COVID e Sindrome di Stoccolma

COVID e Sindrome di Stoccolma


"Sindrome di Stoccolma è il nome della particolare condizione psicologica che induce le vittime di un rapimento a provare simpatia verso i loro sequestratori."

"Covid è il nuovo nome dato ad una sindrome respiratoria acuta grave, più comunemente nota come polmonite; viene usato anche per indicare il virus SARS-CoV-2 che porta la patologia di nuova nomenclatura Covid-19."


Il 2020 e oltre sono tempi interessanti, questo è sicuro! Il covid ha rivelato molto su tutti. Dai governatori, ai preti, ai poliziotti, al vostro vicino di casa e a tutti coloro che si trovano nel mezzo, sono stati costretti a rivelare la loro visione del mondo a causa delle sfide del COVID. 


COVID come cultura è stata incredibilmente insolita ed è stata piuttosto mortale e continuerà ad essere mortale poiché permette e scopre i tiranni in ogni area della vita. Questi tiranni alla fine faranno o apriranno la strada ad altri tiranni per fare ciò che i tiranni fanno sempre, cioè uccidere le persone. La tirannia porta sempre alla morte.


La cultura del COVID è stata e continuerà ad essere un agente rivelatore nel cuore degli uomini. Come l'acqua calda rivela cosa c'è nella bustina del tè, così COVID è stata l'acqua calda per i cuori degli uomini. Ciò che è stato rivelato è stato per lo più piuttosto terribile. Abbiamo scoperto che i nostri funzionari eletti sono per lo più tiranni che cercano di usurpare i diritti dell'uomo e invadere le altre aree del governo delegato da Dio. Abbiamo scoperto che la maggior parte degli imprenditori sono terrorizzati dai tiranni e disposti a sottomettersi a linee guida irragionevoli e non scientifiche pur di evitare le multe.


Abbiamo scoperto che la maggior parte delle chiese sono guidate da mercenari che celebrerebbero più volentieri la resurrezione di Gesù da casa perché hanno paura della morte o, peggio, del contraccolpo pubblico. Abbiamo scoperto che molti dei nostri vicini, le persone che saluti e a cui chiedi come stanno i loro figli, sono simpatizzanti dei tiranni che sono disposti a invadere la tua privacy attraverso il "contact tracing" solo per poter ottenere un "atta-boy" da Lord Fauci e dai suoi fedeli seguaci.


Non fraintendetemi, non è stato tutto negativo. Abbiamo visto i pochi fedeli stare in piedi con audacia per ciò che è giusto. Abbiamo visto alcuni farsi avanti e diventare nobili magistrati minori. Abbiamo persino visto alcuni pastori avere la determinazione necessaria per andare in prigione per la loro fede nella parola di Dio! Quello che dobbiamo capire è che la cultura COVID non ha fatto fare a nessuno queste cose buone o cattive, ha semplicemente rivelato il carattere che era già presente. La cultura COVID ha rivelato ciò che già sapevamo teologicamente, i cuori degli uomini sono disperatamente malvagi senza Cristo.


La cultura COVID ha rivelato molte cose, due di queste sono la sindrome di Stoccolma e come funziona la Dialettica Hegeliana in una cultura. La prima cosa che voglio indagare è la sindrome di Stoccolma.


La sindrome di Stoccolma è un disturbo psicologico in cui gli ostaggi o le vittime di abusi si legano ai loro rapitori o abusatori. Coloro che soffrono della sindrome di Stoccolma formano un attaccamento con i loro abusatori in modo tale che spesso difendono o addirittura lodano coloro che li hanno abusati. La cultura COVID ha rivelato questo specificamente nel mondo repubblicano.


Molti repubblicani o conservatori si ascrivono alla difesa della Bill of Rights (emendamenti costituzionali 1-10). La Bill of Rights è stata violata ripetutamente nella nostra terra, in particolare il Primo Emendamento. Queste violazioni hanno causato qualche lamentela che è stata generalmente accolta con la sottomissione ai tiranni. Col passare del tempo dalla campagna iniziale "15 giorni per appiattire la curva", parti e pezzi del Primo Emendamento sono stati restituiti al popolo (in alcune aree). Negli stati in cui i repubblicani detenevano l'ufficio esecutivo molti conservatori hanno elogiato coloro che hanno calpestato il Bill of Rights.


Molti governatori si sono pavoneggiati come grandi conservatori e amanti della libertà perché non sono cattivi come "Il tizio in California" o perché non hanno rinchiuso la gente a morire nelle case di cura come il tiranno in capo di New York. Questa è una logica incredibilmente sbagliata, perché sappiamo che un tiranno non è lo standard per come i nostri funzionari eletti devono agire. Sappiamo che la tirannia non può essere valutata su una curva! Se dovessimo valutare la tirannia su una curva, ci troveremmo di fronte al dilemma di cercare di capire se Hitler fosse davvero un tiranno perché ha ucciso meno persone di Pol Pot. Sarebbe una discussione assolutamente ridicola, ma è il tipo di cosa che accade quando si spostano i pali della porta etica!


Quelli che hanno violato la Bill of Rights sono tiranni, non importa in quale partito siano. Che la gente li lodi per aver corretto a metà ciò che hanno fatto è assurdo! In realtà, è la sindrome di Stoccolma. Ho iniziato a sentire diverse voci di persone che dicono che la ragione per cui dovrebbero votare per un certo candidato è perché ha fatto meglio della maggior parte delle persone quando si è trattato della questione COVID riguardante il mantenimento della libertà.


La dura verità è che se crediamo che i governatori abbiano la capacità di toglierci i nostri diritti, allora non sono diritti, sono privilegi. Se credete che siano diritti e un governatore o qualcun altro ve li toglie o li infrange, allora quella persona sta facendo male ed è un tiranno. Dobbiamo liberarci da questa strana illusione che dovremmo lodare coloro che hanno rotto il loro giuramento d'ufficio e violato i nostri diritti perché non l'hanno fatto così male come avrebbero potuto!


La dialettica hegeliana è un processo in cui la tesi è sfidata da un'antitesi per creare una sintesi. Forse posso guadagnare un po' di trazione nella vostra mente dicendo la frase New Normal. Naturalmente uno dei più grandi tormentoni usciti dalla cultura COVID è Nuova Normal, l'avete sentito un milione di volte, l'avete sentito prima che iniziassero a riportare i decessi quotidiani da COVID, e probabilmente ne detestate il suono! Il vecchio normale che avevamo era la tesi (o potremmo chiamarlo lo standard), la grave reazione eccessiva al virus era l'antitesi (o potremmo chiamarla un'agenda radicale), e il nuovo normale è la sintesi (il nuovo standard).


Nella maggior parte dei luoghi i folli standard e l'agenda radicale hanno cominciato a rilassarsi, ma come probabilmente avete anche notato non siamo tornati al modo in cui le cose erano. Dove una volta avevi una bella conversazione amichevole sul tempo, ora hai un silenzio imbarazzante e nervoso con 4 metri e mezzo tra te e la persona in fila al negozio di alimentari. Dove una volta correvi al supermercato a tarda notte per prendere l'ingrediente che avevi dimenticato, ora ti ricordi che anche se non c'è coprifuoco, nessun negozio è più aperto 24 ore. Dove una volta godevi di un saluto amichevole e di un sorriso mentre passavi accanto a qualcuno in una piccola città, ora hai persone respinte dal tuo sorriso o hai il tuo volto oscurato da un pannolino.


La cultura COVID ci ha mostrato esattamente come attuare un cambiamento di massa attraverso la Dialettica Hegeliana. È simile a un venditore di auto usate che ti spara un prezzo troppo alto solo per farti sentire che stai ottenendo la parte migliore dell'affare quando ottieni lo sconto che è ancora superiore al valore dell'auto. Questo è pericoloso perché questi compromessi progressivi o la sintesi erodono i nostri valori, la cultura e la libertà tutto mentre pensiamo di vincere perché l'altra parte non ha ottenuto tutta la sua agenda radicale.


Quello che dobbiamo capire è che l'obiettivo della sinistra radicale non è quello di ottenere la loro lista dei desideri di ideologie domani, certo che la prenderebbero volentieri se potessero, ma il loro obiettivo è quello di farti spostare dai tuoi principi e di far "progredire" la cultura per essere fatta a loro immagine senza Dio. Come possiamo sconfiggere la sindrome di Stoccolma, la Dialettica Hegeliana, e in definitiva la cultura COVID? Tenendo fede ai nostri principi. Molti di voi dovranno riscoprirli o scoprirli per la prima volta, ma se volete che l'America sopravviva come nazione sovrana e non come stato globalista, è ora che vi alziate e smettiate di scendere a compromessi con i tiranni!


Puoi sostenere l'autore dell'articolo qui.


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia