian.

Una vista aerea di Marree Man e un profilo illustrato da Lisa Thurston.
Una vista aerea di Marree Man e un profilo illustrato da Lisa Thurston.

Nel gennaio 1999, i funzionari trovarono una piccola targa sepolta vicino al naso della figura. Era una bandiera americana con un'impronta degli anelli olimpici e una citazione da "Il Centro Rosso" di H. H. Finlayson, che recitava: "In onore della terra che un tempo conoscevano. I suoi risultati in queste attività sono straordinari; una fonte costante di meraviglia e ammirazione".

La citazione proveniva da una pagina che descriveva la caccia ai wallaby con bastoni da lancio e conteneva fotografie di cacciatori che sembravano simili all'uomo di Marree.

Gli investigatori hanno cercato, senza successo, di mettere insieme questa strana collezione di indizi. Tuttavia, alcuni hanno suggerito che potrebbero essere stati tutti piantati come aringhe rosse, per distogliere l'attenzione dal vero creatore.

Un'illustrazione che mostra il profilo di Marree Man di Lisa Thurston, 2005.
Un'illustrazione che mostra il profilo di Marree Man di Lisa Thurston, 2005.

Teorie sull'uomo di Marree

Le voci si diffusero rapidamente intorno alla piccola città di Marree. Alcuni suggerivano che la creazione del geoglifo fosse una trovata di un operatore locale di voli panoramici, che serviva a trarre profitto dal turismo generato dalla sua scoperta. Infatti, gli aerei charter locali si trovarono a fare gli straordinari per soddisfare la domanda di gite per vedere la spettacolare figura sul terreno sottostante.

Altre teorie cominciarono a circolare che l'Uomo di Marree fosse l'opera di extraterrestri o un avvertimento al politico Pauline Hanson riguardo ai commenti razzisti fatti sugli aborigeni australiani.

Una teoria più plausibile è che sia stato realizzato da Bardius Goldberg, un artista australiano, che aveva espresso interesse a creare un'opera visibile dallo spazio. Interrogato al riguardo, non confermò né negò di aver creato l'Uomo di Marree. Goldberg è deceduto prima che questa teoria potesse essere pienamente investigata.


Qual è il prossimo passo per il famoso Uomo di Marree?

Il gigantesco geoglifo dell'Uomo di Marree è diventato rapidamente un'icona della piccola città dell'Australia del Sud e una popolare destinazione turistica, ma la famosa scultura stava svanendo, velocemente.

Mentre il sito non è mai stato accessibile al grande pubblico in quanto ricade nelle terre dei Nativi, il geoglifo ha iniziato lentamente a svanire attraverso l'erosione naturale. Era solo una questione di tempo prima che la famosa figura scomparisse per sempre, portando con sé i segreti della sua creazione.

Nel 2013, la NASA ha riferito che la sagoma dell'uomo era appena visibile dalle immagini raccolte da OLI su Landsat 8. Questo ha spinto la gente del posto ad agire. Un progetto di 5 giorni ha utilizzato le coordinate GPS e una livellatrice per creare dei solchi nel geoglifo. C'è la speranza che la vegetazione cresca in questi solchi - il che significa che il famoso Marree Man potrebbe essere verde in futuro.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia