Top 10 misteri irrisolti dell'universo

 

Top 10 misteri irrisolti dell'universo

Pensate a fenomeni inquietanti e potreste pensare a fantasmi, demoni e altre cose che si muovono nella notte. Ma dimenticate Edgar Allen Poe, per i racconti raccapriccianti dell'inspiegabile non dovete cercare oltre il vostro libro di testo di fisica più vicino.

Il nostro mondo è plasmato da ogni sorta di forze invisibili che non comprendiamo appieno. Diamo quindi un'occhiata ad alcuni dei misteri irrisolti che affliggono le menti dei fisici. Dalla materia oscura al multiverso, è tempo di addentrarsi in un mondo in cui la verità è più strana della finzione.


1. Materia oscura - La tela del ragno

Pianeti, stelle, asteroidi, galassie - le cose che possiamo effettivamente vedere - costituiscono meno del 5% dell'universo totale. Gli scienziati pensano che un altro ~25% sia una strana sostanza chiamata materia oscura: non possiamo vederla, non la capiamo, ma siamo abbastanza sicuri che sia là fuori perché tutto si muove nella sua sintonia gravitazionale.

Materia oscura - La tela del ragno

Gli scienziati credono che la materia oscura agisca come una ragnatela, tenendo insieme le galassie in rapido movimento. E ce n'è così tanta che piega l'aspetto dello spazio, così che quando gli astronomi osservano galassie lontane, queste appaiono spesso distorte.

Abbiamo un sacco di prove che la materia oscura esiste, ma per quanto riguarda ciò che è, questo rimane un mistero. Alcuni pensano che la materia oscura sia composta da una o più particelle non ancora scoperte, altri credono che sia una proprietà non ancora scoperta della gravità. Qualunque sia la verità, la materia oscura è un vero rompicapo, e si è dimostrata estremamente difficile da individuare.


2. Energia oscura - Il Poltergeist

Quindi, se la materia oscura costituisce il 25% dell'universo e la materia normale il 5%, che dire del restante 70%?

Pensiamo che il resto sia interamente "energia oscura", abbastanza potente da fare a pezzi l'intero universo. Mentre la materia oscura sembra unire le galassie tra loro, l'energia oscura sembra voler spingere tutto a pezzi.

Energia oscura - Il Poltergeist


Sappiamo tutti che l'universo si sta espandendo, ma si sta espandendo sempre più velocemente di quanto dovrebbe, e gli scienziati pensano che l'energia oscura sia il colpevole.

Ma da dove viene l'energia oscura? Alcuni credono che sia prodotta da collisioni tra particelle quantistiche, ma nessuno lo sa con certezza.


3. Entanglement quantistico - Azione spettrale

Notoriamente soprannominato "azione spettrale a distanza" da un dubbioso Albert Einstein, l'entanglement quantistico è il fenomeno per cui due particelle in parti totalmente diverse dell'universo possono essere collegate tra loro, rispecchiando il comportamento e lo stato del loro partner.

L'entanglement quantistico è un po' una seccatura per la fisica classica, perché rompe alcune leggi fondamentali che prima credevamo infrangibili. Affinché le particelle siano collegate attraverso distanze così grandi, devono inviare segnali l'una all'altra che viaggiano più velocemente della velocità della luce: un'impresa precedentemente considerata impossibile. Inoltre, si suppone che gli oggetti siano influenzati solo da ciò che li circonda; l'idea che una particella sia influenzata da qualcosa che accade dall'altra parte dell'universo è semplicemente...strano.

Entanglement quantistico - Azione spettrale

Tuttavia, gli studi suggeriscono che l'entanglement quantistico esiste davvero. E anche se non lo capiamo, potremmo ancora usarlo potenzialmente. A causa delle sue caratteristiche spettrali, l'entanglement potrebbe alla fine diventare il fondamento dell'informatica e delle comunicazioni di prossima generazione. Quindi guardate questo spazio.


4. Antimateria - I gemelli cattivi

Immaginatevi nella terra degli opposti. Il nero è bianco, il su è giù e... la materia è antimateria?

Sembra assurdo, ma le particelle subatomiche che compongono tutto ciò che ci circonda - elettroni, protoni e neutroni - hanno tutti dei gemelli cattivi. Le particelle di antimateria hanno la stessa massa delle particelle normali, ma la carica elettrica opposta.

E a causa di questo, l'antimateria spazza via la materia normale al contatto. Puf! Entrambe vengono distrutte in un istante. Quindi l'antimateria ha il potenziale di distruggere noi e tutto ciò che amiamo. Ma non temete! C'è pochissima antimateria in giro nel cosmo.

Antimateria - I gemelli cattivi


Inoltre, l'antimateria potrebbe persino rivelarsi utile. Quando l'antimateria e la materia si incontrano e si distruggono a vicenda, rilasciano energia. In uno scanner PET, vengono creati anti-elettroni e la loro annichilazione nel corpo permette ai medici di creare immagini sofisticate. Inoltre, gli scienziati sperano un giorno di utilizzare l'energia rilasciata dalle interazioni antimateria/materia per alimentare le navicelle spaziali. Quindi forse l'antimateria non è poi così malvagia.


5. Il paradosso di Fermi - Piccoli uomini verdi

L'universo è davvero grande, davvero MOLTO grande. Nel grande schema delle cose, gli esseri umani sono solo pesci piccoli. Eppure, attualmente sembriamo essere gli unici alla festa.

Il paradosso di Fermi si riferisce alla contraddizione tra l'alta probabilità di vita extraterrestre e l'apparente mancanza di prove dell'esistenza di tale vita.

Il paradosso di Fermi - Piccoli uomini verdi


Ora abbiamo identificato una manciata di pianeti "simili alla Terra" potenzialmente abitabili, ma non abbiamo ancora visto alcun segno di vita intelligente da "là fuori". Allora perché questo silenzio radio? Ci sono numerose teorie, che vanno dalla possibilità che la vita intelligente sia eccezionalmente rara o di breve durata, alla nozione che le specie aliene stiano intenzionalmente evitando di essere scoperte.


6. Buchi neri - Mostri enormi

Punto fermo dei thriller di fantascienza, i buchi neri sono violenti, enormemente distruttivi e invisibili.

I buchi neri sono regioni dello spazio in cui la forza di gravità è così potente che tutto ciò che è intorno viene attirato dentro. Nemmeno la luce può sfuggire, ed è per questo che non possiamo vedere nulla di tutto ciò che accade.

Buchi neri - Mostri enormi


Gli esperti pensano che ci potrebbero essere fino a 100 milioni di buchi neri solo nella nostra galassia, e questi mostri possono crescere fino a diventare miliardi di volte più massicci del sole. Inoltre, al centro della maggior parte delle galassie, compresa la nostra, si nasconde un buco nero supermassiccio.

Ma non sappiamo cosa succede quando gli oggetti passano attraverso il centro. Potrebbero diventare "spaghettificati": allungati in lunghe stringhe di materia; potrebbero anche essere trasportati attraverso una scorciatoia in un'altra parte del nostro universo. Spettrale.


7. Ruggito spaziale - Urlo silenzioso

Nello spazio, nessuno può sentirti urlare. Giusto? Lo spazio è un vuoto, quindi non dovrebbe esserci alcun rumore. Eppure... hai indovinato, c'è.

L'intero universo vive di suoni. E il ruggito spaziale non è solo il suono di tutti i giorni; in realtà sono questi strani segnali radio che abbiamo rilevato nello spazio. Conosci le onde radio: le usiamo per le comunicazioni: TV, cellulari, radio. Beh, sembra che lo spazio ne sia pieno e che emetta un rumore abbastanza forte da coprire gli altri segnali, il che è una bella seccatura per gli scienziati che cercano di esplorare il cosmo.

Ruggito spaziale - Urlo silenzioso


Quindi da dove viene il ruggito? Alcuni pensano che si tratti di radiazioni residue delle prime stelle, altri credono che si tratti di gas che vorticano intorno agli ammassi di galassie, o delle galassie stesse. Ma per ora, l'universo ruggente rimane un altro mistero irrisolto (e rumoroso).


8. Raggi cosmici - visitatori fantasma

Lo spazio può essere un posto intenso. Ma siamo totalmente schermati qui sulla Terra, vero? Ehm... a proposito di questo...

I raggi cosmici sono particelle ad alta energia che provengono dallo spazio esterno e bombardano regolarmente la Terra. Generalmente, queste particelle sono completamente innocue - la nostra atmosfera ci protegge gentilmente. Ma ci sono alcune eccezioni.

Su in alto nella stratosfera, i raggi cosmici possono colpire sia gli esseri umani che l'elettronica. Gli astronauti e l'equipaggio degli aerei sono esposti a livelli più alti di radiazioni rispetto alla persona media a causa della presenza dei raggi cosmici - anche se ancora non abbastanza per essere un rischio maggiore.

Raggi cosmici - visitatori fantasma


Ma l'elettronica è la vera vittima potenziale qui. Molto raramente, una particella di raggio cosmico con abbastanza energia può andare direttamente in un sistema elettronico, causando gravi danni. Le particelle ad alta energia possono disturbare i dati elettronici, portando a crash di sistema. E in un mondo sempre più digitale, questa non è una buona notizia.

Abbiamo appena iniziato a conoscere il potenziale impatto che i raggi cosmici potrebbero avere, e la corsa è in corso per trovare una soluzione.


9. Il Multiverso - Il Doppelganger

Volete sentirvi piccoli? Bene, ecco: l'umanità non è che un minuscolo granello su un pianeta, all'interno di una galassia, che a sua volta costituisce solo una piccola, infinitesimale frazione dell'universo. In effetti, l'universo è così vasto che ne abbiamo esplorato molto meno dello 0,1%.

Il Multiverso - Il Doppelganger


Eppure, è del tutto possibile che il nostro universo sia solo uno dei tanti altri. La teoria del multiverso suggerisce che il cosmo contenga più universi. Infatti, alcuni scienziati credono che ci sia un numero infinito di universi, il che significa un numero infinito di civiltà, storie e versioni di te.

Tuttavia, la teoria del multiverso è ancora molto controversa, e non è probabile che tracceremo presto una mappa degli universi paralleli. Mi dispiace, ragazzi.


10. Il Big Crunch - La fine del mondo come lo conosciamo?

Tutte le cose belle devono finire, anche l'universo stesso. Ma come' vi chiederete? Beh, ci sono molte idee strabilianti là fuori.

In passato, il delizioso nome di 'Big Crunch' (grande compressione)suggerisce uno scenario in cui l'espansione dell'universo - che va avanti dal Big Bang - si riduce e lascia il posto alla forza di gravità. Come risultato, tutto - pianeti, galassie, ammassi - viene attirato insieme in un unico, denso punto di massa, fino a quando tutto viene spazzato via. Non preoccupatevi troppo però: tutto questo è lontano molti miliardi di anni.

Il Big Crunch - La fine del mondo come lo conosciamo?


Al giorno d'oggi, il Big Crunch non è affatto l'unica teoria che riguarda la nostra inevitabile fine. Altre idee includono il "Big Freeze", il "Big Bounce" e il "Big Rip". Quindi stai tranquillo, anche se non sappiamo come finirà l'universo, sappiamo che sarà un evento piuttosto grande.


Da sempre, gli esseri umani hanno guardato le stelle e contemplato l'universo e il nostro posto in esso. Dall'alba dei tempi, abbiamo sempre voluto esplorare e dare un senso al mondo, eppure, rimangono ancora così tanti misteri.

Ma in mezzo a tutte le incertezze persistenti, una cosa è certa: l'universo è molto più strano e complesso di quanto avremmo mai potuto immaginare.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia