Il vero motivo per cui spingono i vaccini così forte è sia ridicolo che terrificante

 

Il vero motivo per cui spingono i vaccini così forte è sia ridicola che terrificante

Di JD Rucker su noqreport.com


Non c'è bisogno di essere un no-vax o un teorico della cospirazione per applicare la logica a tutto questo scenario e capire che le cose non sono come sembrano.


Quando si scrive un pezzo d'opinione con una "rivelazione", è opportuno che gli autori costruiscano fino al loro climax in cui annunciano le loro profonde scoperte nella conclusione dell'articolo o vicino ad essa. In questo caso, dovrei preparare la mia "rivelazione" del vero motivo per cui stanno spingendo così tanto i vaccini. Scelgo di spiegare prima di cosa si tratta, poi dimostrerò perché questo non è solo vero, ma anche ridicolo e molto preoccupante.


La risposta è fastidiosamente semplice in superficie, ma quando scaviamo nelle motivazioni di coloro che sono effettivamente al potere su questa situazione, ci rendiamo conto di quanto tutto sia complesso. Loro - governo et al - stanno spingendo i vaccini Covid-19 con tutto quello che hanno perché gli viene detto di farlo. Vedi, semplice. Naturalmente, la prima domanda che la gente si porrà è "Chi gli sta dicendo di farlo?". La seconda domanda sarebbe "Perché?". Ed è qui che tutto si complica.


Come controllano la narrazione

In primo luogo, dobbiamo capire la gerarchia dei poteri per poter afferrare il flusso di informazioni. Le potenze - che non sono necessariamente i vari governi - non hanno contattato ogni politico, medico, giornalista, professore e censore di Big Tech e detto: "Spingete i vaccini, ragazzi". Hanno stabilito l'agenda dall'alto e l'hanno fatta scendere utilizzando vari mezzi di controllo sui poteri percepiti nel governo, nella sanità e nella diffusione delle informazioni. Questi diversi mezzi di controllo sono di solito incarnati dall'informazione privilegiata o esperta conferita al destinatario.


Per esempio, i leader sempliciotti del governo e dei media sono stati venduti sulla nozione che i vaccini porteranno alla fine della Covid-19. Questo è ridicolo a tutti i livelli, perché i potenti sanno fin dall'inizio che questi non sono veramente dei vaccini. Non elimineranno il Covid-19 come i veri vaccini hanno praticamente eliminato la polio. Nel migliore dei casi, queste iniezioni tengono a bada certe varianti del Covid-19 costringendo il corpo a creare innaturalmente anticorpi.


Senza diventare troppo scientifici, il modo "naturale" per far sì che il corpo crei anticorpi attraverso i vaccini è quello di utilizzare una versione morta o indebolita del virus che il corpo può facilmente combattere, a quel punto produrrà anticorpi che proteggono contro le infezioni future. Nel tempo, meno persone infette significa meno persone che possono essere infettate e malattie come il morbillo diventano rare.


Il metodo "innaturale" usato dalle iniezioni di mRNA e proteine spike conosciute come "vaccini" Covid-19 non usa versioni indebolite o morte del coronavirus. Essi adottano un approccio sperimentale per "ingannare" il corpo a pensare di dover creare anticorpi. Questo approccio sperimentale si è dimostrato disastroso in passato, ma coloro che vi hanno investito hanno persistito per quasi due decenni per cercare di perfezionare le tecniche.


Contrariamente alle credenze popolari e alla propaganda, Big Pharma non ha trovato improvvisamente la soluzione che è stata elusiva per tutto questo tempo proprio quando Covid-19 ha colpito. Hanno preso quello che avevano che aveva avuto un successo marginale - o almeno meno pericoloso - e l'hanno venduto come scienza "completata". Non ci si avvicina nemmeno e, sulla base di ciò che molti ricercatori medici hanno detto in passato, potrebbe non essere possibile che queste tecniche funzionino mai correttamente.


Se i politici e i media erano creduloni all'idea di eliminare il Covid-19, i medici e il mondo accademico non lo erano. Non potevano essere venduti sulla stessa nozione, quindi si sono dovute impiegare altre tecniche. Guardiamo prima i professionisti della medicina. La maggior parte della gente in cima è stata comprata. È così semplice. Gli è stato offerto un pezzo della fortuna di Big Pharm che si è manifestata attraverso i "vaccini" e l'hanno preso. Quelli che esitavano a prendere la loro parte sono stati intimiditi o ricattati. È stato detto loro che i vaccini non erano perfetti ma erano meglio di niente, quindi non è che questi leader della sanità siano stati corrotti per fare qualcosa in cui non credevano. Sono stati incentivati a rendere la vaccinazione delle masse una priorità assoluta, il che significava assicurarsi che i professionisti medici sotto di loro stessero tutti al gioco.


Tenete a mente che la stragrande maggioranza dei leader nell'arena medica, così come i medici e gli infermieri, sono comunque pro-vaccino. Non è che hanno dovuto farsi torcere le braccia per accettare questo. Le persone al vertice sono state comprate per assicurarsi di sopprimere le domande di medici e infermieri fastidiosi che erano scettici. Sono stati comprati per assicurarsi che l'esitazione dei professionisti medici e quindi dei loro pazienti fosse completamente eliminata. E chiunque nel campo che osa mettere in discussione la narrativa sui vaccini deve essere bollato come medico eretico e scomunicato dalla professione.


Il modo in cui hanno convinto l'industria sanitaria a conformarsi non è poi così nefasto. Ai medici è stato detto di fare quello che i medici fanno normalmente. È stato solo detto loro di tenere le loro domande per sé. Ma nel mondo dell'accademia, i punti di vendita sono piuttosto nefasti. Si potrebbe anche dire che i potenti hanno fatto appello alle inclinazioni neomarxiste insite nell'industria dell'istruzione per assicurarsi di diffondere il giusto messaggio.


La parte silenziosa che raramente viene detta ad alta voce nel nostro sistema educativo da cima a fondo è che la stragrande maggioranza dei leader e persino degli insegnanti sono autoritari che tendono al totalitarismo quando gli conviene. Vogliono ordine e controllo assoluti in una società post-verità in cui le élite tecnocratiche determinano ciò che è reale e ciò che è anatema. Guardano gli altri dall'alto in basso; sono la colla che tiene insieme un mondo ingrato, almeno nelle loro menti.


Il loro obiettivo è far avanzare il controllo autoritario sulle masse. Questo non significa solo gli studenti. Sono anche i genitori. E il modo migliore per loro di mantenere il controllo è quello di promuovere non solo i vaccini ma le chiusure. Questo è il motivo per cui sono diventati il gruppo più anti-scienza in America quando si tratta dell'efficacia dei vaccini e delle chiusure per i bambini. Niente sostiene le loro affermazioni, ma continuano comunque a fare le stesse affermazioni. Si tratta solo di controllo neo-marxista.


L'ultimo gruppo a cui viene detto di spingere i vaccini alle masse sono le "élite" corporative che non si rendono conto di essere anche loro solo delle pedine. Questi sono i tiranni di Big Tech, i miliardari di Big Pharma, i potenti del governo e gli "Illuminati" di Hollywood. Tristemente, queste sono le persone che pensano di essere in cima alla catena alimentare (e, garantito, una piccola manciata di loro lo è) ma sono davvero abbastanza in alto da conoscere la maggior parte del piano senza essere abbastanza in alto da sapere che c'è un potere più grande che guida tutto. Lo so, questo è il punto in cui inizia a suonare veramente cospiratorio, quindi se dovete mettere i vostri cappelli di stagnola per continuare, aspetterò.


Questi membri dell'oligarchia, o quello che loro percepiscono essere l'oligarchia, hanno ottenuto dei posti a un tavolo molto esclusivo che dà loro certi privilegi. Prima di tutto, permette loro di essere al corrente di alcune delle macchinazioni della vera élite, anche se non di tutte. Questa informazione ed esclusività è la forza trainante dei messaggi che diffondono. Per rimanere nel club, devono stare al gioco. Ma come i leader medici che sono naturalmente inclini ad abbracciare i vaccini, così anche questi leader sono inclini ad accettare programmi come "Il grande reset", lo spopolamento e il totalitarismo perpetuo. Non c'è nessuna torsione di queste particolari braccia necessaria per loro per mettere in atto volontariamente le nefaste agende.


Ciò che rende questo gruppo il più triste di tutti è che credono di avere il controllo di vasti imperi, quando in realtà sono le pedine più basse e facilmente manipolabili dei potenti. Sono vasi, niente di più, e possono essere sostituiti nel momento in cui non si allineano, cosa che non fanno mai. Sono così legati al semplice fatto di far parte del gruppo che se gli si dice di sacrificare un membro della famiglia per restarci, lo fanno volentieri.


Chi c'è dietro tutto questo?

C'è una dicotomia tra coloro che credono che siamo in o vicino alla fine dei tempi biblici e coloro che o non pensano che quei tempi siano qui o non credono nella Bibbia. I credenti guardano ciò che sta accadendo nel mondo e attribuiscono il caos forzato ai nemici di Dio, sia che quel nemico si manifesti come Satana, Lucifero, l'Anticristo, o Principati e Poteri.

Quelli che non pensano che questa sia una profezia biblica che si sta svolgendo davanti ai nostri occhi la attribuiscono a uno qualsiasi degli spauracchi standard delle teorie della cospirazione, che sia il Nuovo Ordine Mondiale, le Nazioni Unite, il Partito Comunista Cinese, il Forum Economico Mondiale, George Soros, Klaus Schwab, Bill Gates, la Russia, i massoni, gli alieni, o una combinazione di tutti questi.


Come credente, sono nel primo campo, ma in realtà non fa molta differenza quale teoria si accetta in questa fase. Finché riconosciamo che le forze schierate contro di noi sono estremamente potenti al di là di qualsiasi cosa che noi come individui possiamo affrontare da soli, allora siamo sulla stessa strada di base. Quel sentiero si restringe più ci avviciniamo alla fine e chiedo sempre alle persone di rivolgersi alla Bibbia per avere risposte su queste situazioni e, beh, su tutto il resto. Ma per ora, il riconoscimento che siamo presi di mira da una potente cabala è sufficiente per farci lavorare insieme per fermarli.


Tenete a mente che essere un credente e rendersi conto che ci sono forze oscure che guidano i nostri nemici non preclude il coinvolgimento di uno qualsiasi dei suddetti uomini nero. Soros, Gates e Schwab stanno lavorando per conto dell'avversario biblico? Che se ne rendano conto o no, è probabile che lo siano. Nella mia mente non vedo Satana che chiama Mark Zuckerberg e dice: "Ehi, spingiamo i vaccini! Non mi sorprenderebbe necessariamente, ma sospetto che ci siano procuratori demoniaci che lavorano come intermediari per l'Avversario.


È importante capire che questo non è solo un gruppo di persone nel governo e nelle industrie che si riuniscono per spingere una falsa narrazione sulla vaccinazione di massa. La coordinazione e l'assoluta dedizione all'agenda per combattere presumibilmente una malattia con un tasso di guarigione del 99,93% per chiunque tranne che per gli anziani e i vulnerabili ci dice che i loro obiettivi provengono da un male superiore.


Ora, la questione si riduce a ciò che vogliono.


Quali sono i loro obiettivi?

InfoWars ha pubblicato un eccellente video che dettaglia "Le dieci fasi del genocidio". Le somiglianze tra ciò che sta accadendo intorno a noi oggi e ciò che InfoWars crede stia per accadere nel prossimo futuro aprono gli occhi.


Gli appassionati di profezia biblica dovrebbero credere che potremmo vedere l'avvento del governo mondiale unico e il regno dell'Anticristo. Gli appassionati di teoria della cospirazione dovrebbero vedere questo come lo spopolamento della gente comune e il controllo totalitario dell'élite. Di nuovo, questi obiettivi non si escludono a vicenda. Entrambi prendono la stessa forma di base all'inizio. L'unica differenza è dove porta se la loro agenda è vista fino in fondo.


Oggi, si manifesta come "Il Grande Reset". Michelle Edwards di UncoverDC ha fatto un eccellente lavoro di compilazione di informazioni che ci offrono risposte riguardo ai loro obiettivi in un articolo intitolato "The Great Reset: COVID-19, Cyberattacchi, Cina e BlackRock". L'articolo è lungo ma vale la pena leggerlo. Ecco un estratto: 

Nel 2014, il fondatore del World Economic Forum (WEF) Klaus Schwab ha chiesto un "Grande Reset" - essenzialmente un "contratto sociale" progettato per assegnare un ID elettronico ad ogni essere umano sulla terra che sarà collegato alle cartelle cliniche, ai conti bancari e a tutte le attività online. Attraverso la sorveglianza tecnica permanente alimentata dall'intelligenza artificiale, l'élite globale monitorerà e controllerà costantemente il "credito sociale" degli individui, possedendo il potere di dettare ogni aspetto della vita quotidiana. Sta già accadendo in Cina. Eppure, nonostante l'accesso ai decisori più ricchi del mondo (imprese globali con oltre cinque miliardi di dollari di fatturato che si recano a Davos ogni anno), mancava un elemento fondamentale del piano di Schwab per il Grande Reset: un'opportunità che avesse senso per le masse.


Il 18 ottobre 2019, il WEF, la Fondazione Bill e Melinda Gates e il Johns Hopkins Center for Health Security hanno ospitato l'evento 201: A Global Pandemic Exercise. Meno di tre mesi dopo, la pandemia di coronavirus ha attanagliato l'umanità, portando in vita la maggior parte degli scenari dell'esercizio di formazione di ottobre, tra cui una grave crisi della salute pubblica, disordini sociali, serrate del governo, disoccupazione, fake news, la censura della libertà di parola, il debito pubblico, una forte recessione economica, la chiusura economica globale e l'instabilità del benessere umano.


Improvvisamente, ad ogni aspetto della società fu detto che non avevano altra scelta che stare a casa, condurre affari online e aspettare ulteriori istruzioni. E i tecnocrati avevano trovato la loro opportunità. Cogliendo l'attimo, Schwab dichiarò rapidamente che la risposta globale alla pandemia dimostrava che un Grande Reset delle nostre fondamenta economiche e sociali era a portata di mano. Al momento opportuno, la crisi del COVID-19 ha fornito un pretesto e una giustificazione per la sorveglianza continua e i controlli sociali che paralizzano tutti gli aspetti della libertà e della scelta personale. Senza esitazione, all'inizio di giugno 2020, Schwab, insieme al principe Carlo, al capo del FMI Kristalina Georgieva, e ai CEO di BP, Mastercard e Microsoft ha annunciato: 


"La pandemia rappresenta una rara ma stretta finestra di opportunità per riflettere, reimmaginare e resettare il nostro mondo. Per ottenere un risultato migliore, il mondo deve agire congiuntamente e rapidamente per rinnovare tutti gli aspetti delle nostre società ed economie, dall'istruzione ai contratti sociali e alle condizioni di lavoro. Ogni paese, dagli Stati Uniti alla Cina, deve partecipare, e ogni industria, dal petrolio e dal gas alla tecnologia, deve essere trasformata. In breve, abbiamo bisogno di un "Grande Reset" del capitalismo".


Oltre a porre le basi per il Grande Reset - o come lo chiama Biden, "Build Back Better" - la pandemia è stata determinante per assicurare la rimozione del presidente Trump dalla Casa Bianca. Dopo tutto, Trump era un notevole ostacolo al loro progetto. Infatti, il megadonista democratico George Soros ha dichiarato al WEF del 2020 che Trump era un "truffatore e l'ultimo narcisista" che aveva violato i limiti della costituzione degli Stati Uniti e doveva essere fermato a tutti i costi. Dopo i discutibili risultati delle elezioni del 3 novembre, come previsto, l'amministrazione Biden e altri leader mondiali si sono doverosamente allineati al copione del WEF. E il Grande Reset era in corso.


Cosa possiamo fare al riguardo?

Come ho notato più volte, credenti e non credenti che sono preoccupati per quello che sta succedendo hanno lo stesso percorso di base all'inizio. Una delle differenze è che i credenti devono impegnarsi nella preghiera e nella supplica. Non possiamo combattere da soli. Come notato in Giuda, anche l'Arcangelo Michele non cercò di affrontare Satana da solo.


Eppure l'arcangelo Michele, quando contendeva con il diavolo il corpo di Mosè, non osava portare contro di lui un'accusa ingiuriosa, ma diceva: "Il Signore ti rimprovera".


Che tu sia un credente o meno, un passo imperativo è quello di diffondere la parola letteralmente a tutti quelli che puoi. Amici, familiari, contatti e-mail, seguaci dei social media... tutti. Raccogliete qualsiasi ricerca possibile sui "vaccini" e avvertite coloro che non sono stati vaccinati. Per fortuna, la stragrande maggioranza di coloro che non sono ancora stati vaccinati non hanno intenzione di vaccinarsi affatto, ma le campagne di pressione continuano ad aumentare. Dobbiamo incoraggiare tutti a rimanere forti.


Come ha notato il video di InfoWars, non possiamo farlo da soli. Dobbiamo riunire il maggior numero possibile di alleati in questo mondo. Avremo bisogno di amici e alla fine coloro che sono risucchiati dall'isteria da vaccino e dalla dipendenza dal governo si rivolteranno contro di noi.


Pregate, fatevi forza e rimanete informati. Sta già diventando brutto e peggiorerà. Ma se diffondiamo il messaggio, abbiamo la migliore possibilità di superare le sfide che abbiamo davanti.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia