Francia: oltre 270.000 rifiutano la chiamata alla vaccinazione

Francia: oltre 270.000 rifiutano la chiamata alla vaccinazione


Il capo della strategia vaccinale francese Covid-19 ha detto che gli operatori sanitari continueranno a seguire la loro lista di priorità per immunizzare prima le persone più vulnerabili, nonostante un enorme numero di appuntamenti non presi.

Parlando mercoledì, il re dei vaccini francesi, Alain Fischer, ha difeso la strategia di vaccinazione del governo, che è quella di dare la priorità agli anziani e ai vulnerabili, nonostante ci siano più di 270.000 persone che hanno saltato l'appuntamento per la vaccinazione alle 7:30 di quella stessa mattina.


"Dobbiamo passare attraverso il processo di vaccinazione delle persone vulnerabili", ha detto Fischer a Europe 1, aggiungendo "la priorità deve andare a coloro che ne hanno più bisogno, coloro che sono più a rischio di ammalarsi, essere ricoverati e morire".


Ha affermato che è necessario garantire un'adeguata fornitura di vaccini in modo che gli anziani o i malati possano essere vaccinati quando lo desiderano e non debbano aspettare fino alla fine dell'anno perché le dosi sono state date a persone più giovani.


Senza fare riferimento all'enorme numero di slot di immunizzazione non utilizzati mercoledì mattina, Fischer ha ammesso che ci sono state sfide relative all'efficienza della strategia di immunizzazione.


"È vero che ci possono essere sia slot inutilizzati, sia dosi", aggiungendo, in questi casi, "i responsabili dei centri di vaccinazione hanno spesso liste d'attesa, forse per prendere persone un po' più giovani".


Secondo il sito Vite ma dose, un sito che aggrega gli appuntamenti disponibili online nei centri di vaccinazione e nelle farmacie, c'erano 270.945 slot aperti questo mercoledì mattina alle 7:30 . La cifra conferma i commenti del ministro della salute Olivier Veran di martedì, in cui ha notato che ci sono "un certo numero di grandi centri di vaccinazione che hanno slot di vaccinazione aperti".


La Francia ha sofferto di una bassa adesione al vaccino rispetto ai paesi vicini, nonostante una recrudescenza di Covid-19, con pochissima fiducia nel vaccino di AstraZeneca. Un medico ha postato un video di lui che butta via una fiala obsoleta del vaccino anglo-svedese, aggiungendo che non avrebbe mai pensato di dover buttare via i vaccini durante una pandemia. 

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia