USA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 30 aprile

 

USA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 30 aprile

Il numero di segnalazioni di lesioni e decessi in seguito ai vaccini COVID continua ad aumentare, secondo i dati rilasciati oggi dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC). I dati provengono direttamente dai rapporti presentati al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS).


Aggiornamento: USA: Aggiornamento sulle reazioni avverse ai vaccini Covid19 - fino 2 luglio


VAERS è il principale sistema finanziato dal governo per la segnalazione di reazioni avverse ai vaccini negli Stati Uniti. I rapporti presentati a VAERS richiedono ulteriori indagini prima che una relazione causale possa essere confermata.


Ogni venerdì, VAERS rende pubbliche tutte le segnalazioni di lesioni da vaccino ricevute a partire da una data specifica, di solito circa una settimana prima della data di rilascio. I dati di oggi mostrano che tra il 14 dicembre 2020 e il 30 aprile, un totale di 157.277 eventi avversi totali sono stati segnalati a VAERS, compresi 3.837 decessi - un aumento di 293 rispetto alla settimana precedente - e 16.014 lesioni gravi, in aumento di 2.467 dalla settimana scorsa.


Negli Stati Uniti, al 30 aprile erano state somministrate 240,2 milioni di dosi di vaccino COVID. Questo include 105 milioni di dosi del vaccino di Moderna, 127 milioni di dosi di Pfizer e 8 milioni di dosi del vaccino COVID di Johnson &Johnson (J&J).


Dei 3.837 decessi segnalati al 30 aprile, il 24% si è verificato entro 48 ore dalla vaccinazione, il 16% entro 24 ore e il 39% in persone che si sono ammalate entro 48 ore dalla vaccinazione.


I dati VAERS di questa settimana mostrano che:

  • Il 21% dei decessi era legato a disturbi cardiaci.
  • Il 54% di coloro che sono morti erano uomini, il 44% erano donne e i restanti rapporti di morte non hanno incluso il sesso del deceduto.
  • L'età media del decesso è stata di 75,1 anni e i decessi più giovani riportati includono due quindicenni (VAERS I.D. 1187918 e 1242573 ) e un sedicenne (VAERS I.D. 1225942). Ci sono stati altri decessi segnalati in bambini sotto i 16 anni che non hanno potuto essere confermati o contenevano errori evidenti.
  • Al 30 aprile, 805 donne incinte hanno segnalato eventi avversi legati ai vaccini COVID, comprese 235 segnalazioni di aborto spontaneo o parto prematuro.
  • Dei 1.597 casi di paralisi di Bell riportati, il 51% è stato segnalato dopo le vaccinazioni Pfizer-BioNTech, il 40% dopo la vaccinazione con il vaccino Moderna e 131 casi, o il 10%, di paralisi di Bell sono stati segnalati insieme a J&J.
  • Ci sono state 162 segnalazioni di sindrome di Guillain-Barré con il 41% dei casi attribuiti a Pfizer, il 45% a Moderna e il 19% a J&J.
  • Ci sono state 44.348 segnalazioni di anafilassi con il 38% dei casi attribuiti al vaccino di Pfizer, il 47% a Moderna e il 14% a J&J.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia