Cina-Germania a guida della nuova Europa

Cina-Germania a guida della nuova Europa


La Cina e la Germania hanno tenuto consultazioni intergovernative via video link mercoledì con 25 ministri dei due governi partecipanti, che mostra l'alto livello e il grande potenziale di cooperazione tra i due paesi, e che i legami Cina-Germania svolgono il ruolo di stabilizzatore per le relazioni Cina-UE, ha detto gli esperti.


Gli analisti cinesi hanno detto che questo incontro mostra la mentalità pragmatica e razionale delle due parti e stabilirà una guida per il futuro sviluppo dei legami bilaterali, dato che la Germania avrà una transizione di potere politico più tardi quest'anno.


Il premier cinese Li Keqiang e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno co-presieduto il sesto giro di consultazioni intergovernative in collegamento video mercoledì. A partire dal 2011, la consultazione intergovernativa tra i due paesi si è tenuta solitamente una volta ogni due anni, ma è stata annullata l'anno scorso a causa dell'epidemia di COVID-19.


Li ha detto nelle sue osservazioni di apertura che la Cina e la Germania dovrebbero dare l'esempio di apertura, beneficio reciproco e cooperazione win-win, perché l'attuale situazione internazionale sta vivendo un profondo cambiamento, la pandemia COVID-19 è lungi dall'essere finita, e il protezionismo esiste. 


Il premier cinese ha sottolineato che la Cina e la Germania hanno punti di vista diversi su alcune questioni, ma fino a quando ciascuno rispetta gli interessi fondamentali e le principali preoccupazioni dell'altro, comunicare sulla base dei principi di uguaglianza e non interferenza, e ridurre le divergenze e concentrarsi sulla cooperazione, le due parti sarebbero in grado di creare buone condizioni per un ulteriore dialogo e cooperazione.


Merkel ha detto che grazie al meccanismo di consultazione intergovernativa, la cooperazione tra le due parti su diplomazia, commercio, agricoltura, cibo, sicurezza, sviluppo sostenibile e clima è stata notevolmente approfondita e ampliata, e spera che il meccanismo possa continuare.


La Cina rimane il più grande partner commerciale della Germania per il quinto anno consecutivo nel 2020. Secondo i risultati preliminari, beni per un valore di 212,1 miliardi di euro (258 miliardi di dollari) sono stati scambiati tra Germania e Cina nel 2020.


L'incontro tra il premier Li e la Merkel ha sottolineato la cooperazione per affrontare le sfide comuni e sarà anche un esempio per il successore della Merkel nel rafforzare la comunicazione e attenersi al modello di cooperazione pratica piuttosto che essere disturbati da differenze ideologiche o questioni di diritti umani, ha detto Dong Yifan, un ricercatore dell'Istituto di studi europei presso gli Istituti cinesi di relazioni internazionali contemporanee, al Global Times mercoledì. 


Dong ha notato che, considerando la pressione degli Stati Uniti, ci possono essere alcuni attriti e difficoltà per i legami Cina-UE, "ma a lungo termine, quelli bloccati in mentalità ideologiche saranno costretti a riconsiderare i legami Cina-UE", ha detto Dong.


Gli esperti hanno anche mostrato ottimismo e fiducia nella cooperazione Cina-Germania, nonostante ci potrebbero essere alcuni impatti in futuro, in quanto ritengono che i leader tedeschi, o i successori della Merkel, così come le élite aziendali, hanno visto il grande potenziale della Cina-Germania, o la cooperazione Cina-UE, quindi hanno bisogno di garantire che i legami sani non saranno interrotti da terze parti o forze conservatrici interne. 


Feng Xingliang, rappresentante capo di NRW.Global Business, l'agenzia per il commercio e gli investimenti dello stato tedesco del Nord Reno-Westfalia a Pechino, ha detto al Global Times che il potenziale di cooperazione tra Cina e Germania nell'era post-epidemia sarà ulteriormente rilasciato. Entrambe le parti hanno un enorme potenziale di cooperazione in settori come la biomedicina, la comunicazione delle informazioni, le apparecchiature elettroniche, l'energia rinnovabile, l'intelligenza artificiale e la protezione ambientale.


"I veicoli elettrici possono essere un nuovo riflettore per l'ulteriore cooperazione Cina-Germania", ha detto Feng, aggiungendo che attualmente non ci sono produttori di batterie maturi nativi in Germania, e le aziende cinesi possono esplorare attivamente.


Merkel ha detto che l'accordo globale UE-Cina sugli investimenti (CAI) è trasparente e uguale, e fornirà più garanzie.


Wang Yiwei, direttore dell'Istituto di studi europei presso l'Università Renmin della Cina, ha detto al Global Times mercoledì che il CAI sarebbe uno dei più importanti patrimoni politici della Merkel, che è destinata a dimettersi a settembre.


Nonostante le incertezze all'interno dell'UE sull'accordo, il CAI non cadrà a pezzi perché la comunità imprenditoriale sarà di supporto, hanno detto gli esperti.


"La Cina e la Germania o l'Europa hanno lo stesso perseguimento determinato sulla mobilità verde e la riduzione delle emissioni di carbonio prima di raggiungere la neutralità del carbonio", ha detto Wang. "Senza la cooperazione della Cina, che potrebbe offrire un mercato enorme e una ricca esperienza, è impossibile per l'UE realizzare il suo ambizioso obiettivo di frenare il cambiamento climatico".

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia