Soluzione salina fisiologica contenente grafene

 

Soluzione salina fisiologica contenente grafene

Fonte : www.laquintacolumna.net e www.orwell.city


Perché alcune persone che non sono state vaccinate né hanno indossato maschere né hanno fatto test PCR sono magnetiche? Beh, c'è già una risposta a questo.


Proprio quando pensavamo che la conferma dell'ossido di grafene nei vaccini fosse già allarmante, appaiono nuove informazioni che ci fanno saltare la testa.


Da due settimane il canale Telegram Info Vacunas sta indagando parallelamente a quello de La Quinta Columna e ha scoperto che dal 2012 esiste un brevetto per includere l'ossido di grafene nelle soluzioni saline fisiologiche. 


Questo è inquietante perché significa che l'umanità è stata vittima di un avvelenamento senza saperlo per quasi 10 anni. 


L'ossido di grafene potrebbe essere potenzialmente responsabile delle epidemie influenzali degli ultimi anni, in quanto le frequenze elettromagnetiche 4G e 4G Plus lo avrebbero stimolato, proprio come ha spiegato il dottor José Luis Sevillano un paio di giorni fa nel programma argentino Palabras y Verdades.


Per capire meglio in cosa consiste questa agenda del grafene, Orwell City propone qui sotto un frammento dell'intervista che La Quinta Columna ha rilasciato oggi per il programma radiofonico cileno Dirección Correcta.




"Il codice del brevetto è KR20210028062A" www.docdroid.net/2A4gWVY/kr20200045648.pdf

Come ho detto, questa informazione è stata fornita dal canale Info Vacunas attraverso il suo amministratore, Dani Díaz, che ha fatto uno studio più approfondito. E infatti. Ci ha detto che questo brevetto appare sul sito del Ministero dell'Industria, del Commercio e del Turismo del governo spagnolo. 


https://www.docdroid.net/2A4gWVY/kr20200045648-pdf


E cos'è questo brevetto? Beh, è una soluzione salina fisiologica contenente grafene. Pertanto, non possono più negarlo in alcun modo, indipendentemente da ciò che dicono i fact-checkers o ciò che dice la televisione. Vedremo cosa diranno i giudici. 


Queste informazioni saranno presentate ai giudici. Insieme a uno screenshot del sito web in questione.


Dice: 'La presente invenzione riguarda una soluzione iniettabile posta nei vasi sanguigni e nei tessuti sottocutanei del corpo umano, soluzione fisiologica salina, soluzione di glucosio, soluzione di Ringer, e simili allo scopo di curare le malattie'. 


In altre parole, non stiamo parlando di una tecnologia applicata solo nei vaccini -nanotecnologia in questo caso-, ma è stato probabilmente introdotto in qualsiasi tipo di soluzione salina fisiologica contenente grafene. 


Inoltre, quando abbiamo visto lo studio più in profondità -concernendo ciò che questa persona dal canale Info Vacunas ci ha inviato-, vediamo che alla fine appare il nome di una persona di nazionalità cinese, colui che ha brevettato questo con la data di applicazione 12 aprile 2012. Beh, sembra che questa persona è praticamente un terrorista. È qualcosa che dobbiamo ancora indagare molto più a fondo.


Il punto è che questo è in uso da un po' di tempo su una base ad hoc in alcuni trattamenti medici, e molto probabilmente in modo invasivo, come dico io, nella campagna antinfluenzale del 2019. E ora, perché diciamo che era nella campagna antinfluenzale? 


Bene, qui dice: 'Il problema da risolvere nella presente invenzione è quello di disperdere 0,2 nm -molto piccoli, e che coincide esattamente con la dimensione del grafene. Cioè, sarebbero 200μm, come spiegato nell'analisi preliminare del Dr. Campra, di grafene in soluzione fisiologica o soluzione di Ringer fornita come iniezione al corpo umano e uso come agente terapeutico per le malattie". 


Questo apre la porta alla possibilità che non stiamo parlando solo di vaccini anti-COVID e anti-influenzali ma, probabilmente, di tetano, difterite, meningite, ecc. 


E, inoltre, spiegherebbe perché ci sono bambini -anche neonati- che hanno espresso magnetismo anche senza essere stati vaccinati né con l'anti-influenzale né con l'anti-COVID, ma solo per i vaccini del calendario normale (il calendario del bambino sano, come si chiama). Questo è ovviamente molto preoccupante. 


Come ho detto, è il risultato del fatto che siamo consapevoli che l'origine e la causa eziologica della malattia è stata l'introduzione di questo nanomateriale, in questo caso, in fiale. Ma anche attraverso alcune vie di somministrazione. E spiega anche perché ci sono persone che esprimono magnetismo senza essere state inoculate, senza essersi sottoposte al test PCR o senza essere state sottoposte a screening (tampone), e senza aver usato maschere. Questa è la spiegazione. Perché possono averlo acquisito per inalazione. Perché probabilmente siamo di fronte ad un attacco multifattoriale in cui tutto il grafene che è stato prodotto -e che la gente si chiedeva dove fosse-, è proprio nel corpo delle persone.

(...)


Perché con quel brevetto -il brevetto KR20210028062A che abbiamo menzionato prima-, secondo i risultati dell'indagine del canale Info Vacunas, hanno finalmente identificato un cinese su cui dovremo indagare. Ma quando si dà un'occhiata a un po' di quello che ha fatto nella sua vita, si impara che è praticamente un terrorista. Ha sovraccaricato delle navi e ha causato la morte di alcune centinaia di persone. 


E stiamo parlando di un brevetto del 12 aprile 2012. Da quel punto in poi deduco che questo nanomateriale ha iniziato ad essere utilizzato. Introducendolo furtivamente nella popolazione, finché alla fine, hanno detto: "Lo rendiamo più invasivo, e ora lo mettiamo nel vaccino antinfluenzale del 2018". 


Ricordiamoci che circa un milione di persone sono morte dopo la campagna di vaccinazione contro l'influenza. Era un'influenza molto virulenta, hanno detto. Quando il tasso medio è di circa 600.000 morti all'anno in tutto il mondo. Poi sono apparsi i primi casi bilaterali di polmonite. Erano pochi, ma sono apparsi. E abbiamo avuto, d'altra parte, il 4G Plus attivato. Cioè una tecnologia che era già millimetrica e scalabile. Ma le mancava un po' di potenza, che è quella che le hanno dato adesso. Queste persone hanno fatto delle prove dal 2012. Cioè, sono stati colpiti dall'influenza A, dove probabilmente volevano fare qualcosa di simile, o era il passo precedente. Il 4G è stato attivato allora. 


Notate come ogni periodo di vaccinazione sia stato legato, soprattutto, a un salto di qualità tecnologico. 4G con l'influenza A. 4G Plus con quell'influenza che ha ucciso un milione di persone, e ora 5G con COVID.


E ripetiamo: non stiamo dicendo che il 5G da solo causa la COVID, ma che danneggia la biologia umana da solo. Sì, è vero. Ma se la gente ora ha una miccia -perché è una miccia, un candelotto di dinamite che esplode. Perché è questo che sta succedendo -, ogni persona che è stata inoculata con questa sostanza con quella nanotecnologia dell'ossido di grafene ha una miccia, dinamite, una bomba a orologeria che è pronta ad esplodere con l'attivazione di un microonde.  È così facile.


Volevo commentare che questo sta arrivando molto presto. Ecco perché osano dirci che ora arriva la variante Delta, la variante Delta Plus. Come se il virus fosse mutato in una versione ufficiale e ora ha un'altra sequenza nucleotidica e ora è più contagioso. E alcune persone, purtroppo, ci credono. Questo è il problema. Alcune persone ci credono. 


Ma tutto era più facile. Era un avvelenamento passivo, inizialmente attivo, all'insaputa dell'ospite per la successiva irradiazione con quella tecnologia a microonde 5G. 


Il 5G non è mai stato per i cellulari. Era proprio per le persone vaccinate".


-Ricardo Delgado, biostatistico e direttore di La Quinta Columna.

Scrivi cosa ne pensi

Condividi la tua opinione nel rispetto degli altri. Niente link.

Nuova Vecchia