USA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 8 aprile

 

USA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 8 aprile

Ogni venerdì, VAERS rende pubbliche tutte le segnalazioni di lesioni da vaccino ricevute fino a una data specifica, di solito circa una settimana prima della data di rilascio. I dati di oggi mostrano che tra il 14 dicembre 2020 e l'8 aprile, un totale di 68.347 eventi avversi totali sono stati segnalati a VAERS, tra cui 2.602 morti - un aumento di 260 rispetto alla settimana precedente - e 8.285 lesioni gravi, in aumento di 314 dalla settimana scorsa.


AggiornamentoUSA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 16 aprile


Dei 2.602 decessi segnalati a partire dall'8 aprile, il 27% si è verificato entro 48 ore dalla vaccinazione, il 19% entro 24 ore e il 41% in persone che si sono ammalate entro 48 ore dalla vaccinazione.


Negli Stati Uniti, all'8 aprile erano state somministrate 174,9 milioni di dosi di vaccino COVID. Questo include 79,6 milioni di dosi del vaccino di Moderna, 90,3 milioni di dosi di Pfizer e 4,9 milioni di dosi del vaccino COVID di J&J.


I dati VAERS di questa settimana mostrano che:

  • Il 19% dei decessi era legato a disturbi cardiaci.
  • Il 55% dei deceduti erano uomini, il 43% erano donne e i restanti rapporti di morte non includevano il sesso del deceduto.
  • L'età media dei deceduti era di 77 anni e il decesso più giovane era un 18enne. Sono stati segnalati alcuni decessi di bambini sotto i 18 anni, ma questi rapporti contenevano errori.
  • A partire dall'8 aprile, 408 donne incinte hanno segnalato eventi avversi legati ai vaccini COVID, compresi 114 rapporti di aborto spontaneo o parto prematuro.
  • Dei 678 casi di paralisi di Bell riportati, il 59% dei casi sono stati riportati dopo le vaccinazioni Pfizer-BioNTech, il 38% dopo la vaccinazione con il vaccino Moderna e 24 casi (4%) di paralisi di Bell sono stati riportati con J&J.
  • Ci sono state 77 segnalazioni di sindrome di Guillain-Barré con il 55% dei casi attribuiti a Pfizer, il 40% a Moderna e il 10% a J&J.
  • Ci sono state 20.021 segnalazioni di anafilassi con il 47% dei casi attribuiti al vaccino di Pfizer, il 46% a Moderna e il 7% a J&J.

Segnalazioni di disturbi della coagulazione del sangue in VAERS

Children's Health Defense ha interrogato i dati VAERS per una serie di eventi avversi associati alla formazione di disturbi della coagulazione e altre condizioni correlate. VAERS ha prodotto un totale di 795 segnalazioni per tutti e tre i vaccini dal 14 dicembre 2020 all'8 aprile.


Dei 795 casi riportati, ci sono stati 400 rapporti attribuiti a Pfizer, 337 rapporti con Moderna e 56 rapporti con J&J - molto più degli otto casi J&J sotto inchiesta, compresi i due casi aggiuntivi aggiunti mercoledì.

USA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 8 aprile
J&J

USA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 8 aprile
Moderna

USA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 8 aprile
Pfizer


Come riportato nell'articolo "Anche i vaccini Pfizer e Moderna causano coaguli di sangue" anche se i vaccini COVID di J&J e AstraZeneca sono stati sotto il microscopio per il loro potenziale di causare coaguli di sangue, prove crescenti suggeriscono che anche i vaccini Pfizer e Moderna causano coaguli e disturbi del sangue correlati.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia