La Camera dell'Arkansas annulla il veto del governatore sulla legge che vieta i bloccanti della pubertà per i bambini

La Camera dell'Arkansas annulla il veto del governatore sulla legge che vieta i bloccanti della pubertà per i bambini


La Camera dei Rappresentanti dell'Arkansas ha votato martedì con un margine schiacciante per annullare il veto del governatore Asa Hutchinson su una legge che bloccherebbe l'uso di trattamenti ormonali e di farmaci che alterano la pubertà sui bambini piccoli.

Hutchinson aveva posto il veto all'Arkansas Save Adolescents From Experimentation (SAFE) Act lunedì, e lo aveva dichiarato immorale dopo una campagna di indignazione degli attivisti di sinistra.

La Camera dell'Arkansas ha votato per annullare il veto con un margine di 71-24, sconfiggendo il tentativo di Hutchinson di bloccare la legge.



Gli attivisti di sinistra sono apparsi devastati dalla notizia martedì, con molti che hanno espresso la speranza che il SAFE act potesse in qualche modo essere annullato da un giudice, anche se questo risultato sembra improbabile.


Come avevamo riportato, Hutchinson si era riferito al disegno di legge come un "prodotto della guerra culturale" che "anche se ben intenzionato, è fuori rotta":


Il governatore repubblicano Asa Hutchinson ha annunciato lunedì che si è schierato con gli attivisti di estrema sinistra e ha scelto di porre il veto alla HB 1570, che vieterebbe l'uso di bloccanti della pubertà, procedure di sostituzione ormonale e chirurgia di transizione di genere sui bambini piccoli.


"Questa settimana mi è stato detto che la nazione sta guardando l'Arkansas perché ho sulla mia scrivania un'altra legge approvata dall'assemblea generale che è un prodotto della guerra culturale", ha detto Hutchinson durante una conferenza stampa. "Non mi sottraggo alla battaglia quando è necessaria e difendibile, ma l'azione più recente dell'assemblea generale, anche se ben intenzionata, è fuori rotta e devo porre il veto al House Bill 1570".


L'Arkansas è stato oggetto di un'intensa campagna sui social media da parte degli attivisti transgender per spingere Hutchinson a porre il veto alla legge.


Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia